22 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 24/02/2017, 13.20

    INDIA

    Arcivescovo di Bangalore inaugura il primo consultorio familiare

    Nirmala Carvalho

    L’obiettivo è risolvere la crisi della famiglia e sottolineare di nuovo la santità dell’istituzione matrimoniale. La diocesi si avvale delle competenze di 20 sacerdoti dell’Holy Cross, esperti in materia. La disgregazione delle famiglie è evidente nell’aumento delle cause di annullamento.

    Bangalore (AsiaNews) – Mons. Bernard Moras, arcivescovo di Bangalore (Karnataka), ha inaugurato il primo consultorio familiare della Chiesa locale. Egli ha spiegato che l’iniziativa nasce dalla “profonda preoccupazione riguardo il numero crescente di cattolici che scelgono la convivenza e sottovalutano la santità dell’istituzione matrimoniale”. Il servizio offerto dall’arcidiocesi servirà anche a ricostruire i legami familiari sempre più in crisi nel mondo di oggi. L’arcivescovo ha aggiunto: “Persino dopo un lungo periodo di formazione, anche i sacerdoti possono avere delle crisi e ricercare il sostegno di una guida spirituale o di qualcuno che sappia dare loro dei consigli. Allo stesso modo, le famiglie potrebbero essere nella stessa condizione di bisogno”.

    Il consultorio è stato inaugurato lo scorso 20 febbraio. A livello locale, la città è già fornita di un simile servizio, ma “sentivamo la necessità – continua il vescovo – di avere un’iniziativa a livello diocesano dedicata per intero alle necessità delle famiglie. Per questo abbiamo chiesto aiuto ai sacerdoti della congregazione dell’Holy Cross”.

    Nello specifico, 20 esperti con una formazione professionale si sono riuniti nei locali del Paalanaa Bhavana, il centro pastorale dell’arcidiocesi. Per sei mesi essi hanno discusso e pianificato come poter offrire le proprie competenze alle coppie in crisi, aiutando i coniugi a riconciliarsi.

    Secondo mons. Moras, il consultorio è la risposta concreta all’Assemblea plenaria dei vescovi cattolici dell’India, riunita di recente, che ha deciso di puntare proprio sulla risoluzione delle problematiche familiari. “Inoltre papa Francesco – aggiunge – nel Sinodo dei vescovi sulla famiglia del 2015 ha sottolineato la necessità di proteggere le famiglie dalla disgregazione e dalla discordia. In quanto arcidiocesi sentiamo l’urgenza di proteggere il sacramento del matrimonio e la famiglia in una società che continua a cambiare e tende a danneggiare le famiglie”.

    La conseguenza più evidente della disgregazione familiare è l’aumento delle cause di annullamento matrimoniale. Ciò, secondo il vescovo, è dovuto anche alla superficialità dei corsi prematrimoniali. “Purtroppo – conclude – spesso le suore e i sacerdoti sono restii a fornire insegnamenti o adeguati orientamenti in tema di vita sessuale o di relazioni tra i coniugi. Gli attuali due giorni di corso non sono sufficienti, se consideriamo tutte le sfide e le difficoltà che le coppie affrontano nel matrimonio”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/12/2015 INDIA
    Vescovo di Bangalore: A Natale condividiamo la gioia di Dio con coloro che ci fanno del male
    Mons. Bernard Moras è intervenuto all’incontro annuale della diocesi in occasione del Natale. “Le celebrazioni del Natale sono senza significato se non condividiamo la pace di Dio con chi rende le nostre vite miserabili”. Il Natale invita a riflettere sull’incarnazione di Cristo. Nella Laudato sì, l’appello di papa Francesco alla cura della casa comune. Il Giubileo della Misericordia per “dare consolazione ad ogni uomo e donna del nostro tempo”.

    25/01/2017 12:28:00 INDIA
    Arcivescovo di Bangalore ai giovani: Fate attenzione ai pericoli di internet

    Mons. Bernard Moras invia un messaggio per il prossimo Sinodo sui giovani, che si terrà nel 2018. Avverte che il mondo virtuale “è come la lampada di Aladino, che ci fa ottenere qualsiasi cosa vogliamo”. Allo stesso tempo, la rete nasconde sfruttatori e adescatori. Rendendo tutto accessibile, “internet trasforma i giovani in fuscelli deboli, che non accettano il fallimento”.



    03/08/2004 india
    Parla il nuovo vescovo della "Silicon Valley" indiana

    Intervista esclusiva a mons. Bernard Moras sui problemi della diocesi, fra globalizzazione ed etnocentrismo.



    23/09/2016 12:36:00 INDIA – FILIPPINE
    “Coppie per Cristo”, dalle Filippine all’Orissa per dare forza alle famiglie cattoliche

    A Bhubaneshwar si è svolto un ritiro per l’arricchimento del matrimonio. A guidarlo, cinque membri delle “Coppie per Cristo” provenienti dalle Filippine e due da Bangalore, nel Karnataka. Il movimento laico è nato a Manila nel 1981; nel 2005 ha ottenuto dal Vaticano il riconoscimento come Associazione internazionale privata di fedeli.



    20/11/2008 PAKISTAN
    Islamabad, al parlamento una legge per dare “uguali” diritti alle donne
    Oggi nel diritto di famiglia sono molto maggiori i diritti del marito. Il Consiglio per l’ideologia islamica propone innovazioni per consentire alla moglie di chiedere il divorzio e preservare le sue proprietà. Ma ambienti estremisti lo accusano di “creare confusione”.



    In evidenza

    CINA
    Liu Xiaobo: una fiaccola che illumina la civiltà umana



    La testimonianza del grande dissidente non violento, lasciato morire di cancro, è il più alto contributo all’umanità negli ultimi (sterili) 500 anni di storia cinese. Il ricordo di Liu (e di sua moglie) da parte di un sacerdote del nord della Cina.


    INDIA
    Goa: croci distrutte, cimitero dissacrato. Mons. Neri Ferrao: colpa dell’odio religioso



    Le croci sono state lasciate infrante ai margini della strada. Nel cimitero di Guardian Angel Church danneggiate 28 nicchie, cinque croci di legno e nove in granito, 16 tombe e la grande croce all’ingresso. Sajan K George: “Durante un raduno di indù, un fondamentalista ha detto che tutti quelli che mangiano la vacca devono essere impiccati”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®