29/11/2014, 00.00
SINGAPORE
Invia ad un amico

Arcivescovo di Singapore: Avvento, con Maria "tempo di preghiera e contemplazione"

"Portatori della Buona Novella". È questo il tema del periodi in preparazione al Natale, annunciato in una lettera pastorale da mons. William Goh. Il prelato invita a "seguire" l'esempio della Vergine e annunciare il Vangelo fra la gente. Egli chiede anche di prendersi cura di quanti soffrono e sono senza speranza.

Singapore (AsiaNews) - "L'Avvento è un tempo speciale di preghiera e di contemplazione con Maria, mentre ci prepariamo nei nostri cuori alla nascita di Gesù". È quanto sottolinea in una lettera pastorale pubblicata in preparazione al Natale l'arcivescovo di Singapore, mons. William Goh Seng Chye, il quale spiega che il tema di quest'anno è "Portatori della Buona Novella". Un motto, aggiunge il prelato, che si inserisce nel solco delle iniziative promosse in tema di Nuova evangelizzazione, che la Chiesa di Singapore ha affidato proprio al ruolo protettrice della Vergine, la sola capace di "guidarci a Cristo, luce del mondo".

"Dopo aver meditato sulle parole dell'angelo Gabriele - spiega mons. Goh - [Maria] è corsa da Elisabetta, a proclamare la Buona Novella dell'arrivo del messia". Anche noi, aggiunge, dobbiamo "seguire l'esempio" della Vergine e andare fra la gente ad annunciare il Vangelo, in particolare "a quanti stanno perdendo la speranza, non si sentono amati o godono di scarsa autostima".

Quando non vi è "un'esperienza di amore sincera, vera e duratura", continua l'arcivescovo di Singapore, vi è il rischio concreto che "molti spostino la loro attenzione verso cose materiali, come il gioco, la droga o altre forme di dipendenza". Per questo, come discepoli di Cristo, "siamo chiamati oggi a dare speranza a un mondo che è al limite della disperazione".

"Cristo è la Via, la Verità, la Vita - ricorda mons. Goh - ed è la risposta a tutti gli enigmi e a tutte le sofferenze di questa vita". E a quanti recano impresse dentro di sé delle "ferite", avverte l'arcivescovo, "noi dobbiamo andare loro incontro, come ha fatto Maria, per dare loro il conforto e l'amore della Buona Novella".

Infine, il prelato invita a seguire l'esempio della Madonna e "trovare tempo per la preghiera e la meditazione", in preparazione "alla venuta del Signore". "La disciplina della preghiera è importante - aggiunge - perché senza la preghiera non si può crescere nella santità". E perché sia "efficace, conclude, la preghiera "deve essere rafforzata dall'opera di carità, penitenza, digiuno e mortificazione".

A Singapore i cattolici sono oltre 200mila, pari al 5% circa del totale della popolazione; fra le religioni, la più diffusa è il buddismo col 43%; seguono i cristiani col 18% del totale, islam 15%, induismo e taoismo 11 e 5%. La Chiesa locale vive una fase di crescita e dinamismo, che hanno portato alla recente apertura di un seminario teologico, definito una vera e propria "pietra miliare" per la comunità locale.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Natale a Hong Kong, scoprendo Gesù Cristo, "aumenta il desiderio di una vita vera"
16/12/2014
Arcivescovo di Singapore: con “modestia e umiltà”, il Bambino Gesù traccia la via dell’amore
23/12/2014
Ashgabat, la comunità cattolica si prepara a un Natale ‘luminoso’
19/12/2017 12:09
Madhya Pradesh, pericolosi canti di Natale: 30 seminaristi e due sacerdoti tenuti in ostaggio
15/12/2017 08:45
Il Natale di Vuon, convertito cambogiano che grazie a Gesù ha vinto la malattia
15/12/2014