26 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 21/12/2016, 13.38

    KYRGYZSTAN – INDIA

    Biškek e Delhi firmano accordi bilaterali per rilanciare sicurezza, economia e cultura



    L’India e la repubblica del Kyrgyzstan sono pronte a intraprendere un vasto percorso di collaborazione su più fronti. L’obiettivo: rendere l’Asia centrale un’area pacifica, stabile e prosperosa.

    New Delhi (AsiaNews) – Il primo ministro indiano Narendra Modi e il presidente del Kyrgyzstan Almazbek Sharshenovich Atambayev si sono incontrati ieri nella capitale indiana per discutere e firmare un accordo che mira a rafforzare gli investimenti bilaterali fra i due Paesi. Durante i colloqui i due leader hanno anche deciso di potenziare i legami negli ambiti di difesa, sicurezza, estrazione mineraria, tecnologia informatica, agricoltura ed energia. 

    Per quanto riguarda la difesa, focalizzata sull’antiterrorismo, Modi ha comunicato che sono iniziati programmi di addestramento congiunto fra le forze armate dei due Paesi. Le esercitazioni avranno luogo presso un Centro di addestramento in Kyrgyzstan. “Abbiamo discusso – afferma il primo ministro Modi – su come lavorare insieme per rendere sicura la società e i giovani contro la minaccia comune di radicalismo, estremismo e terrorismo”. 

    Il primo ministro ha anche affermato che l’India considera il Kyrgyzstan come un valido partner per l’obiettivo comune di rendere l’Asia centrale un’area pacifica, stabile e prosperosa. Secondo Modi, il popolo è il centro delle iniziative prese dai due Stati e “per promuovere il programma di cooperazione tecnica ed economica c’è bisogno di dare particolare importanza agli scambi culturali fra i giovani”.

    I due leader hanno anche accolto con favore la ratifica dell’accordo di Parigi entrato in vigore il 4 novembre. A fine settembre 2016 l’India aveva già comunicato l’intenzione di ratificare l’accordo di Parigi, mentre il Kyrgyzstan lo aveva già approvato il 21 settembre. 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    26/01/2015 INDIA - STATI UNITI
    Obama e Modi trovano l'accordo sul nucleare. Ma non lo rivelano
    Dopo anni di stallo, le due potenze "d'accordo su un passo importante" per mettere in pratica una legge americana del 2005 sulla fornitura di strumentazioni per il nucleare civile. Il leader Usa accorcia la visita nel sub-continente per volare in Arabia Saudita. L'ombra di Pechino sul meeting.

    28/01/2015 INDIA - STATI UNITI
    India, leader cristiano: Grazie a Obama, che ha difeso la nostra libertà religiosa
    Durante la visita ufficiale in India, il presidente statunitense è intervenuto a difesa della libertà di culto, ricordando l’art. 25 della Costituzione. Sajan K George plaude alle parole del leader Usa, in una nazione "dove sono ancora frequenti le violenze contro le minoranze, in particolare i cristiani". Il sostegno di movimenti estremisti indù al governo, “macchia” nelle credenziali laiche del Paese.

    24/09/2014 INDIA - USA
    Modi alla Casa Bianca: investimenti, sicurezza e tecnologia
    Il Primo ministro indiano si prepara al viaggio negli Stati Uniti (26-30 settembre). Oltre a Barack Obama, lo attendono oltre 50 appuntamenti con colossi d'affari e multinazionali, l'Assemblea generale dell'Onu e un incontro con gli indiani della diaspora. Due organizzazioni promettono proteste per la sua presenza negli Usa.

    11/02/2014 CINA - TAIWAN
    Nanjing, al via i colloqui "più importanti" fra Cina e Taiwan dal 1949
    I vertici ufficiali dei due organismi che si occupano dei rapporti sullo Stretto hanno aperto una sessione di dialoghi mirata a riavvicinare (in maniera informale) le due entità. Pechino vuole l'accordo di libero commercio, Taipei sottolinea l'importanza della libertà di stampa. Una fonte di AsiaNews: "Lo status quo non è in discussione".

    13/03/2015 SRI LANKA - INDIA
    Narendra Modi in Sri Lanka: crisi della pesca, visti e sostegno ai tamil
    Il Primo ministro indiano è alla sua ultima tappa del tour nelle isole dell'Asia meridionale. AsiaNews intervista Herman Kumara, noto attivista per i diritti dei pescatori. La visita è un "ottimo segno di rafforzamento dei rapporti", ma Colombo deve imparare a dialogare con i suoi cittadini.



    In evidenza

    LIBANO
    Trump, Marine Le Pen e il Medio oriente: il Libano contro muri e divisioni

    Fady Noun

    L’inizio della presidenza Trump ha segnato la “babelizzazione” della società americana. Ciascun Paese riversa il suo odio contro un nemico esterno. La crisi globale attuale ha radici religiose. Al cuore del caos vi è la minaccia jihadista. Laterza guerra mondiale non si vince con i droni, ma usando moderazione e promuovendo l’incontro e il confronto. 

     


    EGITTO – ISLAM
    Al Azhar sotto l’influenza dell’islamismo di Daesh

    Kamel Abderrahmani

    Le istituzioni religiose ufficiali e le università cosiddette islamiche sono la causa dell’immobilità del mondo musulmano. I programmi insegnati ad Al Azhar e la letteratura usata sono gli stessi che sono applicati sul terreno da tutti i terroristi armati. Nessun paragone possibile fra Al Azhar e il Vaticano. Il Vaticano ha ospitato musulmani irakeni e siriani che fuggivano la guerra. Al Azhar non ha fatto nulla per cristiani e Yazidi. La persecuzione verso Mohamed Nasr Abdellah, desideroso di modernizzare l’islam. Il commento di uno studente musulmano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®