25/02/2008, 00.00
NEPAL
Invia ad un amico

Buddisti coreani in Nepal pregano per la pace

di Kalpit Parajuli
Leader buddisti dalla Corea in pellegrinaggio in Nepal si sono radunati a centinaia per pregare nel luogo di nascita del Buddha.

Kathmandu (AsiaNews) – Dalle prime ore del mattino i leader buddisti coreani che hanno raggiunto ieri sera la città di Lumbini - luogo di nascita dell'Illuminato - si sono raccolti in preghiera per l’intera giornata di oggi. Pregano per la pace nel mondo e la pace in Nepal.

La visita in Nepal durerà cinque giorni e i 300 buddisti hanno in programma di vistare i più famosi luoghi storici e culturali che sono eredità del Paese. Il pellegrinaggio è chiamato “Pellegrinaggio per la pace nel mondo” e a capo della comitiva c’è il famoso buddista coreano Sun Mook Hye Ja il quale parlando ai giornalisti ha detto: “Il pellegrinaggio in Nepal è un’iniziativa per la pace nel mondo e durante la nostra permanenza qui pregheremo per la pace universale”.

Il leader Hye Ja ha espresso preoccupazioni per le condizioni in cui vivono i buddisti in Nepal e ha elogiato Sir Edmund Hillary, uno dei più noti alpinisti ed esploratori neozelandesi, per le iniziative volte a realizzare la costruzione di scuole e monasteri buddisti nel tormentato Paese.

Questo è il primo pellegrinaggio di un così nutrito gruppo di religiosi da quando il Nepal è “secolare” e la vista è avvenuta dopo che il governo ha riconosciuto la legittimità delle scuole religiose, comprese quelle buddiste.

Il “Pellegrinaggio per la pace nel mondo” è stato organizzato dal Centro culturale per la Corea e la pace e potrebbe essere il primo di una serie. Si prevede infatti che nei prossimi due anni altri 700 pellegrini buddisti visiteranno il Nepal.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Global Peace Index: Il “Paese di Buddha” è meno pacifico dell’Europa "cristiana"
30/06/2015
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Nuove tensioni tra ribelli maoisti e governo
26/10/2009
Giornata missionaria: la missione ‘non si ferma mai’ e chiama tutti
16/10/2020 13:03
Jharkhand, rifiuta di abiurare e di tornare alla fede degli alberi. Un cristiano muore da martire
14/02/2017 12:22