27/03/2013, 00.00
THAILANDIA
Invia ad un amico

Catechista thai in missione fra i tribali Hmong, a Pasqua 12 nuovi battesimi

di Weena Kowitwanij
È la storia del 33enne Precha Sipongpiyaratsamee, attivo nella provincia di Mae Hong Son, nel nord della Thailandia. Tra i catecumeni, la maggioranza è di fede buddista e uno legato al culto tradizionale del gruppo etnico. Sacerdote e studioso: recuperare l’elemento di condivisione e di rispetto per la famiglia.

Bangkok (AsiaNews) - Per più di 10 anni si è occupato della catechesi nelle comunità Hmong sparse per 17 villaggi della provincia di Mae Hong Son, nel nord della Thailandia, registrando continue conversioni al cattolicesimo. E anche quest'anno, a Pasqua, un gruppo di 12 persone riceverà il battesimo dopo aver compiuto il cammino di catecumenato. È la storia del 33enne Precha Sipongpiyaratsamee, educatore e volontario della diocesi di Chiang Mai, che racconta la propria missione fra le "15 o 20 famiglie di ciascun villaggio, la maggior parte delle quali si guadagna da vivere dall'agricoltura o allevando animali". 

Gli Hmong sono un gruppo etnico montano che vive in prevalenza nelle zone meridionali della Cina e nelle aree più remote del sud-est asiatico come Vietnam (vittime di persecuzioni perché ritenuti "alleati" degli statunitensi ai tempi della guerra), Myanmar e nord della Thailandia. "Vi sono almeno 12 persone, fra i 20 e i 50 anni - racconta il signor Precha ad AsiaNews - che quest'anno a Pasqua riceveranno il battesimo. La maggior parte di essi è di fede buddista, mentre il più anziano, di nome Santi, è legato al culto tradizionale animista".

Precha ricorda gli anni di formazione alla catechesi e l'incontro con p. Sadhit Saie, rettore della St. Mary Church a Mae Hing Son, che lo ha inviato in un centro di Chiang Mai per un ulteriore corso di approfondimento della dottrina cristiana. "Sono diventato - racconta l'uomo - un catechista a tempo pieno in mezzo alla comunità Hmong" trascorrendo "oltre 10 anni" con i gruppi etnici. Sempre desideroso di approfondire gli elementi della fede, Precha ha seguito un seminario - della durata di tre anni - in un centro dell'arcidiocesi di Bangkok.

Fra i vari studiosi attivi nell'area vi è anche p. Cyril Niphot Tienvihan, direttore di un centro per l'insegnamento di religione e cultura della diocesi di Chiang Mai. Il sacerdote sottolinea che "la famiglia resta il centro del sistema economico della comunità" Hmong, all'interno del quale è diffuso il senso di aiuto, scambio e collaborazione reciproca fra gli elementi del gruppo. 

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La testimonianza dei laici thai nella formazione dei catecumeni
22/03/2010
Thailandia, 250 catecumeni saranno battezzati a Pasqua
24/03/2006
Missione di Suihari, quattro villaggi si preparano al battesimo
19/03/2020 11:17
La crescita silenziosa della giovane e "povera" comunità cattolica della Mongolia
30/04/2014
Bangkok, p. Daniele Mazza: ‘Cristo, l’incontro che cambia la vita’ dei catecumeni thai
11/10/2017 08:13