30/12/2013, 00.00
VIETNAM
Invia ad un amico

Cattolici vietnamiti aggrediti mentre portano doni di Natale agli orfani

di Joseph Dang
E' accaduto nella provincia di Kontum, dove un gruppo di volontari è stato bloccato dalla polizia e costretto a tornare indietro. Uno degli assaliti, torturato dal capo del partito comunista locale, è finito in ospedale per molteplici lesioni interne.

Kontum (AsiaNews) - A Kontum, in Vietnam, è divenuta realtà la storia del Dr. Seuss' "How the Grinch Stole Christmas!", nella quale una creatura che odia il Natale sottrae ai bambini i loro regali.

A far divenire realtà una favola che rende tristi i bambini è stato quanto accaduto a un gruppo di volontari della Chiesa sono stati aggrediti e allontanati mentre cercavano di portare i regali di Natale ai bambini orfani e poveri in aree remote della provincia.

Padre Tran Si Tin, C.Ss.R, pastore della congregazione cattolica di Gia Lai, diocesi e provincia di Kontum, negli Altopiani centrali, ha presentato un rapporto nel quale denuncia la grave violazione dei diritti umani e religiosi compiuta addirittura dal capo del comune di Ayun contro un gruppo di volontari della Chiesa che il 17 dicembre stava consegnando le coperte donate dalla gente ai bambini orfani del comune.

La loro missione era compiuta per conto di padre Tin, troppo anziano e non fisicamente in grado di portare avanti un lavoro nelle zone di montagna.  vecchio e non fisicamente in forma per il lavoro nelle zone alte. Ma a metà strada il gruppo è stato fermato dalla polizia locale che ha ordinato di tornare indietro, senza finire l'opera che erano partiti per compiere. Peggio ancora, il leader del gruppo, Kpuih Bop di Plei Chep è stato preso particolarmente di mira, perseguitato e torturato da Dat Nguyen Van capo del Partito comunista del comune di Ayun comune. Bop ha avuto molteplici lesioni interne e ha dovuto essere ricoverato in ospedale.

"Non c'è stata alcuna libertà nel comune di Ayun", il commento del deluso padre Tim. "Dal momento che questa è una zona isolata, le attività cattoliche sono spesso proibite e quindi tutto ciò che riguarda la religione incontra questa reazione immorale da parte dei funzionari. Non si può possiamo parlare di religione in questo comune".

Il Vietnam il 12 novembre 2013è entrato a far parte della Commissione diritti umani delle Nazioni Unite. Ma fa rispettare e seguire i diritti umani o semplicemente gioca un gioco sporco con la Commissione Diritti Umani?

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La lobby degli intellettuali chiede più libertà. Gli sgambetti dei rivali di Xi Jinping
02/08/2016 16:35
Sacerdote cinese: Boicottare il Natale non ha alcun senso
27/12/2017 11:47
Con il processo agli avvocati, naufraga lo “stato di diritto” promesso da Xi Jinping
16/09/2016 15:29
India, il fondamentalismo indù contro il Natale
20/12/2017 12:34
Kim Jong-un snobba l’inviato speciale di Xi Jinping
22/11/2017 08:48