19/04/2018, 11.35
SRI LANKA
Invia ad un amico

Colombo, incontro nazionale dei giovani: dialogo per la pace e lo sviluppo sostenibile

di Melani Manel Perera

Il “National Youth Summit 2018” si svolge domani e dopodomani. L’obiettivo è creare una piattaforma che colleghi e rafforzi il ruolo dei giovani come costruttori di pace. Il 54,1% dei ragazzi non ha mai avuto rapporti di amicizia con persone appartenenti ad una altro gruppo etnico.

Colombo (AsiaNews) – Un summit di giovani da ogni parte del Paese e di ogni estrazione sociale e appartenenza etnica per dialogare su pace e sviluppo sostenibile. È quello che prenderà avvio domani al Bandaranayaka Memorial International Conference Hall (Bmich) a Colombo. L’iniziativa si chiama “National Youth Summit 2018” ed è sponsorizzata dallo Sri Lanka Development Journalist Forum (Sdjf). Ad AsiaNews Dhaneshi Yatawara, responsabile dei progetti del Forum, riferisce che “sono attesi più di 250 giovani da tutto lo Sri Lanka, anche appartenenti a gruppi emarginati”.

Domani alla cerimonia inaugurale saranno presenti numerose autorità, tra cui Mano Ganesan, ministro per la Coesistenza nazionale, il dialogo e le lingue ufficiali, oltre a vari rappresentanti delle università di Jaffna e delle Arti figurative, e i ministri dell’Educazione di tutte le province.

Si tratta del secondo incontro a livello nazionale dei giovani srilankesi. Il 21 aprile – seconda data di lavori – i ragazzi si riuniranno nel Dipartimento dell’informazione governativa, sempre nella capitale. Yatawara sostiene che l’obiettivo “è creare una piattaforma che colleghi e rafforzi il ruolo dei giovani come costruttori di pace. Nel 2015 il forum ha organizzato il primo evento, dal titolo ‘Catturare le voci locali e rafforzare la democrazia’, che è stato il precursore dell’iniziativa attuale”.

I partecipanti assisteranno a varie sessioni tematiche: l’inclusione dei giovani nelle politiche nazionali e nel dialogo nazionale; i giovani e la non violenza; i giovani e il cambiamento sociale; i giovani nello sviluppo della comunità; il rapporto tra giovani, i social media e il discorso dell’odio; il contributo dei giovani alla giustizia sociale e all’uguaglianza.

“Non c’è mai stato un momento migliore di adesso – sottolinea il comunicato stampa dell’evento – per colmare il vuoto e incoraggiare coloro che con passione costruiscono la pace. Ciò è tanto più urgente se si considerano i dati del Rapporto nazionale del 2014 sullo sviluppo umano: il 54,1% di questa popolazione parla una sola lingua e non ha mai avuto rapporti di amicizia con persone appartenenti ad una altro gruppo etnico”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
In Africa tutto è pronto per l’apertura del Forum sociale mondiale
17/01/2007
Incontro Xi-Modi: una ‘guida strategica’ contro il pericolo di guerra
28/04/2018 11:54
A Rio+20, lo Sri Lanka punta su lavoro, giovani e difesa dell’ambiente
14/06/2012
Sri Lanka, protestanti: 20 aggressioni contro cristiani e nessun arresto
05/06/2017 12:17
Il Social Forum ha messo i poveri da parte
21/01/2004