22 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/04/2017, 08.53

    SRI LANKA

    Colombo, salgono a 32 le vittime della valanga di rifiuti

    Melani Manel Perera

    Il 14 aprile una montagna di rifiuti alta 91 metri si è abbattuta sulla baraccopoli di Meethotamulla. Circa 80 case seppellite, altre 17 danneggiate. Almeno 1.500 agenti impegnati nella ricerca di 30 dispersi. I residenti lamentavano da tempo la pericolosità della discarica.

    Colombo (AsiaNews) – Sono salite a 32 le vittime della valanga di rifiuti che si è abbattuta lo scorso 14 aprile sulla baraccopoli sottostante alla discarica di Meethotamulla, alla periferia di Colombo. Sul luogo sono schierati circa 1500 agenti delle squadre di recupero, che stanno lavorando senza sosta per recuperare le persone che ancora mancano all’appello, una trentina in tutto. Nel frattempo la National Building Research Organization (Nbro) ha dichiarato l’area zona a rischio ed evacuato i residenti di 150 abitazioni.

    Il disastro è avvenuto nel giorno in cui buddisti e tamil festeggiavano l’inizio del nuovo anno. Una montagna di rifiuti, alta più di 90 metri, ha ceduto a causa delle forti piogge e degli incendi divampati nei giorni precedenti e si è abbattuta sulle baracche. Circa 25mila tonnellate di immondizia si sono riversate nella zona circostante, seppellendo tutto. Stando agli ultimi aggiornamenti, almeno 80 case sono andate completamente distrutte e altre 17 danneggiate. Circa 980 persone (228 famiglie) sono sfollate.

    I residenti da tempo lamentano la pericolosità della discarica, aperta nel 2009 per sostituire quella di Bloemendhal, ormai al collasso. Gli abitanti della baraccopoli più volte hanno protestato davanti al Consiglio municipale di Colombo chiedendo la chiusura del centro di raccolta rifiuti, dove ogni giorno vengono ammassate dalle 800 alle 900 tonnellate di materiale non riciclabile.

    Alcuni attivisti, avvocati e manifestanti hanno anche creato un gruppo per dare voce alle proteste, il “DecentLanka2015”. Il gruppo lamenta che la discarica affligge la vita di più di 8.700 famiglie che abitano in otto divisioni della zona, creando problemi sanitari e odori nauseanti, inquinando le acque, favorendo la proliferazione di zanzare e altri insetti.

    Nell’aprile 2016 il ministero della provincia occidentale aveva promesso di trasferire entro tre mesi la discarica da Meethotamulla, a Aruwakkalu, nel distretto di Puttalam. Il progetto ha incontrato l’opposizione del ministero dell’ambiente, e in seguito è stato stabilito che l’area individuata per la discarica fosse destinata alla produzione di energia elettrica.

    Gli attivisti di “DecentLanka2015” dichiarano: “Le persone non possono vivere con un governo così corrotto e irresponsabile. Esse hanno bisogno di risposte certe su queste questioni così delicate”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/04/2017 11:58:00 SRI LANKA
    Sri Lanka, tonnellate di rifiuti non smaltiti. È emergenza nazionale

    La crisi dei rifiuti emerge in seguito alla valanga di immondizia che ha sepolto un’intera baraccopoli alla periferia di Colombo. Card. Ranjith lancia un appello al governo. Una nuova area di smaltimento individuata a Muthurajawela, ma la popolazione e leader cattolici si oppongono.



    19/12/2006 FILIPPINE
    Dai rifiuti di Manila sorgerà la prima chiesa ecologica del mondo
    Tra le baracche di Smokey Mountain, discarica della Capitale, si costruisce una chiesa con materiale di recupero. La “chiesa della speranza” trasformerà i rifiuti in concime e altri prodotti utili, insegnando ai residenti come migliorare il tenore di vita.

    18/05/2016 15:24:00 SRI LANKA
    Piogge torrenziali in Sri Lanka: una frana seppellisce 150 persone

    Da tre giorni l’isola è flagellata da una violenta perturbazione. Il bilancio aggiornato è di 35 vittime e 350mila persone costrette ad abbandonare le case. Una valanga nella parte centrale del Paese ha seppellito 66 case e 400 persone. Recuperati 250 feriti, poche speranze di trovare altri superstiti.



    23/05/2016 09:00:00 BANGLADESH
    Bangladesh, il ciclone Roanu fa 24 vittime e 500mila sfollati. La Caritas organizza i soccorsi

    Piogge battenti e forti venti hanno colpito i distretti costieri. Gli uffici regionali della Caritas hanno attivato 246 piani di emergenza già predisposti per situazioni simili. Migliaia di persone sono state salvate, molte altre hanno chiesto soccorso al governo. Gli aiuti dell’amministrazione tardano ad arrivare.



    04/04/2017 08:54:00 INDIA – ASIA
    Card. Gracias: Profondo dolore per le vittime di San Pietroburgo

    Il presidente della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche rivolge un pensiero anche ai fedeli pakistani uccisi in un tempio sufi. Le calamità naturali in America Latina, così come la sofferenza per p. Tom Uzhunnalil “ci spingono a invocare con fervore la misericordia di Dio”. Ordinati due diaconi e cinque sacerdoti; la veglia di Pasqua il battesimo dei catecumeni adulti.





    In evidenza

    CINA
    Liu Xiaobo: una fiaccola che illumina la civiltà umana



    La testimonianza del grande dissidente non violento, lasciato morire di cancro, è il più alto contributo all’umanità negli ultimi (sterili) 500 anni di storia cinese. Il ricordo di Liu (e di sua moglie) da parte di un sacerdote del nord della Cina.


    INDIA
    Goa: croci distrutte, cimitero dissacrato. Mons. Neri Ferrao: colpa dell’odio religioso



    Le croci sono state lasciate infrante ai margini della strada. Nel cimitero di Guardian Angel Church danneggiate 28 nicchie, cinque croci di legno e nove in granito, 16 tombe e la grande croce all’ingresso. Sajan K George: “Durante un raduno di indù, un fondamentalista ha detto che tutti quelli che mangiano la vacca devono essere impiccati”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®