01/04/2020, 08.51
IRAN - USA - UE
Invia ad un amico

Coronavirus, dall’Europa aiuti sanitari all’Iran con il sistema Instex

Germania, Francia e Gran Bretagna hanno inviato un carico di medicine all’Iran. I due fronti al lavoro per “altre transazioni e per migliorare il meccanismo”. Decine di parlamentari Usa scrivono alla Casa Bianca per allentare le sanzioni alla Repubblica islamica. In Iran 45mila casi di Covid-19 e 2900 vittime.

Teheran (AsiaNews/Agenzie) - Tre nazioni europee hanno inviato ieri un carico di medicine all’Iran, nazione più colpita in Medio oriente dalla pandemia di nuovo coronavirus, usando per la prima volta il sistema Instex approntato per arginare le sanzioni Usa a Teheran. “Francia, Germania e Regno Unito - riferisce il ministero tedesco degli Esteri - confermano che Instex ha concluso con successo la sua prima transazione, favorendo l’esportazione di equipaggiamenti medici e farmaci dall’Europa all’Iran”. 

Lo schema di pagamento è stato annunciato in via ufficiale poco più di un anno fa e intende favorire gli scambi commerciali tra le parti europee e la Repubblica islamica, senza incappare nelle sanzioni statunitensi. I tre Paesi sono fra i più critici della politica di scontro frontale attuata da Washington. Tuttavia, sino ad oggi non aveva trovato applicazione pratica. “Instex e la controparte iraniana Stfi - conclude la dichiarazione - lavoreranno per altre transazioni e per migliorare il meccanismo”. 

In realtà, medicine e generi di prima necessità non dovrebbero rientrare nell’elenco di beni e commerci soggetti alle misure punitive della Casa Bianca, sebbene in passato siano emerse denunce di blocchi e restrizioni verso l’Iran a discapito dei malati. Per questo analisti ed esperti sottolineano che Parigi, Berlino e Londra hanno fatto un uso “politico” e di “propaganda” del meccanismo, lanciando così un messaggio alla popolazione iraniana e alla sua leadership moderata, fra cui il presidente Rouhani e il ministro degli Esteri Zarif. 

In seguito all’invio di medicine e aiuti dall’Europa, un gruppo formato da 34 parlamentari statunitensi - fra i quali il candidato alla presidenza dem Bernie Sanders - ha inviato una lettera al segretario di Stato Mike Pompeo, chiedendo un allentamento delle sanzioni. In risposta, il capo della diplomazia della Casa Bianca non ha escluso un provvedimento in tal senso senza però fornire ulteriori dettagli né tempistiche, mentre in Iran si lotta per contrastare la pandemia. 

Secondo gli ultimi dati, il nuovo coronavirus ha contagiato quasi 45mila persone, circa 2900 le vittime ufficiali ma i numeri potrebbero essere sottostimati. Ad oggi sono poco meno di 15mila le persone guarite. Una fonte europea spiega però che il materiale consegnato tramite Instex non è collegato al Covid-19, perché la transazione era in corso da dicembre, ben prima dell’inizio dell’emergenza. Massimo riserbo, infine, sia sui fornitori che sulla tipologia di merce inviata.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Covid-19, studenti iraniani inviano medicine e aiuti per il popolo statunitense
02/04/2020 08:49
Teheran, 100mila casi positivi, ma la pandemia rallenta
06/05/2020 08:44
Teheran riapre scuole e moschee nelle ‘città-bianche’, a basso rischio Covid-19
04/05/2020 08:43
L'Unione europea preme sugli Usa per un allentamento delle sanzioni su Teheran
23/04/2020 08:49
Consiglio mondiale delle Chiese a Trump: nell’emergenza Covid-19 cancellare le sanzioni all’Iran
14/04/2020 08:54