01 Settembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 03/10/2014, 00.00

    TIBET - CINA

    Dalai Lama: Potrei tornare in Cina come pellegrino



    Il leader del buddismo tibetano, in esilio dal 1959, ha chiesto in maniera "informale" al governo di Pechino di potersi recare in preghiera sul monte sacro Wutai. La proposta "è stata presa sul serio da alcuni amici e persino da alcuni membri del Partito comunista, che ci rifletteranno". Docente cinese: "Cerca solo pubblicità".

    Dharamsala (AsiaNews) - Dopo quasi 50 anni di esilio dalla Cina, il Dalai Lama potrebbe entrare nel Paese come pellegrino per recarsi in preghiera sul monte Wutai, considerato sacro dal buddismo tibetano. Il leader religioso ha avanzato la richiesta in maniera informale ad alcuni "amici", fra cui membri - in carica o in pensione - del Partito comunista. Questi "hanno preso in considerazione l'idea e mi faranno sapere". Lo ha dichiarato lo stesso Dalai Lama dal suo esilio di Dharamsala, in India.

    L'idea, spiega, "non è finalizzata ma sta lì. Non è stata avanzata in maniera formale o seria, ma in modo informale. In pratica ho espresso il mio desiderio ad alcuni amici, che hanno mostrato interesse e comprensione genuini. Qualche tempo fa persino alcuni funzionari cinesi, come il vice Segretario del Partito comunista del Tibet, hanno menzionato la possibilità di un mio pellegrinaggio a quel luogo sacro".

    Il monte Wutai è una delle quattro vette sacre del buddismo cinese, identificato come santuario anche dalla versione tibetana. Si ritiene che sia uno dei luoghi in cui si manifesta il bodhisattva (o "incarnazione") della conoscenza. Manjusri (Wenshu in cinese) può apparire sul monte in forma di pellegrino, monaco o persino come cinque nuvole colorate. I pellegrinaggi sui quattro monti sono considerati una alta forma di devozione per i buddisti tibetani.

    Lian Xiangmin, docente presso il Centro di ricerca tibetana, ritiene che il "desiderio" del Dalai Lama "sia soltanto un modo in cui cerca di attirare l'attenzione della comunità internazionale. Non vedo alcun cambiamento nella politica ufficiale riguardo quell'uomo [che il governo cinese definisce un separatista ndr] e credo che questi siano tentativi per mettere pressione sul presidente Xi Jinping". 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/09/2015 TIBET – CINA
    Il vero Panchen Lama “sta bene e non vuole essere disturbato”. E' scomparso da 20 anni
    Un funzionario del Dipartimento del Fronte unito della provincia del Tibet ha risposto a una domanda su Gedhun Choekyi Nyima, rapito da Pechino quando aveva 6 anni: “Studia e cresce in salute. Ma il suo riconoscimento da parte del Dalai Lama è stato illegale e invalido”.

    03/03/2010 CINA – TIBET
    Pechino, il falso Panchen Lama entra nel governo
    I tibetani in esilio puntano il dito contro il “pupazzo di Pechino”, che tuttavia “si dimostra sempre meno obbediente ai suoi padroni. È un tibetano, e il suo cuore prima o poi spezzerà le catene cinesi”. Oggi l’esordio del finto numero due del buddismo tibetano nella politica.

    14/06/2013 TIBET – CINA
    Dalai Lama ai tibetani: Adesso basta con le auto-immolazioni
    Nel primo giorno della sua visita in Australia il leader del buddismo tibetano si chiede “quali effetti possano avere azioni così drastiche” e ricorda a tutti che “la nostra fede impone il rispetto della vita sopra ogni cosa”. Fonte tibetana ad AsiaNews: “Qualcuno nel governo di Dharamsala usa questi suicidi per la politica”.

    23/02/2015 TIBET - CINA
    Tibet, migliaia di buddisti festeggiano in pubblico il compleanno del Dalai Lama
    Sfidando le autorità, circa 3mila persone si sono riunite nei distretti rurali di Ngaba e Golok per augurare lunga vita al leader buddista, che quest'anno compie 80 anni. I doni rituali posti sotto un'immagine a grandezza naturale dell'Oceano di saggezza sul trono tradizionale.

    12/11/2013 TIBET - CINA
    Tibet, sopravvissuto il giovane monaco che si è dato fuoco per la libertà
    Tsering Gyal, 20 anni, è stato trasferito all'ospedale provinciale di Siling per la gravità delle sue ustioni. Circa 200 persone hanno chiesto di potergli fare visita: il governo ha negato il permesso ma, spaventato dalla folla, ha consentito a due familiari del monaco di accompagnarlo nella nuova struttura di cura.



    In evidenza

    CINA – VATICANO
    Ripensare agli accordi fra Cina e Vaticano (anche con un po' di ironia)

    Il prete eremita del Nord (华北的山人神父)

    Le diverse discrepanze nelle discussioni sui rapporti fra Cina e Santa Sede. Pur non essendovi ancora alcun accordo pubblico, molti commentatori ne parlano a più non posso, come un elemento di pettegolezzo. I vescovi troppo spesso ridotti a burattini; la mancanza di fiducia reciproca fra le due parti; la questione di Taiwan: questi alcuni dei problemi delineati dal sagace autore che si firma “il prete eremita del Nord”, un sacerdote blogger molto famoso in Cina.


    BANGLADESH
    “Io, musulmano convertito al cristianesimo, respinto dalla famiglia e dalla società”

    Ismail Jaffar

    Parla ad AsiaNews Anil Gomes (nome modificato per motivi di sicurezza). L’uomo si è convertito al cristianesimo dopo aver letto una brano del Nuovo Testamento. Da quel momento ha perso ogni lavoro. Il suo corpo riporta le ferite di aggressioni e tentativi di uccisione. “Non riesco a mantenere la mia famiglia. Pregate per me”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®