20 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/02/2013, 00.00

    EGITTO

    Egitto, un Consiglio delle chiese cristiane per continuare la missione di Cristo



    I massimi rappresentanti delle confessioni cristiane del Paese si sono riuniti ieri al Cairo. Fra i partecipanti anche Tawadros II, patriarca della Chiesa copta ortodossa. Lo scopo è unire i cristiani per aiutarli ad affrontare le sfide del nuovo Egitto dominato dai Fratelli Musulmani. La nascita del Consiglio nazionale delle Chiese cristiane è frutto della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani tenutasi nei giorni scorsi in tutto l'Egitto.

    Il Cairo (AsiaNews) - Nasce al Cairo il Consiglio nazionale delle Chiese cristiane. I massimi rappresentanti delle confessioni presenti in Egitto si sono riuniti ieri presso la cattedrale copta ortodossa di san Marco, nel quartiere cairota di al- Abbasiya, per sottoscrivere gli statuti. Alla riunione hanno partecipato i responsabili delle cinque confessioni cristiane dell'Egitto: copto-ortodossa, cattolica [con le sue sette denominazioni : copto-cattolica, greco-melchita, maronita, siriaca, caldea, armena e latina] greco-ortodossa, anglicana e evangelica. Presenti, tra gli altri, il Patriarca copto-ortodosso Tawadros II, quello copto-cattolico Ibrahim Isaac Sidrak e Theodoros II, patriarca greco-ortodosso di Alessandria. 

    La creazione di questo Consiglio giunge al termine della Settimana di preghiera per l'Unità dei cristiani, iniziata lo scorso 10 febbraio. L'evento si è sempre tenuto alla fine di gennaio, ma quest'anno è stato posticipato a causa delle celebrazioni per il secondo anno della Primavera araba.

    Durante tutta la settimana, le veglie di preghiera si sono tenute in differenti chiese: copto-ortodosse, cattoliche, evangeliche, episcopali, anglicane e greco-ortodosse. E questo per realizzare il messaggio di Cristo: ''Ho dato loro la gloria che tu hai dato a me, affinché siano uno come noi siamo uno. Io sono in loro e tu in me''. Come è emerso dalle parole degli organizzatori dell'evento e dalla sintesi di p. Rafic Greiche, portavoce della Chiesa cattolica: "Dando una sguardo al difficile momento che sta affrontando l'Egitto, abbiamo bisogno di solidarizzare, rinforzare il nostro rapporto e aiutarci a riporre la nostra speranza nel Dio vivente. L'unità è di estrema importanza nel perseguire la missione della Chiesa testimone di Cristo".

    In occasione della visita dell'Assemblea dei patriarchi e vescovi cattolici, Tawadros II ha affermato: "Il credo e la fede hanno i teologi, ma noi abbiamo la carità e l'amore e il mio cuore è aperto a tutti".

    Questo percorso sta dando speranza a tutti i cristiani d'Egitto. Essi sentono che il sostegno reciproco rafforza tutti, specialmente in questi giorni difficili in cui il fondamentalismo islamico domina la società aumentando le divisioni, le discriminazioni e il rifiuto dell'altro. (AA)

     

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/08/2013 EGITTO
    Egitto, Chiese cristiane: con le loro bugie i media occidentali aiutano gli islamisti
    In due comunicati distinti le comunità copta-ortodossa e cattolica condannano le violenze di questi giorni e offrono sostegno alle istituzioni. L'invito ai media occidentali per diffondere un'immagine vera dell'Egitto senza fomentare scontri confessionali. Solo l'unità fra cristiani e musulmani può salvare il Paese.

    19/02/2013 EGITTO
    Egitto, Benedetto XVI un esempio per cattolici e ortodossi
    I pastori delle sette denominazioni cattoliche egiziane considerano le dimissioni del Papa un grande gesto di fede e responsabilità. La via indicata dal Sinodo del Medio Oriente unica strada per affrontare le sfide emerse con la Primavera araba. Per i greco-ortodossi la decisione del Papa darà nuovo impulso alla Chiesa.

    28/02/2013 EGITTO
    Egitto, le Chiese cristiane abbandonano "l'inutile" dialogo con il presidente
    Cattolici, copti-ortodossi ed evangelici evitano la strumentalizzazione politica e preferiscono mantenere un ruolo spirituale. In un comunicato i leader religiosi si scusano e offrono digiuni e preghiere per la buona riuscita dei colloqui.

    02/12/2013 EGITTO
    Nella nuova Costituzione egiziana libertà religiosa, ma troppo potere ai militari
    Presentata ieri, la bozza del documento riconosce il rispetto dei diritti umani, la libertà religiosa e di culto. Cristiani, donne, portatori di handicap e altre categorie avranno quote di rappresentanza, ma il testo non precisa ancora la loro entità. Polemiche sui troppi poteri dati all'esercito e al governo ad interim. P. Rafic Greiche, portavoce della Chiesa cattolica: "La nuova costituzione sarà solo un 'buon testo' scritto per accontentare tutti, oppure un efficace strumento legislativo in grado di cambiare il Paese?".

    13/08/2012 EGITTO
    Chiesa cattolica egiziana: "Positive" le dimissioni del gen. Tantawi
    La decisione del presidente Mohammed Morsi segna la fine del doppio potere esercito-istituzioni civili. Il cambio dei vertici del Consiglio Supremo delle Forze Armate segue la tragedia del valico di Rafah (Sinai) costata la vita a sette soldati. Restano alti i timori di un'islamizzazione della società da parte dei Fratelli musulmani.



    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®