18 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 24/11/2017, 09.57

    EMIRATI ARABI UNITI - OMAN

    Fede, dialogo e solidarietà: i giovani d’Arabia si preparano al Sinodo



    Agli incontri promossi in Oman e negli Emirati hanno partecipato centinaia di ragazzi e ragazze. Provengono da famiglie di lavoratori migranti, in maggioranza indiani e filippini. Molte le domande poste in forma anonima al vicario apostolico. Mons. Hinder: Grande desiderio di “interagire” fra loro e con i vescovo. Il ruolo dei social e dei nuovi media come “strumento per l’evangelizzazione”. 

     

    Abu Dhabi (AsiaNews) - Una “rete” fra i giovani cattolici sparsi per il territorio, per condividere esperienza di fede e difficoltà della vita quotidiana; il tema della “fede” e di “come credere oggi” fra sfide e nuove realtà; l’incontro “con le altre religioni” e il tema del “dialogo” nella consapevolezza della propria “identità” cristiana. Sono solo alcuni fra i molti temi emersi durante i recenti incontri dedicati ai giovani, promossi dal vicariato apostolico dell’Arabia meridionale (Emirati Arabi Uniti, Oman e Yemen). 

    A raccontarlo ad AsiaNews è il vicario apostolico mons. Paul Hinder, che non nasconde la propria soddisfazione per l’entusiasmo e la partecipazione mostrata da centinaia di ragazzi e ragazze di tutto il territorio. Il ritiro annuale dei Giovani uniti dalla fede (Tuff), giunto alla sua quinta edizione, hanno partecipato giovani fra i 14 e i 18 anni.

    Il primo incontro si è tenuto il 3 e 4 novembre nella chiesa dello Spirito Santo a Ghala (Muscat, capitale dell’Oman). Il secondo si è svolto nella parrocchia di sant’Antonio da Padova a Ras Al Khaimah (Emirati Arabi Uniti) il 10 e 11 novembre. Fra i temi promossi alla vigilia l’essere cattolici, la vita in Cristo, la moralità, l’apologetica e la preghiera, con uno sguardo al prossimo Sinodo dei vescovi dell’ottobre 2018, promosso da papa Francesco partendo dal tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. 

    In Oman erano presenti “oltre 300 giovani” venuti “da tutte le parrocchie” del Paese, racconta mons. Hinder, mentre negli Emirati i partecipanti “erano più di 900”. Si tratta di ragazzi e ragazze “figli di famiglie immigrate, in maggioranza indiani e poi filippini”. A questi si aggiungono altri giovani “provenienti da Paesi di lingua araba, anche se essi costituiscono una sparuta minoranza”. 

    Nelle giornate di incontro e confronto, cui ha partecipato anche il nunzio apostolico, i giovani hanno potuto fare - in forma anonima, su biglietti scritti e inseriti in una cesta - una serie di domande sui temi di maggiore interesse: “Hanno voluto interrogarmi - racconta il prelato - sulla sessualità, la vocazione, i problemi della Chiesa nel territorio e nel mondo”. 

    “Alcune questioni hanno scavato nel profondo - prosegue - altre si sono rivelate più superficiali, altre ancora hanno riguardato la mia persona: la personalità del vescovo, l’incontro con la fede, la vocazione”. In alcuni casi le domande si sono rivelate spunto per avviare una discussione fra i presenti. Centinaia i quesiti e “non è stato possibile rispondere a tutti”. 

    Da queste esperienze, racconta mons. Hinder, ho capito che “una dei desideri più grandi dei giovani è stare a contatto con il loro vescovo”, interagire e non aver paura di “esporsi facendo domande, mentre siedo in mezzo a loro”. Questo elemento di scambio e condivisione è “molto apprezzato”, per poi approfondire “temi che stanno loro a cuore: fra questi vi sono i nuovi media, internet, i social network e la loro importanza non solo a livello ludico, ma anche come strumento per l’evangelizzazione come suggeriscono loro stessi”.  

    Fra le recenti iniziative della Chiesa d’Arabia vi è un seminario a livello di parrocchie promosso dal movimento Young Adult Ministry (formato da giovani fra i 18 e i 28 anni) il 17 novembre scorso. “Si è trattato - spiega mons. Hinder - di un primo, parziale incontro in vista del Sinodo”. Il loro desiderio, conclude il prelato, è “di creare una rete fra i giovani di ciascun Paese degli Emirati e di tutto il territorio del vicariato, per sostenersi nel percorso di fede. E ancora, di approfondire le ragioni che spingono, oggi, un giovane a credere e a dare testimonianza nell’incontro con ragazze e ragazze di altre religioni”. 

    Il vicariato apostolico dell’Arabia Meridionale comprende gli Emirati Arabi Uniti (Eau), l’Oman e lo Yemen, per una superficie complessiva di circa 929mila km2. Secondo statistiche ufficiali del vicariato, su un totale di quasi 39,5 milioni di persone i cattolici sono 992mila. Il territorio è suddiviso in 15 parrocchie; i sacerdoti diocesani sono 13, cui si aggiungono altri 49 preti appartenenti ad istituti religiosi e un diacono permanente che vive nella diocesi. Tre i fratelli laici, mentre le suore attive sul territorio - e appartenenti a ordini diversi - sono 64 in totale.(DS)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    16/06/2017 09:53:00 EMIRATI ARABI UNITI
    Abu Dhabi, moschea dedicata a “Maria, madre di Gesù”. Mons. Hinder: Segno di tolleranza

    Per il vicario apostolico la decisione dei vertici degli Emirati è un passo di “avvicinamento positivo”. Essa mostra “apertura e interesse al dialogo” islamo-cristiano. La moschea sorge a pochi passi dalla cattedrale di san Giuseppe; un luogo di culto cristiano e uno musulmano ricreano in via ideale “la Sacra Famiglia”. Gli Emirati esempio di tolleranza in una regione caratterizzata da conflitti.

     



    23/09/2006 EMIRATI ARABI UNITI
    Dubai, tutto pronto per la gara di Corano

    Sta per iniziare negli Emirati la decima edizione del Premio internazionale di Dubai per il sacro Corano, che premia i ragazzi che sanno meglio a memoria i versetti del libro. Prevista anche l'assegnazione del premio Personalità islamica dell'anno.



    11/02/2010 EMIRATI ARABI UNITI
    Il governo degli Emirati pubblica un opuscolo sui diritti dei lavoratori
    Il volume è intitolato “Il lavoratore: diritti e doveri” ed è disponibile in sei lingue. È il primo esempio di testo scritto e riconosce tutela legale ai lavoratori, purché abbiano la residenza nel Paese.

    07/12/2017 10:48:00 EMIRATI ARABI UNITI
    Il ‘Salvator Mundi’ di Leonardo sarà esposto al Louvre di Abu Dhabi

    É stata acquistata di recente all’asta al prezzo record di 450 milioni di dollari. Stracciato il precedente primato di 179 milioni per un quadro di Picasso. Ad acquistare il dipinto sarebbe un ricco principe saudita. È la sola opera del pittore italiano di proprietà di un collezionista privato.

     



    14/12/2015 EMIRATI ARABI UNITI
    Vicario apostolico d’Arabia: Ogni parrocchia avrà una Porta Santa, segno di riconciliazione
    L’8 dicembre migliaia di fedeli hanno partecipato all’apertura della porta della cattedrale di san Giuseppe. La riconciliazione “con noi stessi e con gli altri” vissuta all’interno delle famiglie lontane o divise. Fra le iniziative concrete la visita a quanti si trovano in carcere o nei campi di lavoro. Movimento giovanile lancia la lettura della Bibbia in 12 lingue per il primo gennaio.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®