30 Luglio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 13/10/2005
CINA - Vaticano
Funerali del vescovo sotterraneo accettati dal governo cinese

Alla cerimonia concelebrano sacerdoti della Chiesa ufficiale e non ufficiale. Il vescovo, che ha trascorso 24 anni in prigione, aveva fama di santità.



Hanyang (AsiaNews) – Ai funerali del vescovo sotterraneo di Hanyang, morto ieri, parteciperanno sacerdoti della chiesa ufficiale e non ufficiale. Il governo provinciale ha perfino accettato che la cerimonia solenne avvenga in pubblico.

Le esequie di Mons. Pietro Zhang Bairen vescovo non ufficiale di Hanyang (Hubei), saranno celebrati sabato 15 ottobre alle ore 9 (ora locale) a Zhangjiatai, vicino al luogo dove è nato. Da un punto di vista formale, i funerali di un vescovo sotterraneo dovrebbero essere proibiti come un raduno illegale. Ma fonti cattoliche locali hanno confermato ad AsiaNews che membri del governo regionale hanno accettato che la cerimonia venga eseguita in pubblico.

Mons. Zhang non era riconosciuto come vescovo dall'Amministrazione statale degli affari religiosi. Proprio oggi, comunque, responsabili dell'Ufficio in Hubei sono andati in visita a Zhangjiatai e hanno parlato con p Chen, il sacerdote che presiederà i funerali, accettando la celebrazione. "Fate quello che dovete fare – hanno detto – ma garantite calma e tranquillità in questi giorni e al funerale".

Mons. Zhang, 91 anni, è morto ieri alle 18.05 ora di Pechino, per una grave malattia cardiaca ormai incurabile, data la sua tarda età. Da più di un anno il vescovo era costretto a letto.

Il vescovo sarà seppellito nella campagna di Zhangjiatai, nel distretto di Xiantao. Alla messa funebre parteciperanno sacerdoti della chiesa non ufficiale e della chiesa ufficiale, ma non sarà presente il vescovo di Wuhan, mons. Dong Guangqing.

La città di Wuhan (Hubei) era suddivisa in 3 diocesi: Hankou, Wuchang, Hanyang. Negli anni '80 il governo cinese ha ristrutturato la suddivisione delle diocesi per farle coincidere con le strutture provinciali e i distretti governativi. Per questo le 3 diocesi sono state fuse nell'unica diocesi di Wuhan. Il vescovo Zhang e i suoi 4  sacerdoti hanno però continuato a servire i fedeli fino ad oggi.

Mons. Zhang era stato consacrato vescovo da mons. Liu Hede, vescovo non ufficiale della diocesi di Hankou nel 1986.

Alcuni suoi fedeli lo ricordano come una persona dolce e paziente, ma tenace negli elementi della fede. A causa della sua obbedienza al papa, dal 1955 ha passato 24 anni in prigione o ai lavori forzati. Dopo la sua consacrazione, egli ha subito controlli e fermi da parte della polizia. Non si è mai difeso, né fuggito, ma è rimasto sempre fedele al suo rapporto con il pontefice. Dal 2000 si era ammalato gravemente e il governo aveva allentato il controllo. I fedeli attribuiscono alla sua santità e alla preghiera alcune guarigioni di ammalati che il vescovo aveva visitato. Per questo la sua fama si era diffusa in tutte le campagne dell'Hubei.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
30/06/2006 Cina
Niente funerali solenni per mons. Guo Wenzhi, vescovo sotterraneo di Qiqihar
05/01/2006 Cina - Vaticano
Scomparso mons. Han Dingxian, vescovo sotterraneo dell'Hebei
11/08/2005 cina - gmg
GMG: la prima volta della Chiesa sotterranea cinese
di Gao Qingnian
05/09/2005 Cina
Arrestato sacerdote della Chiesa sotterranea
27/05/2015 CINA – VATICANO
Baoding, arrestato il parroco di Maria Regina della Cina. Demolito un altare cattolico

In evidenza
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).
ASIA
Il Pime in Cina: uomini nuovi in strutture nuove
di Piero GheddoLa missione in Cina è possibile: deve puntare più alla formazione che alle strutture. L’esempio dei martiri antichi e nuovi. Una sintesi commentata della lettera che il Superiore generale del Pime ha mandato ai suoi confratelli, dopo un viaggio in Cina.
EUROPA - ISLAM
Imam di Nîmes: Lo Stato islamico uccide i cristiani, e rischia di eliminare anche l’islam dall’Europa
di Hocine Drouiche*L’islam politico sta diventando un “islam delinquente” che valorizza la menzogna, l’odio, l’inimicizia. I nemici sono i “cristiani” e tutto l’occidente. Ma l’islam ha avuto epoche in cui dialogo, ragione, incontro, assimilazione erano tenuti in grande stima. L’islam guerriero che tanto affascina molti giovani, è frutto di miti e manipolazioni e spinge all’islamofobia. E’ tempo di far nascere e crescere un islam europeo, garante della libertà di coscienza e capace di convivere con cristiani ed ebrei. Risolvere col dialogo il problema palestinese.

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate