16/02/2018, 12.57
VATICANO
Invia ad un amico

Giovani di tutto il mondo a Roma in preparazione del Sinodo di ottobre

Dal 19 al 24 marzo la Riunione pre-sinodale che preparerà un documento che confluirà nel documento di lavoro del Sinodo. Un incontro per “ascoltare” i giovani. Per partecipare concretamente mediante i social, i giovani dovranno semplicemente andare sul sito www.synod2018.va, dove troveranno il link per iscriversi al Gruppo Facebook di una delle 6 lingue previste.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Non vuole solo parlare “di” giovani, ma ascoltare i giovani, utilizzando anche i social, la Riunione pre-sinodale che dal 19 al 24 marzo vedrà a Roma 300 giovani di tutto il mondo, cattolici e non, credenti e non, per elaborare delle riflessioni che confluiranno nel documento di lavoro della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi che avrà come tema proprio i giovani.

La Riunione, presentata oggi in Vaticano, rientra, ha detto il card. Lorenzo Baldisseri, segretario generale della segreteria del Sinodo dei vescovi, nel cammino di preparazione di un Sinodo che “vuole essere non solo un Sinodo ‘sui’ giovani e ‘per’  i giovani, ma anche un Sinodo ‘dei’ giovani e ‘con’ i giovani”.

L’incontro si pone poi in linea con una parola-chiave, più volte ripetuta dal Papa:  ‘ascolto’. “In questa Riunione pre-sinodale ascolteremo i giovani ‘dal vivo’, ‘in diretta’, per cercare di comprendere meglio la loro situazione: cosa pensano di se stessi e degli adulti, come vivono la fede e quali difficoltà incontrano a essere cristiani, come progettano la loro vita e quali problemi riscontrano nel discernimento della loro vocazione, come vedono la Chiesa oggi e come invece la vorrebbero, ecc.”.

Il documento conclusivo dell’incontro sarà consegnato al Papa domenica 25 marzo e confluirà, insieme agli altri contributi pervenuti, nell’Instrumentum laboris, il documento su cui si confronteranno i Padri sinodali nel prossimo ottobre. Quella domenica, tutti i giovani invitati a Roma potranno partecipare, a conclusione dei lavori, alla celebrazione dell’Eucaristia della Domenica delle Palme in piazza san Pietro in occasione della XXXIII Giornata mondiale della gioventù, che ha il tema «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio» (Lc 1,30).

221mila risposte al questionario

Per facilitare la partecipazione dei giovani, anche di quelli distanti dai consueti ‘circuiti’ ecclesiali, è stato aperto l’anno scorso un sito internet dedicato al Sinodo 2018, contenente un apposito Questionario per i giovani che è rimasto online per oltre sei mesi. I partecipanti al Questionario, ha illustrato il cardinale, sono stati circa 221.000. Di questi, 100.500 sono coloro che hanno risposto a tutte le domande: 58.000 ragazze e 42.500 ragazzi. Quasi 51.000 partecipanti, che corrispondono al 50,6% dei Questionari completati, sono ragazzi compresi fra i 16 e i 19 anni, a dimostrazione che proprio i più giovani si sono dimostrati maggiormente sensibili all’iniziativa. Il continente più rappresentato è l’Europa, con il 56,4%, seguono l’America Centro-Meridionale con il 19,8% e l’Africa con il 18,1%. Tra i partecipanti che hanno completato il Questionario, il 73,9% si dichiarano cattolici che considerano importante la religione, mentre i restanti sono cattolici che non considerano importante la religione (8,8%), non cattolici che considerano importante la religione (6,1%) e non cattolici che non considerano importante la religione (11,1%).

I lavori, ha detto da parte sua mons. Fabio Fabene, sotto-segretario del Sinodo dei vescovi, saranno aperti, lunedì 19 marzo, dalla presenza del Papa - che quel giorno ricorda tra l’altro il quinto anniversario dell’inizio del suo ministero petrino – che rivolgerà un saluto e risponderà alle domande di giovani dei 5 continenti. Dal pomeriggio i giovani saranno divisi in gruppi linguistici, in cui si confronteranno sull’apposita Traccia di lavoro ed elaboreranno delle sintesi per preparare il progetto conclusivo che sarà presentato in assemblea plenaria giovedì mattina.

“Consapevoli che i giovani si esprimono più facilmente con le nuove tecnologie digitali e amano comunicare anche con il linguaggio della narrazione, delle immagini e della musica, insieme al documento conclusivo, sarà realizzato un video: si tratterà di un modo ulteriore per lasciare spazio alla creatività dei giovani e per aiutarli a esprimere ciò che sentono di voler dire”.

Un sito, gruppi Facebook e 14 hashtag

Per partecipare concretamente mediante i social, i giovani dovranno semplicemente andare sul sito www.synod2018.va, dove troveranno il link per iscriversi al Gruppo Facebook di una delle 6 lingue previste. All’interno di questi Gruppi i membri avranno l’opportunità di dare il proprio contributo sui temi proposti dalle domande contenute nel Sussidio, pubblicato oggi – che ‘rilanceranno’ i temi discussi dai giovani presenti a Roma –, ciascuna abbinata ad uno dei 14 hashtag, che permetteranno di raccogliere e organizzare la partecipazione dei giovani in rete.

Il Sussidio, che si apre con la Lettera del Papa ai giovani pubblicata il 13 gennaio 2017, contiene anzitutto la Traccia di lavoro, pensata come strumento-base per i lavori durante la Riunione. Infatti, tra lunedì e martedì, i gruppi linguistici si confronteranno sulle tre parti della Traccia, elaborata sulla base del Documento Preparatorio del Sinodo. Ad ogni parte sono accluse 5 domande che hanno lo scopo di favorire la discussione nei gruppi linguistici. Esse toccano diversi aspetti della realtà giovanile: dalla ricerca del senso dell’esistenza al rapporto con la tecnologia, dall’affettività al discernimento vocazionale, dalla partecipazione politica all’impegno nel volontariato.

La Riunione pre-sinodale non sarà soltanto una settimana di ‘lavoro’. Durante la settimana sono previsti anche momenti di preghiera, come venerdì, giorno in cui è in programma una Via Crucis presso le Catacombe di San Callisto, alla quale saranno invitati anche i giovani di Roma e coloro che vorranno partecipare. Sabato pomeriggio, i giovani visiteranno le Ville Pontificie di Castel Gandolfo e in serata prenderanno parte a un momento di festa insieme ai giovani della Diocesi di Albano.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Cristo è morto gridando il suo amore per ognuno di noi, per giovani e anziani, santi e peccatori
25/03/2018 12:02
Il documento pre-sinodo sarà presentato a papa Francesco domani
24/03/2018 15:05
Giovani e Chiesa verso il Sinodo: un impegno in chiaroscuro
19/06/2018 15:33
Sinodo: accompagnare i giovani a scegliere la propria vita
19/06/2018 14:03
Sinodo: papa: rinnovare la capacità di sognare e sperare per ‘contagiare i giovani’
03/10/2018 11:03