17 Dicembre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 05/08/2011
VIETNAM
Ho Chi Minh City: i redentoristi insegnano la dottrina sociale della Chiesa
di J.B. Vu
Ogni domenica i fedeli si riuniscono per ascoltare l’insegnamento dei sacerdoti. Gli incontri sono gratuiti e le tematiche sono sviluppate all’insegna della partecipazione attiva. Dal 2009 i redentoristi hanno avviato gruppi di studio e realizzato materiale informativo per le parrocchie e le comunità delle aree remote.

Ho Chi Minh City (AsiaNews) – I redentoristi di Ho Chi Minh City hanno promosso una serie di incontri, per diffondere la conoscenza della dottrina sociale della Chiesa. A partire dal 31 luglio scorso, ogni domenica dalle 15 alle 17 giovani, leader di associazioni cattoliche parrocchiali e semplici fedeli si riuniscono per ascoltare la parola dei sacerdoti. Gli eventi sono gratuiti e aperti a tutti e le tematiche proposte ad ogni appuntamento sono sviluppate attraverso il metodo della partecipazione attiva.

Per approfondire l’insegnamento della dottrina sociale della Chiesa e analizzarne le tematiche, dal 2009 i redentoristi vietnamiti hanno creato un gruppo di studio formato da ricercatori volontari. Essi hanno tenuto momenti di discussione, promosso indagini, realizzato opuscoli e materiale informativo per le parrocchie, le comunità cattoliche e i gruppi etnici di fede cattolica che vivono nelle aree più remote del Paese.

P. Vincent Pham Trung Thanh, superiore provinciale dei redentoristi in Vietnam, sottolinea ad AsiaNews l’importanza della “comunione fra i fedeli” e invita i sacerdoti a “diffondere gli insegnamenti della Chiesa cattolica in ambito sociale”; tra questi assume una particolare importanza il Compendio della dottrina sociale. Egli aggiunge anche che vanno rafforzati valori non negoziabili quali la dignità della vita umana, la salvezza in Dio e l’universalità di principi quali giustizia e carità (cfr AsiaNews 25/05/2011, Sacerdote vietnamita: dottrina sociale della Chiesa, per promuovere carità e giustizia).

I cattolici vietnamiti guardano infine con attenzione al messaggio contenuto nell’introduzione all’enciclica Caritas in Veritate; nel prologo Benedetto XVI invita tutti i fedeli a vivere secondo il principio della carità, ciascuno nel proprio ambiente sociale e familiare. Un principio ispiratore che guida l’attività di laici e sacerdoti in Vietnam, all’insegna del valori della giustizia e della pace sul modello della vita di Gesù Cristo.

invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
05/12/2006 VIETNAM
A Phan Thiet conquistato maggior rispetto per i diritti dei cattolici
di JB. VU
26/09/2011 VIETNAM
Ho Chi Minh: migliaia di cattolici pregano per la libertà religiosa e i diritti civili
di Nguyen Hung
17/05/2012 VIETNAM
Aborti, frutto di egoismo e materialismo, male oscuro del progresso vietnamita
di Nguyen Hung
06/02/2013 VIETNAM
Capodanno in Vietnam, cattolici curano gratis i poveri
di J.B. Vu
13/05/2011 VIETNAM
Lebbrosi in Vietnam: lo sforzo della Chiesa cattolica per aiutarli, e per vincere la discriminazione
di Thanh Thuy

In evidenza
IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
di Amel NonaI profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni, casa, lavoro, scuole, futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno, offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.
IRAQ
Patriarca caldeo: Digiuno alla vigilia di Natale per il ritorno dei profughi a Mosul
di Joseph MahmoudMar Louis Sako domanda ai fedeli di non celebrare in modo "mondano", con sfarzo e abbondanza, Natale e Capodanno in segno di solidarietà con i fuggitivi della piana di Ninive, perseguitati dall'Esercito islamico. AsiaNews aderisce al digiuno proposto dal Patriarca e chiede a tutti i lettori di dare il corrispettivo del digiuno a sostegno della campagna "Adotta un cristiano di Mosul".
IRAQ - ITALIA
Lettera dell'arcivescovo di Mosul: Grazie per gli aiuti, che sostengono le sofferenze dei rifugiati
di Amel NonaLe offerte di tutti i donatori della campagna "Adotta un cristiano di Mosul" sono usate per acquistare cibo, vestiti pesanti, coperte per i profughi e affittare case o roulotte per affrontare l'inverno e il freddo che sono giunti molto presto. Due donne hanno difeso la loro fede cristiana davanti ai miliziani islamisti che volevano convertirle, minacciandole di uccidere. Rifugiato fra i rifugiati, mons. Nona scopre un modo nuovo di essere pastore.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate