27/07/2007, 00.00
HONG KONG
Invia ad un amico

Hong Kong, gli uomini preferiscono le cinesi

Dal 2001 è cresciuto del 43% il numero delle donne single della città. Sono sempre di più gli uomini che varcano i confini per sposare una donna del continente. Preoccupante aumento anche dei divorzi e dei genitori “single”.

Hong Kong (AsiaNews/Agenzie) – A Hong Kong il numero delle donne “single” è cresciuto del 43,8% negli ultimi 5 anni: gli uomini, infatti, preferiscono trovare moglie fra le cinesi del continente. E’ quanto emerge da una ricerca per l’anno 2006 promossa dall’università di Hong Kong e i cui risultati sono stati pubblicati ieri: i dati indicano che lo scorso anno erano 182.648 le donne “sole”, rispetto alle 127mila nel 2001 e le 103mila del 1996. Bassa la percentuale di incremento dei single fra gli uomini: dal 2001 a oggi il dato è cresciuto del 14%, toccando quota 185mila.

Paul Yip Siu-fai, statistico che ha curato la ricerca per l’università di Hong Kong, sottolinea che il numero “in continua crescita di uomini che sposano donne del continente potrà in un futuro comportare un disequilibrio nel rapporto dei single fra i due sessi, a vantaggio delle donne".

Nel 2006 circa 28mila maschi di Hong Kong hanno varcato la frontiera per sposare una donna del main land, con un incremento superiore all’80% dal 2001; di contro, solo 6.500 donne della città hanno sposato un cinese. Altro motivo per il quale è in aumento il numero di donne single è il crescente livello di benessere, di istruzione e di indipendenza delle donne: “Molte di loro – afferma lo statistico – sono in grado di cavarsela da sole e sentono molto meno la necessità di sposarsi per assicurarsi un benessere economico”. Al mutamento sociale ha contribuito infine l’evoluzione di genere: dieci anni fa il numero di maschi e femmine era all'incirca uguale, mentre oggi ci sono solo 961 uomini per 1000 donne. Cresce anche il numero delle madri single (+27,8% dal 2001, pari a 57.613), mentre fra i padri single l’aumento si attesta sul 9% circa (pari a 14.713).

Paul Yip Siu-fai lancia anche un allarme: “L’escalation nei divorzi potrà creare in futuro gravi problemi sociali, fra i quali disturbi comportamentali fra i figli dei genitori single”. Lo scorso anno sono stati oltre 65mila i parti registrati (+ 36% dal 2001) ma il dato si spiega anche per il numero sempre maggiore di donne cinesi che preferiscono partorire a Hong Kong: uno su 4 dei nuovi nati proviene da genitori cinesi.

Associazioni di volontariato chiedono al governo di prestare più attenzione al fenomeno dei “single”, elaborando anche appositi programmi medici in vista anche di un progressivo innalzamento dell’età media della popolazione. Molti anziani rischiano infatti di rimanere senza aiuto alcuno e fra questi rischiano più le donne. Molti genitori anziani e soli, infatti, rinunciano a vivere con i figli perché “temono che la loro presenza possa incrinare l’armonia e i buoni rapporti fra moglie e marito”.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Passano per negozi e centri commerciali le riforme delle tradizioni saudite
23/03/2012
Attivisti pakistani: La legge contro i matrimoni infantili va approvata
27/05/2019 12:33
Card. Zen: “Amare la vita e la famiglia, impegno per tutta la società cinese”
03/12/2007
Dhaka, in aumento femminicidi e divorzi (Foto)
08/04/2019 11:24
Tra i sauditi calano i divorzi, ma ancor più i matrimoni
01/03/2008