03/07/2015, 00.00
NIGERIA-ISLAM
Invia ad un amico

I militanti di Boko Haram uccidono 150 persone, anche fedeli musulmani

I jihadisti compiono raid durante la preghiera musulmana della sera. Uccidono uomini e donne. La zona era stata strappata da poco ai fondamentalisti di Boko Haram.

Londra (AsiaNews/Agenzie) – Alcuni testimoni affermano di aver assistito all’uccisione di oltre un centinaio di persone da parte dei militanti di Boko Haram nel villaggio di Kukawa, vicino al lago Ciad, nel nord della Nigeria.

Verso le 18.30 di mercoledì 1 luglio, “i terroristi hanno colpito dei fedeli musulmani che osservavano la loro preghiera in diverse moschee”. In seguito – affermano i testimoni – “si sono recati nelle case e hanno sparato alle donne”.

Secondo i testimoni i miliziani hanno ucciso almeno 97 persone.

Un giorno prima, i militanti hanno ucciso 48 uomini alla fine della preghiera musulmana della sera in due villaggi nella città di Monguno. Il mese scorso Monguno era stata riconquistata strappandola a Boko Haram.

Dal 2009 l’organizzazione fondamentalista islamica ha ucciso almeno 17mila persone, in maggioranza civili. Essi vogliono imporre nel Paese la legge islamica e uccidono chinque li ostacoli.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Manila, studentesse in piazza per la liberazione delle giovani sequestrate da Boko Haram
27/06/2014
Lo Stato islamico ‘decapita’ 11 ostaggi cristiani
27/12/2019 21:01
Arcivescovo di Jos: Non dimenticate che anche noi soffriamo, Boko Haram va fermata
12/01/2015
Ancora 8 ragazze rapite da Boko Haram. La condanna di Al Azhar
07/05/2014
Boko Haram: liceali rapite, vendute come schiave e mogli "in nome di Allah"
06/05/2014