24 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/11/2004, 00.00

    LIBANO

    Il Ramadan, un grande business per Beirut



    Beirut (AsiaNews/Ds) – A Beirut il mese sacro del Ramadan diventa un grande business per ristoranti e alberghi. Quest'anno gli eventi legati al Ramadan sono la fonte principale di guadagno per le attività commerciali della regione, costrette a fronteggiare il crollo del turismo estivo e invernale.

    "Il business legato al mese sacro è il solo mezzo di sussistenza che abbiamo" afferma George Assaf, responsabile di cibi e bevande del Marriot Hotel a Beirut. L'hotel ha in cartello un prezzo davvero speciale per l'iftar, il primo pasto serale dopo il digiuno: 22 dollari a persona. "La sala è sempre piena – sottolinea il responsabile del Marriot – e questo è davvero incredibile se consideriamo la crisi economica che attraversa la nazione".

    Numerosi i locali che si sfidano a colpi di cene e di spettacoli, ma quello che ha saputo guadagnare una posizione di prestigio è la stazione balneare "Movenpick", del principe saudita Alwaleed bin Talal. Il nobile, miliardario, è anche il padrone della "Rotana", una casa di produzione che organizza gli eventi musicali del Movenpick. Le serate vengono filmate e trasmesse sul canale musicale della casa di produzione. Il locale ha saputo guadagnare fama e prestigio: è il luogo di ritrovo più esclusivo della città e i posti migliori costano 45 dollari a persona. "Noi non vogliamo dissacrare il Ramadan – afferma Joelle Kahwaji, portavoce del Movenpick – il nostro è un semplice commercio su cibi e bevande che tutti i musulmani possono assumere al tramonto. Le persone escono la sera, quindi non c'è nulla di male se vengono da noi".

    Non mancano le critiche degli osservanti più rigorosi, che denunciano la mercificazione della festa. "Questi eventi legati al Ramadan – afferma Ahmed Moussalli, professore di studi islamici all'università americana di Beirut – contrastano con i principi del mese sacro. Questa è solo una scusa per far festa".

    A dispetto di voci contrarie, non mancano gli apprezzamenti per l'iniziativa: essa può favorire il dialogo e la tolleranza fra le religioni. Secondo Farouk Jabr – presidente del Dar al-Ayatam, organizzazione di carità islamica – l'iftar è molto popolare fra gli organizzatori di eventi e "consente a cristiani e musulmani di fraternizzare, come succede in occasione delle festività natalizie".
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/07/2013 INDONESIA – ISLAM
    Ramadan a Jakarta, gli estremisti annunciano raid "contro alcool e pornografia"
    Il Fronte di difesa islamico (Fpi) annuncia attacchi contro bar e locali “peccaminosi” durante il mese sacro dell'islam. La polizia sequestra a manda in fumo bevande e dvd, in un clima di maggiore intolleranza. Leader Fpi: "I nostri attivisti per le strade della capitale, assicureranno il rispetto delle regole". Allerta fra le minoranze religiose e i musulmani non ortodossi.

    14/09/2007 ISLAM
    È Ramadan per 1,2 miliardi di musulmani nel mondo
    Il nono mese sacro nel calendario islamico è iniziato ieri per la maggior parte dei Paesi musulmani. Ristoranti chiusi durante il giorno, divieto di mangiare in pubblico, mentre nelle città in guerra si allenta il coprifuoco notturno per permettere alle famiglie di riunirsi dopo il tramonto.

    05/11/2004 VATICANO
    Santa Sede e islam difendano i diritti dei bambini

    Messaggio per la fine del Ramadan



    03/08/2011 INDONESIA
    Velo e digiuno obbligatorio: Indonesia “islamizzata” per il Ramadan
    Il capo del distretto di Pamekasa impone alle donne della pubblica amministrazione lo jilbab. Per tutto il mese ristoranti chiusi sino al tramonto. Sospesa l’attività dei locali notturni, raid dei fondamentalisti contro quanti violano le norme. Nell’isola di Sumatra licenziamento in tronco per gli impiegati che non rispettano il digiuno.

    04/10/2005 PALESTINA
    A Gaza per il Ramadan non ci sono più gli israeliani, ma manca anche il lavoro




    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®