18/06/2018, 08.55
CAMBOGIA
Invia ad un amico

Il principe Ranariddh ferito in un incidente stradale, morta la moglie

Stava viaggiando da Kampot a Preah Sihanouk per impegni elettorali. Un taxi proveniente dalla direzione opposta ha invaso la carreggiata, provocando un impatto frontale con il corteo sul quale viaggiava. Primo ministro dal 1993 al 1997, il principe fu rovesciato da un colpo di Stato guidato da forze fedeli a Hun Sen. Negli ultimi anni si è riconciliato con il suo ex nemico, ora alleato politico.

Phnom Penh (AsiaNews/Agenzie) – Il principe Norodom Ranariddh, secondogenito del defunto monarca Norodom Sihanouk e fratellastro dell'attuale re Norodom Siham, è rimasto coinvolto in un incidente stradale che ieri mattina ha causato la morte di sua moglie, Ouk Phalla (foto 1).

La coppia era in viaggio nella provincia di Preah Sihanouk, quando un taxi proveniente dalla direzione opposta ha invaso la carreggiata, provocando un impatto frontale con il corteo sul quale viaggiava (foto 2). Ranariddh e sua moglie sono stati subito trasportati in ospedale. Phalla è morta in una struttura vicina il luogo dell’incidente. Ranariddh, 74enne leader del partito realista Funcinpec, è stato trasferito in un ospedale di Phnom Penh a bordo di un aereo (foto 3).

Ranariddh stava viaggiando da Kampot a Preah Sihanouk per alcuni impegni elettorali. Il suo partito prenderà parte alle controverse elezioni nazionali, fissate per il 29 luglio. Esse avranno luogo mesi dopo che la Corte Suprema ha ordinato la dissoluzione della principale formazione politica d’opposizione, il Cambodia National Rescue Party (Cnrp). In assenza di un rivale significativo per il Cambodia’s People Party (Cpp), partito del Primo ministro Hun Sen, da 33 anni al governo, gli attivisti hanno definito “senza significato” le prossime elezioni. Essi hanno chiesto agli elettori di astenersi, per minare la legittimità del premier.

Ranariddh è legato a Hun Sen da un rapporto piuttosto complicato. Il principe prestò servizio insieme all’uomo forte come primo ministro dal 1993 al 1997; fu poi rovesciato da un sanguinoso colpo di Stato guidato da forze fedeli a Hun Sen. Espulso dal Funcinpec quasi dieci anni fa, Ranariddh vi ha fatto ritorno solo nel 2015, dopo diversi tentativi di rientrare nella vita politica del Paese. Negli ultimi anni egli si è riconciliato con il suo ex nemico, ottenendo uno dei seggi parlamentari del Cnrp, ridistribuiti dopo lo scioglimento della formazione politica.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Phnom Penh, il principe Ranariddh torna in politica
03/01/2015
Phnom Penh, una folla commossa rende l’ultimo saluto a re Sihanouk
01/02/2013
Phnom Penh: veglie e preghiere dei cattolici, in ricordo di re Sihanouk
18/10/2012
Phnom Penh attende la salma di re Sihanouk, una settimana di lutto nazionale
17/10/2012
É morto l'ex re Norodom Sianouk
15/10/2012