21 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 15/06/2017, 08.14

    RUSSIA

    Il ritorno della teologia nelle università russe

    Vladimir Rozanskij

    D’ora in poi la teologia sarà un indirizzo specifico nei centri di studio, in grado di rilasciare titoli di specializzazione e di dottorato. Una grande vittoria della Chiesa ortodossa russa, e in particolare del Patriarca Kirill, che più di tutti aveva insistito per ottenere questo risultato. Plasmare la cultura della nazione, superando un’appartenenza formale alla Chiesa. I timori degli accademici laici.

    Mosca (AsiaNews) - Il Ministero russo della Giustizia ha emesso il 14 giugno un decreto di approvazione del grado accademico di studi teologici. Lo ha comunicato il ministro della pubblica istruzione, Olga Vasileva, alla prima conferenza scientifica pan-russa su “La teologia nell’ambito formativo umanitario”, come riportato dal corrispondente di RBK.

    Il decreto prevede che la teologia non sia considerata soltanto un ramo della storia o della filosofia, ma un indirizzo specifico in grado di rilasciare titoli di specializzazione (“kandidat”) e di dottorato. La Vasileva considera questo “un giorno veramente storico”, e bisognerà di conseguenza “fare ogni sforzo per preparare gli specialisti” in campo teologico.

    Il ministro ha anche fatto presente la necessità di rafforzare le cattedre di teologia negli ambiti formativi e scientifici russi. “Nel campo dell’istruzione, la teologia si sviluppa in tre direzioni: come disciplina autonoma (che prevede baccalaureato, master e specialistica), come disciplina preparatoria nei piani di studi misti, e come disciplina facoltativa”, che viene insegnata in 51 istituti superiori russi. Al momento, seguono i programmi di teologia più di 4500 persone. “Siamo solo all’inizio del cammino, e ora è importante chiarire le tappe dello sviluppo e la qualità di questo ramo del sapere”, ha aggiunto.

    Già nel 2015, dopo un forte intervento pubblico del Patriarca Kirill (Gundjaev), la teologia era stata riconosciuta come disciplina scientifica dalla Commissione superiore per le attestazioni presso il Ministero dell’istruzione e la ricerca scientifica. È stato possibile presentare le prime tesi di laurea in questa disciplina a partire dal 2016, quando sono stati formati i consigli di esperti e di valutazione delle dissertazioni.

    Il primo giugno scorso era finalmente stato proclamato il primo specialista ufficiale (“kandidat nauk”) in teologia, il sacerdote ortodosso p. Pavel Khondzinskij, decano della facoltà di teologia dell’università umanitaria ortodossa di San Tikhon, che ha difeso una tesi sul tema: “Soluzione dei problemi della teologia russa nel XVIII secolo, nella sintesi di San Filaret, metropolita di Mosca”. Alla storica sessione di tesi non erano stati ammessi estranei e giornalisti.

    Si tratta di una grande vittoria della Chiesa Ortodossa Russa, e in particolare del Patriarca Kirill, che più di tutti aveva insistito per ottenere questo risultato. La partecipazione della cultura cristiana al processo formativo pubblico è stato uno dei punti qualificanti del suo Patriarcato, inaugurato nel 2009. Kirill era stato giovanissimo rettore dell’Accademia Teologica ortodossa di Leningrado negli anni Settanta, e ha sempre avuto una grande sensibilità per gli studi teologici, anche per la sua storica amicizia con i gesuiti del Pontificio Istituto Orientale di Roma.

    Nei tempi antichi la teologia in Russia è stata molto sacrificata, per la difficoltà di distinguersi dall’ascesi monastica e di evitare l’accusa di razionalismo. Dal XVII secolo entrò in Russia la teologia scolastica dei gesuiti, con la formazione dell’Accademia Teologica di Petr Mogila a Kiev e delle prime scuole russe a Mosca e San Pietroburgo, anch’esse molto influenzate dalla teologia occidentale (il latino fu lingua accademica in Russia fino a metà dell’Ottocento). Nel secolo XIX, le facoltà teologiche ortodosse di Mosca, San Pietroburgo, Kiev e Kazan’ furono tenute rigidamente separate dalle università statali, per timore di inficiare la purezza dell’ortodossia. Il primo a cercare di superare questa barriera fu il famoso filosofo religioso Vladimir Solov’ev, che studiò da entrambe le parti, e fu imitato dai grandi teologi di prima della rivoluzione (Berdjaev, Bulgakov, Florenskij). Soltanto oggi la cultura teologica rientra ufficialmente nel mondo accademico russo, in mezzo alle diffidenze della maggior parte dei professori laici, che vedono in queste riforme un tentativo della Chiesa di imporsi ideologicamente nel Paese attraverso le strutture formative. La speranza del Patriarca Kirill e del suo vice, il metropolita Ilarion (Alfeev), è piuttosto quella di usare la cultura come strumento di crescita della coscienza ortodossa della popolazione, spesso ancorata a una visione puramente formale dell’appartenenza ecclesiale.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/07/2010 RUSSIA - UCRAINA
    Il Patriarca Kirill in visita in Ucraina. Con un occhio al Vaticano
    La visita inizia domani e dura fino al 28 luglio. A ricordo del battesimo della Rus. È la terza visita del patriarca dalla sua elezione nel 2009. Apprezzamenti verso Benedetto XVI per una testimonianza comune in Europa e nel mondo.

    07/08/2009 RUSSIA - UCRAINA
    Conclusa la visita di Kirill. Il patriarca relaziona Medvedev
    Nella sua visita di 10 giorni in Ucraina il patriarca di Mosca ha sempre sottolineato la profonda unità spirituale dei popoli della Rus. Ma vi è stata qualche contestazione. Per Vsevolod Chaplin la Chiesa ortodossa russa va ben oltre i confini politici della Federazione russa. Ma vi sono problemi religiosi e politici.

    23/08/2017 08:26:00 RUSSIA-VATICANO
    Il cardinale Parolin a colloquio col Patriarca di Mosca

    Ribadita l’importanza della collaborazione delle due Chiese per sostenere i cristiani del Medio oriente. Il pellegrinaggio della reliquia di san Nicola, “un piccolo mattone nella costruzione di un rapporto nuovo”. Hilarion: Non si è parlato di un incontro fra papa Francesco e il patriarca Kirill.



    18/07/2016 14:18:00 RUSSIA - ORTODOSSI
    La Chiesa ortodossa russa rifiuta ufficialmente il Concilio di Creta come pan-ortodosso

    Il Sinodo si è espresso contro lo status pan-ortodosso, ma riconosce come “evento importante” quanto avvenuto a Creta. Anche il Patriarcato di Antiochia prende le distanze e mette in chiaro di non ritenere vincolanti i documenti approvato al Concilio.



    20/04/2017 11:01:00 RUSSIA
    Le feste pasquali di Mosca, fra campane, dolci e formaggi

    La festa del “Dono pasquale” si svolge nella capitale dal 12 al 23 aprile. Essa coinvolge 24 piazze del centro e 19 parchi. Si vendono prodotti tipici delle regioni russe: dolci, miele, formaggi… e campane. Il Patriarca Kirill: “Se avessimo un po' più di tempo, anch'io con il sindaco Sergej Semenovich ci faremmo volentieri un giro sulla giostra".





    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®