09/04/2005, 00.00
asia - vaticano
Invia ad un amico

In tutta l'Asia preghiera e commozione per i funerali del papa

Roma (AsiaNews/Agenzie) – Dall'Iraq alla Cina, ma anche in Iran, India e Russia: in tanti paesi asiatici i funerali di Giovanni Paolo II hanno radunato i cattolici davanti alla tv per seguire il rito in diretta o per una messa di suffragio, ma hanno anche interessato e commosso i non cristiani.

AsiaNews offre una panoramica di come le esequie di Giovanni Paolo II sono state seguire nel continente asiatico.

Giappone

Nella cattedrale di santa Maria a Tokyo si è tenuta ieri mattina una celebrazione eucaristica in ricordo del papa: vi ha preso parte il principe Naruhito in rappresentanza dell'imperatore. 

Cina

Il governo cinese ha bloccato tutte le notizie che comparivano su internet riguardo i funerali del papa. E per "rappresaglia" alla presenza del presidente taiwanese ai funerali del pontefice, ha fatto cancellare anche la diretta tv promessa nei giorni precedenti. Nonostante questo, in molte chiese, ufficiali e sotterranee, si sono tenute celebrazioni in suffragio del papa. Oggi migliaia di persone hanno preso parte ad una messa nella cattedrale di sant'Ignazio a Shanghai e hanno pregato per il pontefice scomparso.

Filippine

Circa 20 mila filippini hanno partecipato ad una marcia di preghiera e alla messa in ricordo del papa al Luneta Park di Manila, proprio il luogo dove Giovanni Paolo II aveva presieduto una celebrazione alla presenza di 5 milioni di persone nel suo viaggio nelle Filippine nel 1995. Quattro maxischermi hanno trasmesso in diretta i funerali da san Pietro. I vescovi filippini hanno convocato la marcia per sottolineare l'eredità del papa defunto, "il vangelo della vita contro la cultura della morte", e riproporlo alla società filippina mentre il parlamento sta discutendo alcune leggi contrarie alla famiglia e alla vita nascente.

Vietnam

Centinaia di persone si sono riunite nella cattedrale di san Giuseppe ad Hanoi per una messa in ricordo di Giovanni Paolo II. Molti dei presenti indossavano delle fasce bianche intorno al capo, simbolo tradizionale di chi ha perso il proprio padre.

Sri Lanka

Una tv privata ha interrotto i suoi programmi abituali per trasmettere i funerali del papa sotto la pressione delle telefonate di richiesta degli spettatori.

India

I funerali di Giovanni Paolo II sono stati trasmessi in diretta su una maxischermo nella casa delle Missionarie della Carità di Madre Teresa a Calcutta. Migliaia di persone hanno preso parte alla messa in suffragio del pontefice nella chiesa di San Tommaso; una celebrazione eucaristica si è svolta anche nella cattedrale di Delhi.

Pakistan

Ieri tutte le scuole cristiane hanno osservato un giorno di lutto per i funerali del papa. I cattolici di Karachi si sono riuniti nella cattedrale di san Patrizio per una messa di suffragio per Giovanni Paolo II.

Iran

Venerdì pomeriggio circa mille cattolici hanno partecipato alla messa per il papa celebrata nella chiesa di san Giuseppe nel centro di Teheran. Al rito ha preso parte anche il presidente del parlamento Gholam-Ali Hadad-Adel per "manifestare la simpatia del popolo iraniano verso i nostri compatrioti cattolici".

Iraq

Centinaia di fedeli si sono riuniti ieri nella chiesa caldea di San Giuseppe a Baghdad per una liturgia di suffragio per il pontefice. Il patriarca Emmanuel Delly ha presieduto la celebrazione: "Giovanni Paolo II ha conquistato il cuore di ciascuno" ha detto Delly nella sua omelia "perché si dava da fare per il bene di tutti". In segno di solidarietà 5 musulmani sciiti, tra i quali un religioso iraniano, hanno preso parte al rito.

Tagikistan

Il funerale del papa è stato seguito in diretta anche dalla piccola comunità cattolica di Douchanbe (400 persone su 6,6 milioni di abitanti). Dopo una celebrazione alcune decine di fedeli si sono riuniti in un'aula della chiesa di san Giuseppe nella capitale tagika per seguire in diretta via satellite le esequie in corso a Roma.

Russia

Centinaia di persone hanno assistito ai funerali del papa su un maxischermo nella cattedrale di Maria Immacolata a Mosca. La televisione di stato russa aveva deciso di non trasmettere l'evento in diretta. All'appuntamento hanno preso parte anche alcuni moscoviti ortodossi e non credenti, in omaggio al pontefice defunto.

Turchia

Venerdì sera nella chiesa dello Spirito Santo, a Istanbul, alcune centinaia di cattolici hanno pregato per il papa in una messa presieduta dal nunzio apostolico Edmond Farhat. Al rito hanno partecipato anche rappresentanti delle diverse chiese di rito orientale e di confessione ortodossa. Presenti anche alcuni esponenti musulmani. (LF)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Turchia, saluto ecumenico e interreligioso a Giovanni Paolo II
13/04/2005
Papa, esempio di umiltà per la comunità cristiana irachena
11/04/2005
Gus Dur: Giovanni Paolo II "incessante promotore della pace"
05/04/2005
L'eredità del papa per le due Coree
14/04/2005
Papa: 3 milioni di persone a Roma nei giorni del lutto
13/04/2005