21/09/2016, 08.38
THAILANDIA
Invia ad un amico

Invasione di lucertole giganti: è emergenza a Bangkok

I rettili, lunghi fino a tre metri, hanno raggiunto una popolazione fuori controllo. Non più gestiti, si aggirano per il parco Lumpini spaventando i passanti e minacciando i ciclisti. Le autorità hanno organizzato una task-force per ridurre il numero di esemplari. Quelli catturati verranno spostati in una riserva naturale vicina.

 

Bangkok (AsiaNews/Agenzie) – Visitatori impauriti, ciclisti feriti e fauna del luogo messa a dura prova. È quanto accade al parco Lumpini di Bangkok – l’area verde più grande del centro della capitale thai – a causa dell’invasione di lucertole giganti. Chiamati “hia” dalla popolazione locale, questi rettili vivono nel parco da parecchi anni, ma negli ultimi tempi il loro numero è aumentato a dismisura, arrivando a circa 400 esemplari. Ciò è dovuto anche alla loro lunga vita: 20 anni di media.

Lunghe fino a tre metri, queste lucertole si aggirano per il parco indifferenti a ciò che accade intorno a loro, spaventando i passanti e andando a caccia di pesci, uccelli e tartarughe.

Tawee Somnamee, 49enne che lavora nel parco di 57 ettari, racconta: “Nel passato gli hia erano soliti rubare il cibo alle persone, e per questo venivano maledetti”. Ora invece si sono verificati diversi incidenti, in cui i ciclisti urtano le lucertole rimanendo feriti.

 La situazione sta sfuggendo di mano alle autorità, che hanno deciso di costituire una task-force per ridurre il numero di rettili presenti a Lumpini. “È arrivato il tempo per noi di controllarli”, ha detto Suwanna Jungrungrueng, direttore del dipartimento comunale per l’ambiente. A partire da ieri, 12 membri dello staff del parco sono in missione armati di canne da pesca, corde e sacchi. La strategia è quella di attirare i rettili con delle esche, per farli uscire dai canali e dalle pozze dove di nascondono.

Una volta catturati, gli “hia” verranno trasferiti in una riserva naturale della vicina provincia di Ratchaburi. Anche se questi rettili non sono amati in Thailandia, alcuni dicono che portino fortuna: “Se un hia viene nella casa di qualcuno – afferma Tawee – costui diventerà ricco”. L’operaio aggiunge che non tutte le lucertole verranno tolte dal parco: “Alcune devono rimanere per essere ammirate dai turisti”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Bombe nel sud della Thailandia: quattro morti e decine di feriti
12/08/2016 08:36
Caccia alle balene, Tokyo "rispetterà la sentenza Onu" che la proibisce
01/04/2014
Dhaka dà il via libera all’esportazione di coccodrilli
01/02/2010
Vittime dello tsunami fanno causa al governo thailandese
16/02/2005
Bangkok, in vigore la legge marziale
20/09/2006