01/09/2021, 11.50
ISRAELE-PALESTINA
Invia ad un amico

Israele allenta il blocco sulla Striscia. Parroco di Gaza: ‘Eccellente’

Dallo Stato ebraico via libera all’apertura del valico di Kerem Shalom. Ampliata la zona di pesca, aumentati i volumi di approvvigionamento idrico e maggiori concessioni nei visti per motivi commerciali. P. Romanelli: “La speranza è che siano sempre più in futuro” anche per questioni di carattere “sanitario, religioso o familiare”. 

Gaza (AsiaNews) - Questa mattina il governo israeliano ha approvato una serie di misure che allentano il blocco in vigore nella Striscia di Gaza, consentendo fra gli altri l’apertura del principale valico commerciale con l’enclave palestinese per favorire l’ingresso delle merci. L’annuncio arriva a un giorno di distanza dal via libera concesso dallo Stato ebraico all’importazione di materiale edile, essenziale per l’opera di ricostruzione avviata nelle ultime settimane per riparare i gravissimi danni causati dalla guerra-lampo del maggio scorso. 

In una nota ufficiale il Cogat, l’organismo di difesa israeliano responsabile per gli affari civili palestinesi, ha confermato il via libera da parte del governo all’ampliamento della zona di pesca concessa alla Striscia. A questo si unisce l’apertura del valico di Kerem Shalom, l’aumento nei volumi di approvvigionamento idrico al territorio e maggiori concessioni nei visti che permettono a commercianti di Gaza di entrare in Israele per lavoro. Queste concessioni, precisa il Cogat, sono “condizionate al mantenimento della stabilità e della sicurezza della regione nel lungo periodo”.

Il parroco di Gaza P. Gabriel Romanelli, sacerdote argentino del Verbo incarnato, riferisce ad AsiaNews di aver ricevuto “per canali ufficiosi” la notizia in questi giorni, che definisce “eccellente” per la popolazione locale. “A grandi mali, grandi soluzioni - prosegue - ma se non si possono trovare da un giorno all’altro grandi soluzioni, si possono comunque fare piccoli ma importanti passi in avanti e la scelta [delle autorità di Israele] va in questa direzione ”.

“Aprire i varchi e consentire il passaggio delle merci e delle persone - prosegue il sacerdote - con nuovi permessi è importante. La speranza è che questi siano sempre più in futuro e non solo per motivi commerciali: anche per i civili che hanno bisogno di uscire dalla Striscia per ragioni di carattere civile, sanitario, religioso o per motivi familiari, per riunirsi con i parenti a Gerusalemme est o in altre zone della Cisgiordania”. 

Nell’area, dove è in atto da 15 anni un blocco economico e commerciale durissimo, imposto da Israele contro Hamas che governa il territorio, vivono circa due milioni di persone in una sorta di “prigione a cielo aperto”. A maggio si è combattuto un devastante conflitto di 11 giorni, che ha provocato centinaia di vittime e feriti. Nelle settimane successive si sono registrati alcuni scontri fra l'esercito con la stella di David e miliziani jihadisti con lancio di palloni incendiari e raid aerei mirati in risposta: le schermaglie non sono mai degenerate però in una nuova guerra aperta. 

Israele ed Egitto hanno imposto il blocco nel 2007, dopo la vittoria di Hamas alle elezioni palestinesi, che gli ha assicurato il controllo della Striscia. Secondo Israele, il blocco è necessario per impedire il riarmo del gruppo estremista, che ha più volte minacciato la distruzione dello Stato ebraico. Attivisti e critici rispondono che la chiusura equivale a una punizione collettiva e che il blocco limita il movimento di merci e persone, devastando l’economia di Gaza. 

Israele e Hamas hanno combattuto quattro guerre dal 2008, e Israele ha rafforzato il blocco dall’ultimo conflitto a maggio.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Israele concede agli abitanti di Gaza 3mila nuovi permessi ‘commerciali’
21/10/2021 08:56
Gaza, scontri fra palestinesi ed esercito israeliano: un morto e 15 feriti
03/09/2021 08:47
Gaza, nuovi raid israeliani in risposta al lancio di palloncini incendiari
02/07/2021 08:48
Gaza, nuovi raid israeliani in risposta al lancio di palloncini incendiari
18/06/2021 08:51
Gaza, la visita del patriarca Pizzaballa per sanare le ferite della guerra
15/06/2021 12:04