24/08/2020, 11.32
INDONESIA-CINA
Invia ad un amico

Jakarta: con l’aiuto di Pechino produrremo 50 milioni di dosi del vaccino anti-Covid

di Mathias Hariyadi

Le compagnie Sinovac Biotech e Sinopharm forniranno le basi del medicinale. Test su 1.620 volontari indonesiani. Da luglio la Cina sperimenta il vaccino su medici e guardie di frontiera. Con milioni di cittadini vaccinati, il governo di  Joko “Jokowi” Widodo spera di riavviare l’economia.

Jakarta (AsiaNews) – Grazie alla collaborazione con la Cina, l’Indonesia produrrà 50 milioni di dosi del vaccino per il Covid-19. La conferma è arrivata ieri da Bambang Heriyanto, segretario generale della società farmaceutica statale PT Bio Farma.

Il 20 agosto, durante una visita nell’isola cinese di Hainan, il ministro indonesiano degli esteri Retno LP Marsudi aveva annunciato la firma di due accordi preliminari con Sinovac Biotech. La compagnia cinese fornirà le basi per la produzione di 40 milioni di dosi del medicinale. Altre 10 milioni saranno prodotte con l’aiuto della cinese Sinopharm e di G42 Healthcare, azienda farmaceutica con sede negli Emirati Arabi Uniti.

Il vaccino cinese sarà messo a disposizione di PT Bio Farma entro novembre. La produzione, che sarà sviluppata a Bandung (Giava occidentale), inizierà al più tardi a gennaio, non appena il terzo ciclo di esperimenti clinici sarà completato. Esso coinvolge 1.620 volontari. Tra loro anche il governatore di West Java, Ridwan Kamil, che sarà vaccinato domani.

Zheng Zhongwei, direttore del centro di sviluppo scientifico e tecnologico della Commissione sanitaria cinese, ha rivelato ieri che il vaccino anti-coronavirus è stato testato su un gruppo selezionato di lavoratori – compresi medici e guardie di frontiera – sin da luglio. Per le autorità di Pechino, finora l’uso del farmaco non ha mostrato controindicazioni.

Ieri l’Indonesia, la nazione più colpita nel sud-est asiatico dalla pandemia, ha registrato 2.032 nuovi casi d’infezione, portando il totale a più di 153mila; i decessi sono 6.680. La diffusione del morbo polmonare ha spinto il governo ad adottare ripetuti “lockdown”, che hanno messo in ginocchio l’economia locale. Nel secondo trimestre dell’anno, il prodotto interno lordo si è contratto del 5,3%: non accadeva da più di 20 anni. Analisti stimano che il Pil del Paese decrescerà del 2% nel 2020; lo scorso anno è cresciuto del 5%.

Secondo, Dahlan Iskan, ministro per le Imprese statali durante la presidenza di Susilo Bambang Yudhoyono (2004-2014), la somministrazione del vaccino a milioni di indonesiani favorirà la ripresa economica, soprattutto se i primi a beneficiarne saranno gli operai impiegati nell’industria.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Medici indonesiani: finire la sperimentazione per il vaccino anti-Covid
23/10/2020 12:28
Cardinale di Jakarta: tutti i luoghi di preghiera siano ‘Covid-free’
29/08/2020 10:57
Lotta alla pandemia: Singapore offre bonus bebè per incoraggiare le nascite
07/10/2020 13:43
Debiti e pandemia affondano le piccole banche cinesi
24/06/2020 11:29
Investimenti Usa nelle Natuna: Jakarta vuole difendersi dalla Cina
02/11/2020 12:19