19 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/07/2017, 11.35

    INDONESIA

    Java, nell’arco di due settimane ordinati 19 nuovi sacerdoti

    Mathias Hariyadi

    Ieri sono stati ordinati due sacerdoti Batak a Padang; due giorni fa 8 sacerdoti nella diocesi di Semarang; due settimane fa, sei nuovi sacerdoti gesuiti a Kotabaru. Molti giovani riflettono sulle motivazioni di base della loro vita e decidono di entrare nei seminari. Una situazione molto diversa da quella in occidente.

    Jakarta (AsiaNews) - Mentre i Paesi europei soffrono di mancanza di sacerdoti, poiché la vocazione religiosa non appare più attraente, l'Indonesia, il più popoloso Stato musulmano del mondo sta vivendo una stagione di vocazioni religiose cristiane. In particolare molti giovani entrano nei seminari. Sebbene siano pochi i giovani che chiedono di entrare nelle congregazioni religiose, il numero delle vocazioni nei seminari diocesani è molto alta.

    Più di 230 seminaristi frequentano il Seminario di San Petrus Canisius di Mertoyudan a Magelang, Java centrale, il seminario più antico in Indonesia con i suoi 104 anni in esistenza. “Nel Seminario Marianum a Probolinggo in East Java, che appartiene alla Diocesi di Malang, i seminaristi sono 46”, dice il rettore Adam Suncoko ad AsiaNews.

     Tale realtà è dimostrata dal numero di nuovi sacerdoti ordinati in Indonesia nell’arco delle ultime due settimane. Ieri sera nella diocesi di Padang, nella provincia di Sumatra occidentale, il vescovo Martinus D. Situmorang ha ordinato  Wolfram Ignatius Nadeak e  Prian Saut Doni Dongan Malau, a sacerdoti locali diocesani. I due sono entrambi di etnia Batak.

    Due giorni fa a Yogyakarta, nella diocesi di Semarang, l’arcivescovo Robertus Rubiyatmoko ha ordinato otto sacerdoti nella cappella di S. Paolo del Seminario Maggiore a Kentungan. Due settimane fa, sei nuovi sacerdoti gesuiti sono stati ordinati da mons. Rubiyatmoko, che aveva ricevuto l'ordinazione episcopale appena due mesi prima. L’ordinazione sacerdotale nella chiesa cattolica Sant'Antonio Padova di Kotabaru ha visto la presenza  del superiore generale dei gesuiti, Arturo Sosa Abascal, insieme al suo assistente generale Asia-Pacifico p. Danny Huang SJ.

    Nella sua omelia, il superiore p.  Abascal ha invitato i sei nuovi sacerdoti ad avere il coraggio di “entrare nel profondo”. "Entrare nel profondo non è un'esperienza istantanea, ma richiede un sacco di energia, un duro lavoro ed è un processo destinato a durare tutta la vita. Affinché ognuno di voi sia chiamato a diventare compagno di Cristo per la riconciliazione e la giustizia".

    Parlando con AsiaNews sull'ordinazione sacerdotale di due giorni fa a St. Paul's High Seminary, il rettore padre Joseph Kristanto Suratman ha spiegato che molte motivazioni "fondamentali" stanno diventando la ragione "ovvia" per cui i giovani sono stati "spinti" spiritualmente a rispondere alla loro vocazione religiosa.

    A differenza di altri seminaristi che si uniscono alla diocesi locale o a congregazioni religiose, Martinus Sutomo Pr ha percorso una strada più tortuosa per rispondere alla sua vocazione. "Sono cresciuto in una famiglia cattolica alle prese con una situazione economica delicata. Sono il primogenito in una famiglia con tre sorelle più giovani. Quando ho finito le scuole superiori, ho deciso di trovare un lavoro adatto per aiutare i miei genitori a far studiare le mie tre sorelle", scrive questo sacerdote diocesano ad AsiaNews.

    La sua iscrizione al Seminario Minore di Mertoyudan è stata respinta e per questo ha continuato a vivere iniziando l’attività di titolare di un internet cafe per raccogliere fondi per la sua famiglia nel quartiere Bayat di Klaten Regency, Java centrale. "Il mio primo contatto con Dio è avvenuto quando mi sono sentito interrogare da una frase buttata là da un mio ex insegnante delle elementari. Mi aveva chiesto chi avrei voluto essere nel mio futuro". Lo stesso insegnante gli prospettò la possibilità che potesse essere chiamato a diventare sacerdote.

    Quando ormai si stava godendo la sua vita privata da giovane imprenditore di internet café, quell’episodio gli tornò in mente più volte suscitando in lui un desiderio di infinito. Finché finalmente ha chiesto di entrare nel seminario diocesano della diocesi di Semarang.

    Insieme ai suoi sette compagni appena ordinati e dopo sette anni di formazione, padre Sutomo ora afferma: "Ho sperimentato che Dio non mi lascia mai, ma accompagna sempre la mia vita".

    Una settimana fa, nella chiesa cattolica della Sacra Famiglia di Banteng, Yogyakarta, Samarinda Yustinus Harjosusanto dalla provincia di Kalimantan Orientale ha ordinato tre nuovi sacerdoti. Due sacerdoti sono indonesiani locali di Java, mentre p. David Ravaoavy Samianagnandaza è del Madagascar in Africa. Parlando con AsiaNews alcuni giorni prima della sua ordinazione, padre David ha spiegato di essere felice per aver avuto alcuni anni di lavoro a Kalimantan e Java per entrare in contatto con gli indonesiani cattolici. La cosa più interessante per lui in Indonesia, ha detto, è il fatto che “questa nazione è caratterizzata dalla sua società pluralista in etnia, lingue, culture, valori sociali, religione". “Sono veramente felice di sperimentare questa situazione unica in Indonesia”, ha aggiunto.

    Padre David ha completato i suoi studi filosofici e teologici in Madagascar, ma è stato spedito in Indonesia come parte del programma di scambio di MSF (Missionari della Sacra Famiglia) International per offrire opportunità di sperimentare opere in Madagascar e viceversa. Ha trascorso quasi due anni a Samarinda nella provincia orientale Kalimantan, come parte della sua missione pastorale e più tardi a Semarang, la capitale del Java centrale, per il suo anno di diaconato. Alla sua ordinazione a Yogyakarta non ha potuto parteciparvi nessun membro della sua famiglia, ma alcuni genitori "adottivi" indonesiani lo hanno accompagnato durante il suo percorso.

    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-1
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-1


    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-2
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-2


    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-3
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-3


    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-4
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-4


    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-5
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-5


    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-6
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017-6


    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017
    Ordinazioni in Indonesia, luglio 2017


    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    02/01/2016 INDONESIA
    Finalmente un sacerdote per il Natale di Patak, lontana da tutto
    La comunità è distante quasi 400 chilometri dalla capitale della provincia del Kalimantan occidentale. Qui i parrocchiani di san Michele sono più di mille, ma vedono un consacrato soltanto un giorno l’anno: l’area è troppo remota, e arrivare è difficile e pericoloso. Coppie anziane rinnovano i voti matrimoniali, i giovani si confessano e chiedono consiglio.

    07/07/2017 14:56:00 INDONESIA
    West Kalimantan, la Chiesa festeggia l’ordinazione di due tribali Dayak

    Nella remota provincia centrale, vi solo 24 sacerdoti diocesani e 11 religiosi passionisti. La missione pastorale della Chiesa è resa difficile dalla mancanza di sacerdoti. La cerimonia ha richiamato la partecipazione di migliaia di cattolici. P. Hendrikus e p. Fransiscus raccontano ad AsiaNews il loro percorso di fede.



    11/04/2017 13:31:00 INDONESIA
    West Kalimantan, apre la prima università pubblica cattolica in Indonesia

    Lo STAKatN era conosciuto con il nome di Istituto superiore pastorale Sant’Agostino. Il lungo percorso per ottenere il riconoscimento statale. Il traguardo raggiunto grazie al sostegno di importanti figure cattoliche locali. L’assenza di sacerdoti e catechisti è uno dei problemi più grandi per la comunità cattolica di Kalimantan. Mons. Pius Riana Prapdi: “l’assenza di educatori cattolici l’ostacolo principale alla diffusione della Fede”.



    01/09/2017 10:29:00 INDONESIA
    West Papua, nella ‘città della Bibbia’ ordinati sacerdoti quattro agostiniani

    Manokwari (diocesi di Manokwari-Sorong) è una città a maggioranza cristiana. La cerimonia ha avuto luogo il 28 agosto scorso. Presenti 50 sacerdoti, due vescovi indonesiani in pensione e il superiore provinciale dell’ordine. Due dei quattro sono tribali locali, gli altri vengono dalla provincia di East Nusa Tenggara. Il giorno precedente, consacrata la nuova chiesa dedicata a S. Agostino.



    25/05/2016 12:18:00 CINA
    Nella Giornata di preghiera per la Chiesa in Cina, ordinati 11 nuovi sacerdoti

    Nove sono stati ordinati dal vescovo illecito Ma Yinglin di Kunming: sono tutti membri di minoranze etniche. Il vescovo di Yuncheng (Shanxi), mons. Wu Junwei, ha ordinato nella cattedrale di Jinzhong p. Han Bo; il vescovo di Wanzhou, mons. He Zeqing, ha ordinato p. Peng Yueyu di Chongqing.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®