27 Settembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 20/10/2012, 00.00

    VATICANO - LIBANO

    La solidarietà del Papa per le vittime dell'attentato a Beirut



    In un telegramma a firma del Segretario di Stato, Benedetto XVI condanna la violenza e chiede a Dio la pace e la riconciliazione per il Libano e tutta la regione.

    Città del Vaticano (AsiaNews) - Benedetto XVI "si associa alla preghiera, al dolore delle famiglie colpite dal lutto e alla tristezza di tutti i libanesi" per il "terribile attentato" avvenuto a Beirut ieri, in cui hanno perso la vita almeno 8 persone , con un alto numero di feriti. In un telegramma inviato al patriarca maronita Beshara Rai, il pontefice "affida le vittime  a Dio, pieno di misericordia, pregandolo di accoglierli nella Sua luce". Alo stesso tempo, egli "esprime la sua profonda simpatia verso le persone ferite e le loro famiglie, domandando al Signore di portare loro aiuto e consolazione nella prova".

    Benedetto XVI aveva visitato il Libano quasi un mese fa, additandolo come modello di convivenza islamo-cristiana per il Medio oriente ed il mondo intero.

    Nel telegramma, a firma del card. Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, si afferma. "Come ha già fatto durante il suo viaggio apostolico in Libano, il Santo Padre condanna di nuovo la violenza che genera tante sofferenze e domanda a Dio di fare dono al Libano e a tutta la regione della pace e della riconciliazione".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    20/10/2012 LIBANO
    Terrore a Beirut: sospetti anche su Siria e Israele
    Nell'attentato di ieri ad Ashrafieh è stato ucciso il gen. Wissam al-Hasan, capo dell'intelligence. Aveva sgominato cellule di spionaggio e terroriste siriane, israeliane e salafite. Manifestazioni di protesta in molte città del Libano. Politici e popolazione accusano Assad. L'inviato Onu tenta una tregua prima della fine del mese. Il cordoglio di tutto il mondo, anche del Vaticano. L'appello del patriarca Rai all'unità e alla coesistenza.

    19/10/2012 LIBANO
    Attentato nel centro di Beirut: quattro morti e decine di feriti
    L'autobomba è esplosa nel primo pomeriggio nel distretto di Ashrafieh (nord est di Beirut), a maggioranza cristiana. Sconosciuto il reale obiettivo dell'attacco, che ha danneggiato diversi edifici.

    11/09/2012 LIBANO - VATICANO
    P. Samir: Il coraggio di Benedetto XVI sostiene le Chiese del Medio oriente e la Primavera araba
    Pur con le tensioni nella vicina Siria e i venti di guerra fra Israele e Iran, il viaggio in Libano non è stato rimandato. Cristiani e musulmani lo aspettano. L'Esortazione apostolica deve favorire il rapporto fra clero e laici, l'ecumenismo, l'amicizia fra cristiani e musulmani, l'impegno per i poveri, l'educazione. Il Libano possibile modello per la Primavera araba: cittadinanza comune fra cristiani e musulmani, libertà di coscienza (e di convertirsi da una religione all'altra), oltre gli eccessi del permissivismo occidentale e del fondamentalismo islamico.

    16/09/2012 LIBANO - VATICANO
    Papa: La Vergine Maria ispiri e accompagni cristiani e musulmani del Libano
    Salutando il Libano alla fine della sua visita, Benedetto XVI ringrazia le autorità civili e religiose e dedica un particolare pensiero alla comunità musulmana. Il papa ribadisce l'importanza della convivenza islamo-cristiana per il mondo.

    20/09/2012 LIBANO - VATICANO
    P. Samir: Per il Papa il Libano è un modello per Oriente e Occidente
    A pochi giorni dalla visita di Benedetto XVI in Libano (14-16 settembre) non si spegne l'entusiasmo dei libanesi, presentati come un modello di convivenza per il mondo islamo-cristiano. L'Esortazione apostolica suggerisce il superamento del fondamentalismo da parte di tutte le religioni, accogliendo gli altri in nome della ragione e di principi insiti nella natura umana. La proposta di una "sana laicità", rispettosa della presenza delle religione nella società dice qualcosa anche all'occidente.



    In evidenza

    SIMPOSIO ASIANEWS
    Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e per il mondo (VIDEO)



    Pubblichiamo le registrazioni video degli interventi che si sono susseguiti durante il Simposio internazionale organizzato da AsiaNews il 2 settembre scorso. In ordine intervengono: P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del PIME; Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Sr. Mary Prema, Superiora Generale delle Missionarie della Carità; P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della Causa della Madre; Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai; P. John A. Worthley, sull'influenza di Madre Teresa in Cina; una testimonianza sull'influenza di Madre Teresa nel mondo islamico; mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale.


    CINA - VATICANO
    Pechino diffonde la nuova bozza di regolamenti sulle attività religiose. Più dura

    Bernardo Cervellera

    Multe fino a 200mila yuan (27mila euro) per “attività religiose illegali” da parte di cattolici o altri membri di comunità sotterranee. Fra le “attività illegali” vi è la “dipendenza dall’estero” (ad esempio il rapporto col Vaticano). Si predica la non discriminazione, ma ai membri del partito è proibito praticare la religione anche in privato. Precisi controlli su edifici, statue, croci. Controlli serrati anche su internet. Forse è la fine delle comunità sotterranee.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®