28 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 07/06/2012, 00.00

    INDIA

    Manmohan Singh: Nuove infrastrutture, per rilanciare l’economia dell’India



    Autostrade, porti e aeroporti, per un investimento complessivo di 1000 miliardi di dollari, spalmato su cinque anni. Il primo ministro spera di attirare nuovi investimenti e riconquistare consensi. Le prossime elezioni generali sono previste per il 2014.

    Mumbai (AsiaNews/Agenzie) - L'India realizzerà autostrade, porti, aeroporti e altre nuove infrastrutture, per far ripartire l'economia del Paese. Questa la proposta del primo ministro Manmohan Singh, che ha dichiarato: "In tempi così difficili, dobbiamo fare tutto il possibile per ridare vita a investimenti e affari, pubblici e privati". Dopo anni di grande espansione economica, il 2012 è iniziato in salita per il Paese: il tasso di crescita è stato il più lento degli ultimi 10 anni, a cause di un forte deficit commerciale e scarsi investimenti. I lavori dovrebbero partire entro al chiusura di questo anno fiscale (2012/2013), ed essere completati nei prossimi cinque anni. Il costo complessivo è stimato intorno a 1000 miliardi di dollari.

    Tra i progetti presentati da Sing vi sono: 9.500 km di strade; tre nuovi aeroporti a Navi Mumbai, Goa e Kannur; almeno tre o quattro di cinque aeroporti - Lucknow, Varanasi, Coimbatore, Trichy e Gaya - saranno ristrutturati in linea con standard internazionali; due nuovi snodi per l'aviazione militare; due nuovi porti in Andhra Pradesh e West Bengal.

    Il progetto è imponente, e per questo il premier ha richiamato il governo alla compattezza: "La sfida è quella di lavorare insieme per raggiungere questi obiettivi. Voglio esortare tutti i ministri a collaborare e risolvere in fretta eventuali differenze o ostilità che potrebbero sorgere strada facendo".

    Singh sta attraversando uno dei periodi più difficili dal 2004, anno d'inizio del suo mandato come primo ministro. Stretto tra deficit commerciale, inflazione elevata, deprezzamento della rupia e la lunga serie di scandali legati alla corruzione, il governo deve reagire alla crisi economica e sociale che il Paese sta attraversando. Con il lancio di questi progetti, la speranza è di attrarre nuovi investimenti, per riguadagnare consensi prima delle prossime elezioni generali, previste per il 2014. 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    02/03/2015 INDIA
    India, bilancio 2015/2016: Stimoli alla crescita, ma sulle spalle dei bambini
    Lenin Raghuvanshi, direttore del People's Vigilance Committee for Human Rights (Pvchr), critica il piano presentato dal ministro delle Finanze. I grandi investimenti nel settore delle infrastrutture e dell'energia sono ricavati da tagli pesanti a programmi educativi e di sviluppo dedicati ai più piccoli del Paese.

    30/11/2010 INDIA
    L’economia indiana vola a +8,9% nel 3° trimestre
    Ma è pure alta l’inflazione, a ottobre a 8,58%. Previsto un aumento del costo del denaro. Per mantenere lo sviluppo, New Delhi deve investire in infrastrutture e ha bisogno di forti investimenti di capitali esteri, ma questo aumenta il rischio inflattivo. Si delinea il problema della corruzione.

    03/02/2017 13:14:00 INDIA
    Bilancio dell’Unione per il 2017-2018: si punta sulle aree rurali, devastate dal bando delle rupie

    Un sondaggio sulle previsioni di crescita prevede una riduzione dal 7,5% al 7,1%. L’eliminazione delle banconote ha provocato una contrazione della domanda e un aumento dell’incertezza. Tagli alle spese militari nonostante la tensione con il Pakistan e la corsa alla supremazia con la Cina; incremento degli investimenti per donne, poveri, sanità e infrastrutture.



    17/04/2012 INDIA
    Per favorire la crescita economica l’India taglia i tassi d’interesse
    Per la prima volta dal 2009, la Banca centrale (Reserve Bank of India) abbassa il tasso all’8%, rispetto al precedente 8,5%. Resta alta l’inflazione. Secondo analisti, per abbassare i prezzi il governo centrale deve spingere sulle riforme, ma queste non rispondono agli interessi di ampi strati della popolazione.

    07/07/2009 INDIA
    Bilancio indiano: far crescere il Paese e sostenere i poveri
    Ma la comunità imprenditoriale è scontenta perché sono ferme le nazionalizzazioni sperate. Forti aumenti alla difesa (24%) e alla sicurezza interna (31%).



    In evidenza

    VATICANO-EGITTO
    Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

    Papa Francesco

    In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.


    ISLAM
    Le radici dell’islamismo violento sono nell’islam, parola di musulmano

    Kamel Abderrahmani

    Dopo ogni attentato terrorista si tende a dire: “Questo non è l’islam”. Eppure quegli atti criminali sono giustificati e ispirati dai testi che sono il riferimento dei musulmani e delle istituzioni islamiche nel mondo. È urgente una riforma dell’islam dall’interno, da parte degli stessi musulmani. La convivenza con le altre religioni è la strada per togliere l’islam dalla sclerosi e dalla stagnazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®