19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 10/07/2007, 00.00

    HONG KONG – CINA

    Metropolita ortodosso: Pechino conceda una vera libertà religiosa

    Kevin Wang

    L’arcivescovo Nikitas Lulias, metropolita greco-ortodosso del Territorio e dell’Asia del Sud-Est, ha invitato il governo cinese a riconoscere l’ortodossia fra le religioni ufficiali ed ha espresso preoccupazione per la situazione dei cristiani in Asia.
    Hong Kong (AsiaNews) – Il metropolita greco-ortodosso del Territorio e dell’Asia del Sud-Est ha chiesto al governo di Pechino una piena libertà religiosa per tutte le confessioni presenti nel Paese ed ha espresso preoccupazione per la situazione dei cristiani in Asia.
     
    In un’intervista ad un settimanale cattolico di Hong Kong, l’arcivescovo Nikitas Lulias ha spiegato di non essere d’accordo con la politica del governo cinese in materia di religioni, dato che questo non riconosce l’ortodossia fra le cinque “religioni ufficiali” del Paese (cattolicesimo, cristianesimo protestante, islam, buddismo e taoismo).
     
    Questo Inoltre, ha aggiunto, è “ancora più dannoso se si guarda ai cambiamenti che avvengono in Cina, un Paese in pieno sviluppo. Le religioni dovrebbero godere di piena libertà religiosa, perchè accanto all’economia presto avverranno dei cambiamenti sociali reali”.
     
    Il metropolita, che risponde al Patriarca ecumenico di Costantinopoli, ha poi sottolineato come sia “difficile” la situazione dei cristiani in molti dei Paesi asiatici che ricadono sotto la sua giurisdizione spirituale: “I cristiani sono sempre più spesso vittima di fanatismo ed odio ingiustificato. Noi dobbiamo pregare affinché la loro situazione migliori al più presto”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/10/2006 cina - hong kong
    Card. Zen: Chiesa ufficiale in Cina perseguitata come quella sotterranea

    Il vescovo di Hong Kong afferma che anche i vescovi ordinati in modo illecito nei mesi scorsi stanno domandando perdono al papa.



    14/08/2017 12:57:00 TERRA SANTA
    Teofilo III contro la giustizia israeliana: proprietà greco-ortodosse trafugate in modo ‘illegale’

    Nel 2004 il precedente patriarca aveva venduto proprietà della Chiesa nella Città Vecchia a un’organizzazione di coloni ebraici. Il Patriarcato si era opposto alla vendita autorizzata, avviando una battaglia legale. Il 1 agosto, la corte israeliana ha confermato l’accordo di vendita. Teofilo III annuncia ricorso alla Corte suprema condannando la decisione “politica”. Essa avrà “il più negativo degli effetti sulla presenza cristiana in Terra Santa”.



    27/12/2010 HONG KONG – CINA
    Mons. Tong: Pechino liberi Liu Xiaobo, il clero cattolico e chi lotta per i diritti umani
    Nel suo messaggio natalizio, il vescovo di Hong Kong paragona gli attivisti in prigione alla “stella che ha guidato i Magi fino alla Grotta della natività. Il governo cinese deve lasciare liberi coloro che operano per il miglioramento della società”.

    10/04/2009 HONG KONG - CINA
    Ultima lettera pastorale del card. Zen alla Chiesa di Hong Kong e della Cina
    Un toccante messaggio alla missione dei cattolici di Hong Kong, a sostegno della Chiesa perseguitata in Cina. Un ringraziamento a sacerdoti, suore e fedeli e un saluto ai nuovi cristiani che saranno battezzati la notte di Pasqua.

    02/10/2010 HONG KONG - CINA
    Il governo di Hong Kong censura la Via Crucis dei perseguitati
    La diocesi chiede il permesso di tenere la processione il 16 ottobre in ricordo di tutti i sacerdoti imprigionati in Cina, ma per le autorità si tratta di un’iniziativa “politicamente sensibile”. Attese 150 persone, tra cui anche il card. Zen.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®