27 Settembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 27/06/2012, 00.00

    EGITTO

    Mohammed Morsi incontra i vescovi cattolici al Cairo



    La riunione si è tenuta questa mattina nel palazzo presidenziale. Il neo-presidente ha sottolineato che farà di tutto per risolvere i problemi della Chiesa egiziana. Portavoce della Chiesa cattolica egiziana: "questo è buon segno per il futuro dei cristiani in Egitto".

    Il Cairo (AsiaNews) - Risolvere i problemi della Chiesa cattolica e riportare la serenità fra i cristiani, è la promessa  di Mohammed Morsi, neo presidente egiziano e leader dei Fratelli musulmani,  ai vescovi cattolici egiziani. L'incontro si è tenuto questa mattina al Cairo. Ieri, il neo-presidente ha ricevuto in visita la delegazione ufficiale della Chiesa copta ortodossa. 

    Secondo p. Greiche, portavoce della Chiesa cattolica e presente alla riunione, le dichiarazioni del neo presidente islamista sono un buon segno per il futuro dei cristiani in Egitto. Il sacerdote sottolinea che l'incontro non era in programma ed è stato voluto dallo stesso Morsi. "Egli - afferma - ha desiderato incontrare di persona i vescovi e si è  mostrato cordiale e disponibile a lavorare insieme ai cattolici per affrontare e risolvere i problemi della nostra comunità". 

    Proclamato presidente lo scorso 23 giugno con il 52% dei voti, Morsi ha più volte dichiarato nella sua campagna elettorale di voler "diventare il presidente di tutti gli egiziani", non solo dei musulmani. Secondo gli analisti questa sarebbe solo una tattica per mantenere il consenso della popolazione e della minoranza cristiana, che da sempre teme i Fratelli musulmani accusati da molti di voler costruire uno Stato confessionale islamico basato sulla sharia. Tuttavia, p. Greiche sottolinea che quanto affermato dal neo-presidente potrebbe contenere un fondo di verità.

    "Oggi - spiega - Morsi ha confermato la possibile nomina di un cristiano copto e di una donna alla vice-presidenza. Questo sarebbe una svolta per il Paese, ma  essi dovranno avere un effettivo potere. In caso contrario tali nomine rischiano di essere solo un'operazione di facciata".  (S.C.)

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/06/2012 EGITTO
    “Luci e ombre” sul giuramento di Mohammed Morsi in piazza Tahrir
    Il portavoce della Chiesa egiziana nota elementi “negativi e positivi”. In primis, Morsi si rivolge al “suo” popolo e non a tutto l’Egitto. Negativa anche la richiesta di liberazione di un terrorista. Fra gli elementi di speranza, la volontà di unire “musulmani e cristiani”. E avverte: dietro i discorsi “sentimentali” di facciata, sorgeranno presto “problemi” fra presidenza e militari.

    04/11/2013 EGITTO
    Egitto: il processo a Morsi "è un segno di cambiamento per il Paese"
    P. Rafic Greiche, portavoce della Chiesa cattolica egiziana, sottolinea il desiderio della popolazione di voltare pagina dopo il recente passato islamista. Mina Thabet, cristiano presidente della Maspero Youth Union, parla di "doppia Primavera araba egiziana". In tre anni i leader di due regimi contrapposti sono finiti davanti alla giustizia. Il processo rinviato a febbraio 2014.

    09/03/2013 EGITTO
    Egitto, la polizia scende in piazza contro i Fratelli Musulmani
    Migliaia di poliziotti protestano in tutto il Paese contro la politicizzazione delle forze di sicurezza. Il presidente Morsi starebbe usando la polizia per proteggere i membri dei Fratelli Musulmani e attaccare i suoi oppositori. A Port Said, pena di morte per 21 tifosi.

    28/02/2013 EGITTO
    Egitto, le Chiese cristiane abbandonano "l'inutile" dialogo con il presidente
    Cattolici, copti-ortodossi ed evangelici evitano la strumentalizzazione politica e preferiscono mantenere un ruolo spirituale. In un comunicato i leader religiosi si scusano e offrono digiuni e preghiere per la buona riuscita dei colloqui.

    06/07/2013 EGITTO
    Sinai, ucciso sacerdote copto ortodosso
    Lo confermano fonti di AsiaNews. P. Mina Abboud Haroan è stato ucciso da un gruppo di uomini armati, probabilmente islamisti.



    In evidenza

    SIMPOSIO ASIANEWS
    Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e per il mondo (VIDEO)



    Pubblichiamo le registrazioni video degli interventi che si sono susseguiti durante il Simposio internazionale organizzato da AsiaNews il 2 settembre scorso. In ordine intervengono: P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del PIME; Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Sr. Mary Prema, Superiora Generale delle Missionarie della Carità; P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della Causa della Madre; Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai; P. John A. Worthley, sull'influenza di Madre Teresa in Cina; una testimonianza sull'influenza di Madre Teresa nel mondo islamico; mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale.


    CINA - VATICANO
    Pechino diffonde la nuova bozza di regolamenti sulle attività religiose. Più dura

    Bernardo Cervellera

    Multe fino a 200mila yuan (27mila euro) per “attività religiose illegali” da parte di cattolici o altri membri di comunità sotterranee. Fra le “attività illegali” vi è la “dipendenza dall’estero” (ad esempio il rapporto col Vaticano). Si predica la non discriminazione, ma ai membri del partito è proibito praticare la religione anche in privato. Precisi controlli su edifici, statue, croci. Controlli serrati anche su internet. Forse è la fine delle comunità sotterranee.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®