30/07/2014, 00.00
NEPAL
Invia ad un amico

Nepal, solo i cristiani in soccorso delle vittime delle alluvioni

di Christopher Sharma
La popolazione denuncia l'incapacità del governo di approntare tempestive misure di sicurezza e loda l'aiuto di Chiesa e Ong. Le autorità parlano di "risorse limitate". Il bilancio è di 100mila sfollati, decine di morti e 10mila case danneggiate.

Kathmandu (AsiaNews) - Decine di morti e migliaia di sfollati in sole 24 ore: è il bilancio delle vittime colpite dalle alluvioni che si sono abbattute sul Nepal. Per il momento solo la Chiesa, le sue istituzioni e alcune Ong si stanno occupando dei soccorsi. Come ogni anno, denuncia la popolazione, il governo è stato incapace di approntare tempestive misure di sicurezza e operazioni di recupero.

Le alluvioni hanno imperversato soprattutto sulla zona occidentale del Paese. I distretti più colpiti sono Doti, Mahakali, Kailali, Kanchanpur, Bardia, Dang, Banke, Siraha, Saptari e Nawalparasi, ma altri 40 riportano problemi di varia natura.

Minendra Rijal, portavoce del governo e ministro dell'Informazione, ha dichiarato: "Conosciamo il problema e cerchiamo di fare il nostro meglio con risorse limitate. Il governo è felice che diverse organizzazioni, cristiane e non, stiano aiutando la popolazione colpita".

Secondo il Central Disaster Management Office almeno 10mila case sono state danneggiate, 100mila persone sono state sfollate e centinaia aspettano generi di primo soccorso.

Pom Bahadur Pun, sfollato da Jajarkot, racconta: "Noi rischiamo la vita ma il governo non fa abbastanza per salvarci. Abbiamo perso ogni cosa, ma vogliamo salva la nostra vita". Al contempo però, aggiunge, "siamo contenti dell'aiuto e della preghiera dei cristiani".

Krishna Chandra Ghimire, chief district officer di Kanchanpur, sottolinea: "Molti cristiani stanno offrendo preghiere e messe nei campi profughi. Questo aiuta molto a calmare le vittime".

Ogni anno il Nepal è colpito da alluvioni di questa entità, che in modo puntuale provocano almeno 200 morti e migliaia di famiglie sfollate per colpa di frane, smottamenti e inondazioni.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mezzo milione di sfollati, il Bihar sommerso dalle acque e dall’incapacità del governo
01/09/2008
Alluvioni in Nepal, 60 mila sfollati e interi raccolti distrutti
30/08/2008
Inondazioni, più di 16 milioni sotto emergenza in Nepal, Bangladesh e India
19/08/2017 10:18
Nuove tensioni tra ribelli maoisti e governo
26/10/2009
India, Caritas in prima linea nei soccorsi per gli alluvionati del Kashmir
18/09/2014