28 Settembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 05/03/2016, 10.16

    VATICANO – YEMEN

    Papa: Il massacro delle suore di Madre Teresa, un atto diabolico e insensato



    In un messaggio a firma del Segretario di Stato, Francesco esprime “shock” e “profondo dolore” per la morte di quattro Missionarie della Carità e altre 12 persone, uccise in una casa per anziani di Aden. “In nome di Dio, chiedo a tutte le parti di rinunciare alla violenza e rinnovare l’impegno per il popolo dello Yemen”.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Papa Francesco è “sconvolto e profondamente addolorato” per il “massacro inutile e senza senso” di quattro Missionarie della Carità e di 12 civili, uccisi ieri in un raid in una casa per anziani di Aden. Lo scrive il card. Pietro Parolin, Segretario di Stato, in un messaggio pubblicato poco fa. Francesco chiede “in nome di Dio” a tutti coloro che sono coinvolti nella guerra in corso in Yemen di deporre le armi e intraprendere la strada del dialogo. L’uccisione delle suore è un atto “diabolico e insensato”. Di seguito il testo completo del messaggio, traduzione in italiano a cura di AsiaNews.

    “Sua Santità papa Francesco è rimasto sconvolto e profondamente addolorato nell’apprendere dell’uccisione di quattro Missionarie della Carità e di altre 12 persone in una casa per anziani di Aden. Il papa assicura la sua preghiera per i defunti e la sua vicinanza spirituale alle loro famiglie e a tutti coloro che sono stati colpiti da questo atto di violenza diabolica e insensata.

    Prega che questo massacro inutile risvegli le coscienze e porti a un cambiamento del cuore, ispirando tutte le parti in causa a deporre le armi e intraprendere il sentiero del dialogo. In nome di Dio, chiede a tutti coloro che sono coinvolti nel conflitto in corso di rinunciare alla violenza e rinnovare il proprio impegno per il popolo dello Yemen, in modo particolare per i più bisognosi, che le Sorelle e i loro aiutanti cercavano di servire. Su tutti coloro che soffrono per questa violenza, il Santo Padre invoca la benedizione di Dio e in modo particolare estende alle Missionarie della Carità la sua preghiera, simpatia e solidarietà”.

    Card. Pietro Parolin, Segretario di Stato  

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/03/2016 14:30:00 INDIA – YEMEN
    Card. Gracias: Testimoni dell’amore di Cristo le suore di Madre Teresa uccise in Yemen

    Il commosso ricordo dell’arcivescovo di Mumbai per le quattro religiose uccise oggi insieme a 10 civili in un raid compiuto “per motivi religiosi” da uomini armati ad Aden. Esse hanno svolto fino alla fine il compito delle Missionarie della Carità: spegnere la sete di Cristo attraverso il servizio agli ultimi. In serata, adorazione eucaristica e preghiera per p. Tom Uzhunnalil, sacerdote salesiano rapito nell’attacco.



    06/03/2016 11:19:00 VATICANO
    Papa: Madre Teresa accompagni in Paradiso le sue “martiri della carità”, vittime anche dell’indifferenza

    Prima della preghiera mariana dell’Angelus, Francesco commenta la parabola del figliol prodigo: “Come il padre del Vangelo, anche Dio continua a considerarci suoi figli quando ci siamo smarriti, e ci viene incontro con tenerezza quando ritorniamo a Lui. Gli errori che commettiamo, anche se grandi, non scalfiscono la fedeltà del suo amore”. Subito dopo, un ricordo per le quattro Missionarie della Carità uccise nello Yemen e un appello per mantenere i corridoi umanitari per i profughi. Oggi iniziano gli esercizi spirituali del papa e della Curia romana.



    16/03/2016 12:43:00 INDIA – VATICANO
    Card. Gracias: Colmi di gioia per Madre Teresa, ha ridato dignità agli emarginati

    L’arcivescovo di Mumbai e presidente della Conferenza episcopale latina ad AsiaNews: “Non sono stupito dalla decisione di canonizzarla in Vaticano. La stessa Madre pensava che un indiano dovesse appartenere prima di tutto al mondo intero”. La sua opera ha toccato il cuore di tutti, e l’amore nei suoi confronti supera ogni confine.



    25/09/2005 VATICANO
    Papa all'Angelus: "Imitate madre Teresa, esempio di carità operosa e non di rado eroica"


    09/02/2010 INDIA
    Missionarie della Carità: “Nel malato, il volto di Cristo”
    La testimonianza di una missionaria tedesca, che da 50 anni lavora in un lebbrosario di Calcutta. Aborto ed eutanasia sono le minacce peggiori alla società umana: cercano di sradicare dall’uomo l’immagine di Dio.



    In evidenza

    SIMPOSIO ASIANEWS
    Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e per il mondo (VIDEO)



    Pubblichiamo le registrazioni video degli interventi che si sono susseguiti durante il Simposio internazionale organizzato da AsiaNews il 2 settembre scorso. In ordine intervengono: P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del PIME; Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Sr. Mary Prema, Superiora Generale delle Missionarie della Carità; P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della Causa della Madre; Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai; P. John A. Worthley, sull'influenza di Madre Teresa in Cina; una testimonianza sull'influenza di Madre Teresa nel mondo islamico; mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale.


    CINA - VATICANO
    Pechino diffonde la nuova bozza di regolamenti sulle attività religiose. Più dura

    Bernardo Cervellera

    Multe fino a 200mila yuan (27mila euro) per “attività religiose illegali” da parte di cattolici o altri membri di comunità sotterranee. Fra le “attività illegali” vi è la “dipendenza dall’estero” (ad esempio il rapporto col Vaticano). Si predica la non discriminazione, ma ai membri del partito è proibito praticare la religione anche in privato. Precisi controlli su edifici, statue, croci. Controlli serrati anche su internet. Forse è la fine delle comunità sotterranee.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®