11/07/2017, 15.19
INDONESIA
Invia ad un amico

Papua, oltre 700 cattolici locali al ‘Raduno della gioventù missionaria’

di Mathias Hariyadi

L’evento è stato organizzato dall’Associazione giovanile dei missionari del papa della Conferenza episcopale indonesiana. Il tema del raduno, “Il suono della tifa per proclamare la gioia biblica sul suolo di Papua”, un invito a diffondere la Parola con gioia ed energia. L’organizzatrice: “I giovani Sekami futuro e speranza della Chiesa”. Mons. Hilarion Datus Lega: “I giovani hanno qualcosa di grande da offrire alla società: la loro gioia”.

Jakarta (AsiaNews) – La cinque giorni del “Papuan Jamboree of Sekami Remaja” (Raduno dei giovani missionari di Papua) ad Aimas, a circa 25 km da Sorong (diocesi di Sorong-Manokwari), è stata un vero successo e motivo di grande gioia per i cattolici locali. Circa 730 giovani adolescenti e 140 accompagnatori provenienti delle due province in Papua si sono riuniti presso il seminario minore di Van Diepen, per celebrare il comune obiettivo del loro “essere cattolici”: la missione.

Il tema adottato dagli organizzatori del raduno era “Il suono della tifa per proclamare la gioia biblica sul suolo di Papua”. La tifa è uno strumento musicale della tradizione, che la popolazione indigena della regione suona durante le danze per le cerimonie rituali. Essa fa parte del patrimonio culturale degli abitanti di Papua, invitati a diffondere la Parola nella stessa maniera gioiosa, energica e vibrante con cui il suono di questo strumento allieta la loro vita.

Quelle di Papua e Papua occidentale sono due delle province più vaste e remote d’Indonesia. La carenza di infrastrutture e l’alto costo dei trasferimenti rendono di conseguenza molto difficile l’organizzazione di tali eventi. Nonostante le avversità, la Sig.ra Lieke Sompie Makatuuk e suor Mary Grace CB sono riuscite ad organizzare l’evento, che ha avuto luogo nei primi giorni di luglio.

Durante il primo giorno del raduno, la Sig.ra Makatuuk, a capo del comitato organizzativo, ha dichiarato ai partecipanti: “I giovani Sekami sono l’orgoglio e la cosa più preziosa per tutti i genitori. Essi sono il futuro e la speranza della Chiesa. In quanto genitori, è nostro dovere crescerli nei valori cattolici”. Sekami è l’acronimo di “Serikat Kepausan Anak Misioner”, ovvero “Associazione giovanile dei missionari del papa” – un’iniziativa avviata dalla Conferenza episcopale indonesiana (Kwi) per promuovere la fede e lo spirito missionario fra i giovani adolescenti cattolici.

I ragazzi che hanno preso parte alla manifestazione sono giunti ad Aimas dalle quattro diocesi di Papua: Jayapura, Merauke, Timika, Agats e l’ospitante Manokwari-Sorong. Mons. Hilarion Datus Lega, vescovo della diocesi, ha officiato la cerimonia di apertura insieme ad altri 26 sacerdoti e, rivolgendosi alla folla di nativi papuani, ha affermato: “Voi siete il futuro della Chiesa cattolica a Papua”. Durante la messa, il vescovo ha poi sottolineato l’importanza del coinvolgimento in attività pastorali come quella di Aims, fondamentali per la vita della Chiesa. “La partecipazione dei giovani – ha concluso mons. Lega – è ancor più indispensabile, poiché essi hanno qualcosa di grande da offrire alla società: la loro gioia”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
A Yogyakarta la prossima Giornata della gioventù asiatica: in arrivo giovani da 29 Paesi
18/03/2017 09:20
I vescovi filippini: ‘Guerra a Marawi, mai più! Guerra a Marawi, non più!’
11/07/2017 12:43
Sorong, la diocesi celebra i 70 anni della cattedrale con due ordinazioni sacerdotali
05/12/2017 12:10
Centinaia di giovani indonesiani verso la Gmg: Un viaggio dello spirito
22/06/2016 11:28
West Papua, nella ‘città della Bibbia’ ordinati sacerdoti quattro agostiniani
01/09/2017 10:29