10/04/2012, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Pasqua in Orissa, sacerdote cattolico picchiato, insultato e minacciato di morte

di Nirmala Carvalho
Per quattro volte durante la Settimana Santa un gruppo di indù ha assalito p. Sisirakant Sbhanayak, parroco del villaggio di Sukananda (distretto di Kandhamal). Gli aggressori volevano distruggere il sentiero che porta alla grotta di Lourdes, vicina alla chiesa. Durante i pogrom anticristiani del 2008, la chiesa era stata demolita insieme alla casa delle suore di Madre Teresa.

Bhubaneshwar (AsiaNews) - "Hanno tentato di uccidermi. Mi hanno picchiato, insultato e minacciato di morte. Solo per distruggere un luogo di culto". P. Sisirakant Sbhanayak, sacerdote cattolico del villaggio di Sukananda (distretto di Kandhamal, Orissa), denuncia le aggressioni subite durante la Settimana Santa. Secondo le prime indagini della polizia di G-Udaygiri, gli aggressori sarebbero membri di gruppi ultranazionalisti indù, che volevano disturbare le celebrazioni pasquali della parrocchia di Maria Madre di Dio. Per evitare nuovi incidenti, le forze dell'ordine hanno predisposto un rigido servizio di sicurezza per la domenica di Pasqua.

I problemi sono iniziati il 29 marzo scorso, quando Manoj Nayak e Rabindra Nayak, insieme ad altre persone, hanno iniziato a distruggere il sentiero che porta alla grotta mariana della chiesa. P. Sisirakant racconta: "Ho detto loro di fermarsi, e sul momento se ne sono andati. Il giorno dopo sono tornati con delle ruspe: ho di nuovo chiesto loro di non distruggere il viale. Questa volta però, Manoj e gli altri hanno iniziato a insultarmi in modo pesante. Poi, Deepak Nayak mi ha afferrato per il collo, mi ha preso a pugni e ha minacciato di uccidermi". Non è finita. Il 4 aprile scorso, mentre il sacerdote stava andando a G. Udayagiri, Manoj Nayak gli ha teso un'imboscata e l'ha picchiato. Due giorni dopo, il 6, Rabindra Nayak ha di nuovo minacciato di morte il religioso.

P. Sisirakant è il parroco di Sukananda dal 2010. La chiesa di Maria Madre di Dio ha circa 90 anni e fa parte della diocesi di Cuttack-Bhubaneshwar. Durante le violenze anticristiane avvenute nel distretto di Kandhamal nel 2008, la chiesa di Maria Madre di Dio, la residenza del parroco e la casa delle Missionarie della Carità sono stati saccheggiati e dati alle fiamme (v. 27/09/2008, "Kandhamal, fanatici indù incendiano la casa delle suore di Madre Teresa"). 

(Ha collaborato Santosh Digal)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Orissa, sopravvissuti ai progrom, fratello e sorella scelgono la vita consacrata
05/01/2019 08:00
Mons. Barwa: Il Kandhamal Day a ricordo delle sofferenze dei cristiani
24/08/2017 08:37
Associazioni indiane: il 25 agosto ricordiamo le vittime cristiane del Kandhamal
16/08/2017 10:43
Primo sacerdote carmelitano del Kandhamal: Aiuterò gli indù a capire la fede cattolica
08/04/2017 10:57
Chhattisgarh, assolto un sacerdote dalla falsa accusa di aver violentato una bambina
12/01/2017 11:24