22 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/08/2013, 00.00

    RUSSIA - SIRIA

    Patriarcato di Mosca: I “giustizieri internazionali” Usa sacrificano cristiani e musulmani in Siria



    Ad AsiaNews il metropolita Hilarion, a capo del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, condanna le minacce sempre più pressanti di un intervento Nato senza mandato Onu: “Altre vittime saranno sacrificate sull’altare di un’immaginaria democrazia”.

    Mosca (AsiaNews) - Mentre sembra sempre più vicino un intervento militare occidentale contro il regime di Bashar al-Assad, accusato dagli Usa di aver usato armi chimiche contro la popolazione, la Chiesa ortodossa russa esprime "forte preoccupazione" per i possibili sviluppi della crisi. "Ancora una volta, come nel caso dell'Iraq, gli Stati Uniti si comportano da giustizieri internazionali", ha denunciato il metropolita Hilarion di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca. Parlando con AsiaNews, il rappresentante della Chiesa ortodossa russa ha criticato duramente la posizione degli Stati Uniti, che "in maniera assolutamente unilaterale, senza alcun avallo delle Nazioni Unite, vogliono decidere loro il destino di tutto un Paese con milioni di abitanti".

    "Ancora una volta - ha avvertito Hilarion - migliaia di vittime saranno sacrificate sull'altare di un'immaginaria democrazia". Tra queste, secondo il metropolita, vi saranno prima di tutto "i cristiani, della cui sorte nessuno si preoccupa". Proprio loro "rischiano di diventare gli ostaggi principali della situazione e le principali vittime delle forze estremiste radicali, che con l'aiuto degli Stati Uniti andranno al potere". "La comunità internazionale - ha concluso -  deve fare di tutto per evitare che gli avvenimenti possano avere un tale sviluppo". (M.A.)

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/08/2013 RUSSIA - SIRIA
    La Russia preme per fermare l’intervento in Siria, ma ha come unica arma la diplomazia
    Il pressing russo sulle Cancellerie occidentali si fa frenetico. Mosca avverte che un attacco senza mandato Onu rappresenterebbe una “violazione del diritto internazionale” e peggiorerebbe solo la situazione. Esperti: il Cremlino reagirà solo con misure non militari.

    10/11/2015 RUSSIA - SIRIA
    In attesa di Vienna 2, a Mosca arriva il Patriarca siro-ortodosso di Antiochia e tutto l’Oriente
    Mar Ignazio Efrem II: intervento militare russo ha dato speranza al popolo siriano; ora si proceda con i negoziati. Il leader religioso è in visita in Russia fino al 13 novembre: incontrerà sia il Patriarca Kirill che il ministro degli Esteri Lavrov.

    05/09/2013 RUSSIA – G20 – ASIA
    Siria, bond e squilibri economici: parte il G20 di San Pietroburgo
    Le economie di Stati Uniti, Europa e Giappone hanno ripreso a crescere; ma le nazioni in via di sviluppo rallentano a causa delle politiche della Fed. Sull’intervento armato contro Damasco il mondo si spacca e Washington sembra rimanere sola. Il summit dei 20 Grandi dipinge un pianeta sempre più diviso.

    17/08/2015 RUSSIA - UCRAINA
    Chiesa ucraina fedele a Mosca: Costantinopoli non interferisca negli affari del Paese
    Il metropolita Antony critica la visita di due rappresentanti del Patriarca Bartolomeo nell’ex repubblica sovietica, dove hanno sostenuto l’idea di istituire una unica Chiesa locale.

    25/09/2017 11:47:00 RUSSIA
    Hilarion: La Russia e i cristiani europei per la salvezza del continente

    Il “ministro degli esteri” del Patriarcato di Mosca punta il dito sulla crisi religiosa del vecchio continente. Con migrazioni e secolarismo, l’Europa si avvia al completo suicidio della propria stessa identità. Le responsabilità degli intellettuali. “L’attuale indebolimento del cristianesimo nel mondo occidentale richiama la situazione dell’impero russo prima del 1917”. In Russia solo il 13% si dichiara ateo e non credente. Unire gli sforzi delle Chiese.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®