13/12/2019, 11.01
INDONESIA
Invia ad un amico

Per Jakarta, migliora l’armonia religiosa in Indonesia

Pubblicati i risultati di un sondaggio del ministero per gli Affari religiosi. Le province più virtuose sono West Papua ed East Nusa Tenggara, dove la religione maggioritaria è il cristianesimo. Fanalino di coda è Aceh, “territorio speciale” dell’isola di Sumatra dove vige la sharia. La polizia di Jakarta annuncia un piano di sicurezza per le celebrazioni di Natale e Capodanno.

Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – L'armonia religiosa in Indonesia sta migliorando, secondo gli ultimi dati del ministero degli Affari religiosi. Questi mostrano il leggero aumento di uno specifico indice a 73,83 punti, dai 70,9 nel 2018. In un comunicato pubblicato ieri, il neoministro Fachrul Razi osserva che negli ultimi cinque anni il dato medio è sempre stato superiore a quota 70 nell'intervallo 0-100. Seppur considerato “elevato” e superiore all’anno precedente, sottolinea Fachrul, l’indice dell’armonia religiosa “è ancora basso rispetto al 2015, quando ha raggiunto il 75,3”.

Il sondaggio è stato condotto tra il 16 ed il 19 maggio e tra il 18 ed il 24 giugno di quest'anno. Vi hanno partecipato un totale di 13.600 cittadini in 34 province. Il margine di errore è del 4,6%. L'indice ha tre dimensioni: tolleranza, uguaglianza e cooperazione tra le comunità religiose. Secondo i dati del ministero, quest’ultima ha ottenuto il punteggio più alto con 75,40 punti; la tolleranza 72,37; e uguaglianza 73.72. L'indice ha diversi fattori determinanti, in particolare l'educazione familiare, l'attuazione della saggezza delle comunità locali, il reddito familiare, l'eterogeneità religiosa ed il ruolo del ministero.

Il governo rileva che alcune province registrano ancora un indice di armonia religiosa, basso o inferiore alla media nazionale, vale a dire: East Java (73.7); East Kalimantan (73.6); Gorontalo (73.2); Bangka Belitung Islands (73.1); Lampung (73.1); Riau Island (72.8); North Maluku (72.7); South Kalimantan (72.5); South Sumatra (72.4); Bengkulu (71.8); Jakarta (71.3); Jambi (70.7); West Nusa Tenggara (70.4); Riau (69.3); Banten (68.9); West Java (68.5); West Sumatra (64.4): La peggiore è Aceh (60.2) – “territorio speciale” dell’isola di Sumatra dove vige la sharia [la legge islamica, ndr].

Le province più virtuose sono West Papua (82.1) ed East Nusa Tenggara (81.1), dove la religione maggioritaria è il cristianesimo. Nel primo territorio, i cristiani rappresentano il 58,40% della popolazione (i protestanti il 50.70% ed i cattolici il 7,70%). East Nusa Tenggara ha la più alta percentuale di cristiani – il 95.88% della popolazione – rispetto a qualsiasi altra provincia d’Indonesia, insieme alla più alta concentrazione di cattolici (60.14%). Sull’ultimo gradino del podio si piazza Bali (80.1), dove l’83.5% dei cittadini è indù. Seguono poi North Sulawesi (79.9); Maluku (79.4); Papua (79.0); North Kalimantan (78.0); Central Kalimantan (77.8); West Kalimantan (76.7); North Sumatra (76.3); South Sulawesi (75.7); Central Sulawesi (75.0); Central Java (74.6); DI Yogyakarta (74.2); West Sulawesi (74.1); e Southeast Sulawesi (73.9).

Nel Paese islamico più popoloso al mondo, è nelle festività religiose delle minoranza che la coesione sociale e l’armonia trovano il principale banco di prova. La polizia metropolitana di Jakarta ha annunciato oggi che dispiegherà 10mila soldati per assicurare il regolare svolgimento delle celebrazioni di Natale e Capodanno. Le misure di sicurezza includeranno la creazione di decine di posti di guardia nell'area di Jakarta. Il com. Yusri Yunus ha aggiunto che la polizia sta lavorando con le Forze armate (Tni) ed il governo della capitale per migliorare la sicurezza. Tutti avranno un incontro il 23 dicembre per decidere quali aree di Jakarta diventeranno i punti focali per la salvaguardia delle feste.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Pancasila perde consensi: sempre più indonesiani attratti dal califfato
19/06/2019 15:04
Jakarta, il Paese si ferma per l’Eid al-Fitr. Dai cattolici auguri e gesti di amicizia
05/06/2019 15:41
Ambon, comincia nel segno dell’unità il primo festival di musica cattolica
30/10/2018 11:30
Ambon, la musica cattolica per promuovere il dialogo nella città delle violenze settarie
17/10/2018 12:25
Bogor, un raduno di sacerdoti per promuovere l’armonia ed il dialogo interreligioso (Foto)
20/09/2018 12:36