28 Luglio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 16/07/2012
COREA DEL NORD
Pyongyang, rimosso il capo dell’esercito
Il generale Ri Yong-ho lascia il suo posto “per malattia”. Considerato un alleato chiave del nuovo dittatore Kim Jong-un, lo ha sostenuto durante la transizione al potere dello scorso dicembre. Attesa per il suo rimpiazzo.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) - Il capo dell'esercito nordcoreano, generale Ri Yong-ho, è stato "rimosso dalle sue funzioni per malattia". Lo ha annunciato l'agenzia di stampa ufficiale della Corea del Nord, la Kcna, che non fornisce molte altre informazioni sull'accaduto. La decisione è comunque inaspettata, dato che ad uscire di scena è uno dei leader più vicini al dittatore del Nord, Kim Jong-un.

Ri Yong-ho è considerato dagli analisti della Corea del Sud uno dei personaggi chiave che ha sostenuto il giovane leader durante il periodo di transizione del potere in Corea del Nord dopo la morte di suo padre, Kim Jong-il, avvenuta a dicembre. Il militare ha inoltre aiutato il nuovo presidente nella riorganizzazione dell'esercito, base della struttura sociale nordcoreana.

La decisione è "inattesa e inusuale", secondo una fonte del ministero degli Interni di Seoul, e "scuote la rigida struttura autoritaria del Paese comunista". Il militare era apparso in buone condizioni nelle recenti occasioni pubbliche, quindi - come al solito - la motivazione della malattia sembra essere una scusa.

Secondo alcuni analisti, Kim Jong-un avrebbe deciso la rimozione per piazzare una personalità più giovane e, soprattutto, più vicina al Partito comunista alla testa dell'influente esercito del Paese, sotto osservazione a causa delle ambizioni nucleari: Ri, eroe della rivoluzione, era infatti considerato quasi un esterno alla struttura politica interna al Paese.

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
17/07/2012 COREA DEL NORD
Uno “sconosciuto” è il nuovo capo dell’esercito nordcoreano
25/04/2006 Corea del Nord
Corea del Nord: la situazione dell'esercito "peggiora sempre di più"
28/09/2010 COREA DEL NORD
Il “terzo Kim” nominato generale, mistero sulla successione
di Joseph Yun Li-sun
30/09/2010 COREA DEL NORD
Seconda successione dinastica dei Kim: tutto in famiglia
di Pino Cazzaniga
08/02/2011 COREA
Gli incontri fra le due Coree, un segno della disperazione di Pyongyang
di Joseph Yun Li-sun

In evidenza
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).
ASIA
Il Pime in Cina: uomini nuovi in strutture nuove
di Piero GheddoLa missione in Cina è possibile: deve puntare più alla formazione che alle strutture. L’esempio dei martiri antichi e nuovi. Una sintesi commentata della lettera che il Superiore generale del Pime ha mandato ai suoi confratelli, dopo un viaggio in Cina.
EUROPA - ISLAM
Imam di Nîmes: Lo Stato islamico uccide i cristiani, e rischia di eliminare anche l’islam dall’Europa
di Hocine Drouiche*L’islam politico sta diventando un “islam delinquente” che valorizza la menzogna, l’odio, l’inimicizia. I nemici sono i “cristiani” e tutto l’occidente. Ma l’islam ha avuto epoche in cui dialogo, ragione, incontro, assimilazione erano tenuti in grande stima. L’islam guerriero che tanto affascina molti giovani, è frutto di miti e manipolazioni e spinge all’islamofobia. E’ tempo di far nascere e crescere un islam europeo, garante della libertà di coscienza e capace di convivere con cristiani ed ebrei. Risolvere col dialogo il problema palestinese.

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate