19/03/2005, 00.00
GIAPPONE - USA - COREA DEL NORD
Invia ad un amico

Rice, forte richiamo a Pyongyang per il ritorno ai colloqui sul nucleare

Da Tokyo il Segretario di Stato Usa chiede alla Cina maggiore  impegno nella questione nordcoreana e più democrazia interna; domani visita ufficiale a Pechino.

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) – La Corea del Nord deve “immediatamente” fare ritorno al tavolo dei colloqui a sei sul nucleare. Il fermo appello è arrivato oggi dal Segretario di Stato statunitense, Condoleezza Rice, in visita ufficiale in Giappone. In un discorso tenuto in un’università di Tokyo, la Rice ha dichiarato che la Nord Corea deve capire che “è tempo di prendere una decisione”.

La Corea del Nord si e' ritirata lo scorso febbraio dai colloqui avviati nel giugno del 2004, ufficialmente per reazione all'inclusione del Paese nella lista degli “avamposti della tirannide”, per la quale pretende dalla Rice delle scuse. Inoltre Pyongyang vuole che gli Stati Uniti promettano di non volere invadere il Paese.

Un'assicurazione che la stessa Rice ha ribadito oggi: ''Noi abbiamo più volte detto di non aver intenzione di attaccare o invadere la Corea del Nord - ha affermato - con gli altri Paesi del colloquio a sei siamo pronti ad offrire assicurazioni alla Corea del Nord nell'ambito della sua rinuncia al programma nucleare”.

Gli altri Stati dei colloqui a sei sono Russia, Giappone, Corea del Sud; promotrice e mediatore degli incontri è la Cina.

La Rice ha sottolineato come Pechino abbia, in qualità di principale alleato di Pyongyang, una responsabilità speciale. ''La Cina ha particolari opportunità e responsabilità e presto discuterò a Pechino come Stati Uniti e Cina possono far avanzare in questa ed altre questioni i nostri comuni interessi'' ha spiegato riferendosi alla sua tappa di domani nella capitale cinese.

Da Tokyo la Rice ha incoraggiato Pechino ad avanzare verso una maggiore democrazia: “Perfino la Cina deve abbracciare forme di governo aperto e di vera rappresentatività, se vuole raccogliere i benefici e accettare le sfide di un mondo globalizzato”.

La visita in Giappone rientra in un tour del segretario di Stato americano in Asia, che ha già toccato India, Pakistan, Afghanistan. Ultime tappe Corea del Sud e Cina.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cristiano condannato a morte, politici Usa scrivono all’Onu
14/07/2007
Pechino: qualche segno di flessibilità fra Stati Uniti e Corea del Nord
26/07/2005
Pyongyang torna al tavolo del disarmo ma detta le sue condizioni
02/11/2006
Pyongyang ordina la mobilitazione generale
19/07/2006
Seoul "pronta ad allontanarsi" dalla politica Usa sulla Corea del Nord
12/05/2006