27 Giugno 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 03/02/2009, 00.00

    CINA

    Rinviato il processo a Huang Qi, che difende i terremotati del Sichuan



    Nel terremoto del 12 maggio 10mila scolari sono morti per il crollo di scuole mal costruite. Da allora il governo promette giustizia ma colpisce chi protesta. Torna a casa Gao Zhisheng, “scomparso” per oltre due settimane.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Il Tribunale di Chengdu rinvia il processo a Huang Qi, difensore dei diritti dei genitori degli scolari morti per il terremoto nel Sichuan del 12 maggio.

    Ieri la Corte ha detto alla moglie Zeng Li che oggi il marito sarebbe stato processato, con accuse ancora non indicate. Ma oggi il Tribunale ha rinviato il processo a data da destinarsi, per dare agli avvocati tempo sufficiente per preparare la difesa. Da quattro mesi a Zeng Li proibiscono di vedere Huang.

    Se accusato di “possesso illegittimo di segreti di Stato” rischia una condanna fino a 3 anni senza alcuna effettiva possibilità di difesa. Infatti, secondo quanto dice Nicholas Bequelin di Human Rights Watch, la definizione di cosa sia “segreto” è molto flessibile e può essere applicata praticamente a ogni questione. Nemmeno gli avvocati e i giudici hanno diritto ad avere migliore notizia di perchè queste notizie siano segrete, nè possono contestare tale qualità.

    Huang aveva offerto aiuto legale ai genitori delle migliaia di scolari morti in Sichuan sotto il crollo delle scuole. Allora le famiglie hanno protestato che le scuole erano mal costruite. E’ stato arrestato senza accuse il 10 giugno, dopo avere ospitato sul suo sito web 64tianwang.com le richieste di indagini e di risarcimento di 5 genitori di bambini morti sotto la Scuola media Dongqi ad Hanwang.

    Le autorità hanno cercato di impedire ogni protesta e hanno assicurato indagini rapide e pubbliche, di cui ancora non si conoscono gli esiti.

    Huang, fondatore del Centro Tianwang per i Diritti Umani e di un sito web che critica le restrizioni contro i diritti umani, e’ stato già in carcere tal 2003 al 2005 per “istigazione alla sovversione del potere dello Stato”.

    Intanto Hrw dice che e’ tornato a casa Gao Zhisheng, avvocato che difende i diritti umani, scomparso il 19 gennaio. Gao, che ha difeso molti piccoli proprietari immobiliari contro la violazione dei loro diritti da parte delle autorità, è già stato arrestato nell’agosto 2006, e nel settembre 2007 per avere denunciato in una lettera al Congresso Usa la situazione dei diritti nel Paese.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    09/08/2008 CINA
    In prigione perché difende le vittime del terremoto del Sichuan
    Da due mesi arrestato l’attivista Huang Qi, che ha protetto i genitori degli scolari morti sotto le scuole crollate. Ma nell’inaugurazione olimpica tutti esprimono solidarietà alle vittime del terremoto.

    09/06/2010 CINA
    Tan Zuoren, 5 anni di carcere per avere cercato la verità sulle scuole crollate nel Sichuan
    Condannato oggi l’attivista che ha indagato sulle scuole cadute come "budini di tofu", uccidendo oltre 5 mila bambini e ragazzi nel terremoto del 2008. I genitori delle vittime denunciano che le autorità colpiscono con minacce e il carcere chiunque voglia accertare le responsabilità per quelle morti.

    13/08/2009 CINA
    Processato Tan Zuoren: ha cercato la verità sulla morte di migliaia di scolari
    Tan, attivista per i diritti umani, per mesi ha indagato sul crollo delle scuole per il terremoto del Sichuan nel maggio 2008. Arrestato a marzo, ieri è stato processato a porte chiuse per “istigazione alla sovversione”. Proibito l’ingresso a centinaia di attivisti.

    11/05/2011 CINA
    A 3 anni dal terremoto del Sichuan, nessuna giustizia per gli scolari morti
    Il 12 maggio 2008 migliaia di studenti morirono sotto il crollo di scuole mal costruite. Amici dell’artista Ai Weiwei mettono su internet un video dei genitori che denunciano minacce e pestaggi della polizia contro chi cerca la verità. Ma il premier Wen celebra il “successo” della ricostruzione.

    30/07/2008 CINA
    Repressione continua: quattro anni di carcere per avere difeso i diritti degli espropriati
    L’avvocato Liu Yao è accusato di avere "fomentato violenze", ma lui risponde che ha fatto solo il suo lavoro e che sono “false” le prove dei pretesi danni. Intanto va ai lavori forzati per un anno, senza processo, né appello, un insegnante che ha fotografo e messo sul web le scuole crollate del Sichuan.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Confusione e polemiche per il silenzio del Vaticano sul caso di mons. Ma Daqin di Shanghai

    Bernardo Cervellera

    Per alcuni l’articolo di mons. Ma con cui elogia l’Associazione patriottica, riconoscendo i suoi “errori”, è solo “fango”. Per altri egli si è umiliato “per il bene della sua diocesi”. Molti esprimono perplessità per il silenzio della Santa Sede: silenzio sul contenuto dell’articolo; silenzio sulla persecuzione subita dal vescovo di Shanghai. Il sospetto che in Vaticano si vede bene lo svolgimento del “caso” Ma Daqin che però fa emergere un problema: la Lettera di Benedetto XVI (con cui dichiara l’AP non compatibile con la dottrina cattolica) è abolita? E chi l’ha abolita? Il rischio di una strada di compromessi senza verità.


    CINA - VATICANO
    Mons. Ma Daqin: il testo della sua “confessione”

    Mons. Taddeo Ma Daqin

    Con un articolo pubblicato sul suo blog, il vescovo di Shanghai, dimessosi dall’Associazione patriottica quattro anni fa, sembra “confessare” il suo errore e esalta l’organismo di controllo della Chiesa. Riportiamo qui il testo quasi integrale del suo intervento. Traduzioni dal cinese a cura di AsiaNews.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®