30/03/2018, 10.27
INDONESIA
Invia ad un amico

Ritiri spirituali e preghiera, i cattolici si preparano alla Pasqua (Foto)

di Mathias Hariyadi

Grande partecipazione dei laici agli esercizi spirituali nel West Kalimantan e a Tegal. Gli arcivescovi di Pontianak, Palembang e Semarang radunano il clero per ritiri di due giorni e celebrano la Messa del crisma. Mons. Agustinus Agus: “Osservare e fare esperienza dell’amore di Cristo”. Mons. Robertus Rubiyatmoko: “Essere compassionevoli verso gli altri significa dar seguito alle nostre parole”.

Jakarta (AsiaNews) – Nel corso dell’ultimo decennio, sempre più diocesi della Chiesa indonesiana hanno fatto propria la tradizione di prepararsi al Triduo pasquale attraverso ritiri spirituali, cui prendono parte sia laici che persone consacrate.

Il superiore provinciale dei cappuccini, p. Andreas Mayong Acin, ha organizzato un ritiro della durata di un giorno presso la parrocchia di Santa Maria della Pace a Pontianak, capitale della provincia di West Kalimantan, Vi hanno partecipato 400 persone. Suor Kresentia, religiosa francescana locale, racconta ad AsiaNews: “L'argomento discusso durante l’incontro tenuto da p. Acin è ‘Fede e azioni’. Il sacerdote ha parlato di alcune qualità dell'essere fedeli al cristianesimo e delle virtù da raggiungere”.

In precedenza, circa 600 parrocchiani della chiesa del Sacro Cuore a Tegal (Central Java) hanno presenziato gli esercizi spirituali condotti da p. Emanuel PD Martasudjito, docente di Teologia a Yogyakarta. I temi affrontati hanno riguardato i simboli liturgici e le loro definizioni, in particolare l’Eucarestia. “Sono felice di scoprire con quale grande entusiasmo i parrocchiani del Sacro Cuore abbiano partecipato a questo ritiro. Tra i più soddisfatti non vi sono solo adulti e anziani, ma anche i giovani, che ora capiranno meglio tutti i simboli liturgici della messa”, dichiara p. Yohanes Suratman Pr, parroco della chiesa.

È terminato ieri con la Messa del crisma un ritiro di due giorni presieduto da mons. Agustinus Agus, arcivescovo di Pontianak, cui hanno preso parte 65 sacerdoti che lavorano nel territorio dell’arcidiocesi. Gli esercizi spirituali sono stati agevolati da p. Yohanes Subagya, docente di Teologia presso l'Università Cattolica di Atma Jaya a Jakarta e per anni vicario generale della capitale indonesiana. Durante la solenne messa che ha chiuso la due giorni (foto), mons. Agus ha esortato ad “osservare e fare esperienza” dell’amore di Cristo nella celebrazione della messa quotidiana, nelle preghiere e nelle loro opere pastorali. Citando alcuni punti chiave dell’omelia dell’arcivescovo, p. Ruben riferisce che “mons. Agus ha anche invitato i preti a confessarsi di frequente, per vivere la misericordia di Dio”.

Mons. Aloysius Sudarso, arcivescovo di Palembang (South Sumatera), ha celebrato la Messa del crisma nella parrocchia del Sacro Cuore (foto), al termine di un ritiro di due giorni riservato a persone consacrate. Il remoto territorio dell’arcidiocesi è molto vasto e copre tre provincie: South Sumatera, Bengkulu e Jambi. La distanza e le difficoltà negli spostamenti complicano le opere pastorali dei sacerdoti. Ciò nonostante, decine di essi non sono voluti mancare agli esercizi spirituali.

P. Frans de Sales, a capo della Comunicazione sociale dell’arcidiocesi, racconta: “Durante il raduno, mons. Aloysius Sudarso si è caldamente raccomandato con tutti i sacerdoti di rimanere integri nei diversi aspetti della loro vita; preservare un profondo rispetto per le persone; dire nient'altro che la verità con chiarezza coscienza; mostrare compassione verso il prossimo; essere onesti e praticare una vita quotidiana semplice”. L’arcivescovo ha inoltre ribadito l’importanza della “auto-conoscenza”, invitando i sacerdoti a tenere regolari sessioni con il proprio mentore spirituale per “rimanere sulla giusta strada e non deviare”.

Anche a Semarang (Central Java - foto), due giorni di esercizi spirituali hanno preceduto la Messa del crisma, celebrata dall’arcivescovo Robertus Rubiyatmoko nella gremita cattedrale. A testimonianza della numerosa comunità cattolica cittadina, alla funzione hanno preso parte circa 300 sacerdoti e diverse centinaia di fedeli. Durante l’omelia, mons. Rubiyatmoko ha ribadito l'importanza della “sinergia” e della “integrità personale” di ciascun sacerdote, affinché egli trasformi le proprie parole in azioni. “Prendersi cura ed essere compassionevoli verso gli altri significa semplicemente questo”, ha dichiarato l’arcivescovo.

Palembang 01
Palembang 01
Palembang 02
Palembang 02
Palembang 03
Palembang 03
Pontianak 01
Pontianak 01
Pontianak 02
Pontianak 02
Pontianak 03
Pontianak 03
Pontianak 04
Pontianak 04
Pontianak 05
Pontianak 05
Pontianak 06
Pontianak 06
Semarang 01
Semarang 01
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Giovani cattolici del Nepal: Vogliamo essere “modelli” di speranza per la società
17/03/2016 10:45
Semarang, 418 sacerdoti della diocesi per un ritiro sulla vita consacrata (Foto)
19/04/2019 11:51
Card. Rosales: “Per l’Avvento, carità e preghiera”
04/12/2006
Settimana Santa, sacerdoti indonesiani celebrano la Messa del Crisma
13/04/2017 11:43
Arcivescovo di Semarang: preghiere e digiuno, per vivere la Quaresima del Signore
11/03/2011