17/07/2013, 00.00
ARABIA SAUDITA
Invia ad un amico

Riyadh teme la ‘nuova Sars’, e blocca i visti per l’Hajj

Le autorità saudite hanno deciso di diminuire i permessi d’ingresso per il Grande pellegrinaggio che mobilita milioni di persone ogni anno da tutto il mondo islamico. Alla base il virus Mers, ‘parente’ della Sars, che spaventa il governo del Regno.

Riyadh (AsiaNews - Agenzie) - Il governo saudita rilascerà un numero ridotto di visti per i pellegrinaggi dell'hajj e dell'umra del 2013. Il provvedimento, emanato dal ministero della Sanità, è stato deciso come "misura preventiva" verso il coronavirus Mers (Middle East Respiratory Syndrome), 'cugino' della Sars, che ha già causato 45 vittime (38 delle quali proprio nel Regno islamico).

La circolare del General Health Directorate (Dgs), che amministra il ministero della Sanità, è stata recapitata ai medici sauditi con scritto che "persone anziane, donne incinte e bambini con problemi di salute cronici non saranno in grado di ottenere il visto per l'hajj". Tuttavia, tale comunicato trascura di specificare sia come ciò verrà stabilito, sia una precisa soglia di età per gli anziani.

Il coronavirus Mers sta per 'Sindrome respiratoria mediorientale' ed considerato la 'Nuova Sars' per la sua familiarità con la polmonite atipica che divampò in Asia nel 2003. Per quanto la stessa Organizzazione mondiale per la Sanità abbia raccomandato attenzione senza però introdurre alcuna limitazione agli spostamenti nella regione, i recenti episodi di contagio hanno spinto Riyadh a ridurre l'affluenza nel Paese in occasione dell'hajj.

L'hajj è il quinto dei 5 pilastri dell'islam. Compiere il grande pellegrinaggio alla Mecca almeno una volta nella propria vita è infatti tra gli obblighi più ferrei di un qualunque musulmano che versi in condizioni fisiche ed economiche tali da poterlo affrontare.

Analogo, ma più libero, è invece il pellegrinaggio dell'umra, effettuabile in qualsiasi momento dell'anno. L'umra è anche detto 'minore' per la sua natura facoltativa e per distinguerlo dal 'maggiore' hajj, da compiersi invece solo nell'ultimo mese del calendario islamico. Ogni anno milioni di musulmani si radunano alla Mecca per il Grande pellegrinaggio; nel 2012, il numero complessivo di fedeli ha superato i 3 milioni. L'hajj di quest'anno cadrà tra l'8 e il 13 ottobre.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Riyadh annuncia la ripresa dell’Umra, il piccolo pellegrinaggio
24/09/2020 13:52
Imam tunisini: Riyadh usa i soldi dell’Hajj per finanziare il terrorismo islamico
27/06/2018 12:24
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Mecca, pellegrinaggio da ‘Vip’ in hotel a cinque stelle
13/08/2019 08:56
Mecca: fra tradizione e modernità, due milioni di pellegrini si preparano all’Hajj
06/08/2019 09:24