27 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 20/03/2017, 12.44

    EGITTO-VATICANO

    Si lavora al programma della visita di papa Francesco in Egitto



    Nel fine settimana si incontrano una delegazione vaticana e una del presidente egiziano. “Grande stima” di Al Sisi per papa Francesco. La visita al presidente, al patriarca copto, al grande imam di Al Azhar. Un incontro ecumenico e di preghiera per i martiri vicino alla cattedrale di san Marco, dove tre mesi fa è avvenuto un attentato. I raduni coi cattolici. La stampa ha dato la notizia, ma senza commenti. Il silenzio dei salafiti.

    Il Cairo (AsiaNews) – Una delegazione vaticana si incontrerà con una delegazione del presidente Abdelfattah Al Sisi in questo fine settimana per mettere a punto il programma della visita di papa Francesco nel Paese. La visita, annunciata due giorni fa, avverrà il 28 e il 29 aprile.

    In onore dell’ospite e per garantire la massima sicurezza, tutta la preparazione tecnica è affidata a uno staff del presidente egiziano. Due giorni fa, all’annuncio ufficiale della visita, dalla presidenza è stato diffuso un comunicato in cui si dice che “l’Egitto dà il benvenuto al suo prezioso ospite e afferma che attende con impazienza questa visita come un messaggio di pace, tolleranza e dialogo fra tutta l’umanità delle diverse religioni”. Il presidente Al Sisi, che ha visitato il papa in Vaticano nel 2014, “ha una grande stima per papa Francesco e ammira la sua statura morale e spirituale, come pure le sue coraggiose posizioni su alcuni temi internazionali”.

    Dalle informazioni ricevute da p. Rafic Greiche, portavoce della Chiesa cattolica egiziana, il programma di papa Francesco sarà molto intenso ed avviene in un periodo, quello dopo la Pasqua, in cui vi sono molti incontri, preghiere, feste. Quest’anno la Pasqua ortodossa e quella cattolica cadono nello stesso giorno.

    Il primo giorno, il 28 aprile, egli visiterà anzitutto il presidente Al Sisi, poi il patriarca copto ortodosso Tawadros II e quindi il grande imam di Al Azhar Ahmed El-Tayyeb. È molto probabile che in quest’ultima visita il pontefice si incontrerà anche con professori dell’università, dottori coranici e altre personalità del Consiglio dei saggi musulmani.

    Più tardi il papa, insieme a Tawadros, presiederà una preghiera ecumenica per i martiri. Il desiderio dei cristiani è di tenere questo momento nella sede del patriarcato copto, vicino alla cattedrale di san Marco e alla chiesa di san Pietro, dove lo scorso 11 dicembre in un attentato sono stati uccisi 25 fedeli insieme a 50 feriti. Ma per il momento la sicurezza non ha dato ancora il permesso.

    Il giorno dopo, il 29 aprile, sarà tutto dedicato agli incontri coi cattolici. Sono previsti raduni del papa insieme ai vescovi, ai sacerdoti e ai religiosi e religiose, ai laici.

    Per ora i giornali arabi hanno dato tutti la notizia della visita di papa Francesco, ma senza alcun commento, nemmeno da parte dei giornali salafiti, in genere critici verso il presidente Al Sisi e verso le altre religioni.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    18/03/2017 12:31:00 VATICANO-EGITTO
    Chiesa egiziana “felice”: il papa sarà in Egitto il 28 e il 29 aprile

    La notizia ufficiale dalla Sala stampa vaticana. L’invito pressante del presidente Al Sisi, del patriarca copto Tawadros II, del grande imam della moschea di Al Azhar. P. Rafic Greiche: Viene a confortare i cristiani d’oriente e sostenerli nella convivenza coi musulmani. Ma anche ad onorare i martiri cristiani.



    25/04/2017 12:25:00 VATICANO-EGITTO
    Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

    In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.



    25/04/2017 11:18:00 VATICANO-EGITTO
    Papa Francesco in Egitto, senza auto blindata. Il programma del viaggio

    Previsto anche un giro fra i fedeli in golf car. Il tema della visita è “Il Papa della pace nell’Egitto della pace”. Dopo la visita ad Al-Sisi e al grande imam di Al Azhar, Francesco partecipa alla Conferenza internazionale sulla pace, organizzata da Al Tayyeb. La preghiera per i martiri del terrorismo vicino alla cattedrale copta, dove vi è stato un attentato in dicembre. L’incontro coi bambini del Cairo e coi giovani del pellegrinaggio.



    10/04/2017 11:59:00 ISLAM-VATICANO-EGITTO
    Anche l’occidente contribuisce al massacro dei cristiani e della speranza del Medio oriente

    I cliché del conflitto delle civilizzazioni e delle guerre di religione. L’obbiettivo di Daesh sono i cristiani, ma anche la convivenza fra cristiani e musulmani. Gli sforzi di al Sisi per la piena cittadinanza dei cristiani in Egitto. Al Azhar e la condanna del fondamentalismo. L’occidente vende armi al Medio oriente, che vanno a finire in mano allo Stato islamico. Ripensare a tutto il discorso di Benedetto XVI a Regensburg.



    25/04/2017 14:54:00 EGITTO-VATICANO-ISLAM
    Patriarca cattolico di Alessandria: La visita di papa Francesco segnerà un rinnovamento della Chiesa in Egitto

    Amba Ibrahim Isaac spiega la sua gioia per la venuta di papa Francesco e le sue inquietudini verso il suo Paese colpito dal terrorismo. I rapporti fraterni con Tawadros II e quelli con Al Azhar e con il presidente Al Sisi. Il rinnovamento della Chiesa con nuove istituzioni, nell’impegno sociale, nella valorizzazione dei laici, uomini e donne.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    I 60 anni dell’Associazione patriottica cinese: la Chiesa sottomessa alla politica

    Shan Ren Shen Fu (山人神父)

    Sebbene in tono basso - forse per i dialoghi col Vaticano - è risuonato ancora lo slogan per una Chiesa “autonoma” e “indipendente” (dalla Santa Sede) e sottomessa in tutto alla politica del Partito. I vescovi ufficiali muoiono come “funzionari di Stato”, lontani dai fedeli. Alcuni sono richiesti di iscriversi al Partito che obbliga i suoi membri all’ateismo. Fra i vescovi ufficiali mancano “testimoni”, ma vi sono alcuni “opportunisti”. L'opinione di un sacerdote della Chiesa ufficiale.


    VATICANO
    Papa: appello per “moderazione e dialogo” a Gerusalemme



    All’Angelus Francesco, preoccupato per le violenze in atto nella Città santa, invita a pregare  preghiera “affinché il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace”. Il male e il bene sono “intrecciati” in ognuno di noi e non spetta all’uomo distinguere né giudicare.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®