28 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 08/05/2012, 00.00

    SRI LANKA

    Suore cattoliche in Sri Lanka per combattere la crisi economica

    Melani Manel Perera

    Un gruppo di religiose si è incontrato per capire come aiutare in modo pratico la popolazione. I prezzi di farina, latte in polvere, gas e cemento sono aumentati. La gente fatica ad arrivare a fine mese, mentre il governo è preoccupato dei progetti che renderanno l’isola una “Meraviglia dell’Asia”.

    Colombo (AsiaNews) - La crisi economica mondiale colpisce anche lo Sri Lanka, e un gruppo di religiose vuole "fare la differenza" per salvare la popolazione. Da qualche giorno infatti un chilo di farina di frumento costa 97,5 rupie (circa 0,60 euro). Il prezzo è aumentato di 8,5 rupie (circa 0,5 euro) in più. A ruota sono saliti anche latte in polvere, gas e cemento, gettando in grave difficoltà la maggior parte della popolazione. Intanto però, il governo risponde pubblicizzando i suoi piani per rendere l'isola una "Meraviglia dell'Asia": mega progetti turistici che favoriscono le multinazionali straniere e colpiscono le persone con espropri forzati e violazioni di vario genere.

    Contro questa crisi economica e sociale, suore cattoliche di diverse congregazioni si sono incontrate per capire come intervenire e aiutare la popolazione. Intitolato "Il legame delle sorelle per la giustizia, la verità e la riconciliazione", il raduno si è tenuto al Centro per la società e la religione, famoso per il grande lavoro di assistenza tra 1986 e il 1991, in piena guerra civile.

    Secondo le religiose, la situazione attuale richiede "un impegno diverso", non più da "estranei", ma da "persone coinvolte in prima persona". "La preghiera e il Vangelo - racconta una suora ad AsiaNews - ci hanno illuminato e indicato il cammino da percorrere". Un'altra religiosa, sr. Christine, ribadisce: "Non possiamo chiudere i nostri occhi e continuare a fingere che vada tutto bene. La società ha bisogno di aiuto". 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/08/2012 SRI LANKA
    Profughi di Mullikulam, l’aiuto delle suore della Sacra Famiglia
    Per la prima volta, 215 famiglie hanno ricevuto aiuti sanitari e alimentari: riso, farina, latte in polvere, saponi e medicinali. Cacciati 20 anni fa dal loro villaggio nel distretto di Mannar, i tamil cattolici vivono ora in una giungla, senza possibilità di lavorare.

    17/11/2012 INDIA
    Andhra Pradesh, suore cattoliche portano acqua potabile a 250 famiglie tribali
    Gli abitanti del villaggio di Koderna (distretto di East Godavari) bevevano acqua inquinata e combattevano contro malaria e tifo. Cinque suore della Croce hanno creato una pompa per attingere da una fonte pulita, e aperto una scuola e un dispensario.

    05/06/2012 INDIA
    Suore cattoliche: Ayurveda e agopuntura, per curare spirito e corpo dei nostri malati
    Nel Prathnalaya (“Casa della preghiera”) di Bandra (Mumbai) le Pie discepole del Divino Maestro accolgono gente di ogni casta e religione. In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, spiegano come sfruttare i benefici di erbe e terapie naturali per l’uomo.

    05/03/2015 SRI LANKA
    Sri Lanka, protesta pacifica contro un porto: la polizia usa la forza su alcune suore
    Laici e leader religiosi cristiani e buddisti, insieme ad ambientalisti, stavano manifestando contro il progetto cinese di una città portuale a Colombo, giudicato illegale. Un giorno dopo la repressione della protesta, il governo ha interrotto i lavori di costruzione.

    15/10/2007 IRAN
    La popolarità di Ahmadinejad è in crisi fra coloro che lo votarono
    Un sondaggio rivela che il 53% delle persone che nel 2005 lo hanno eletto presidente non farebbero la stessa scelta. A trarne vantaggio sarebbe Rafsanjani. Negativo anche il giudizio sull’attuale governo, approvato però in politica estera e tutela dei principi islamici.



    In evidenza

    POLONIA – CINA – GMG
    I trucchi e le violenze di Pechino per fermare i giovani cinesi alla Gmg

    Vincenzo Faccioli Pintozzi

    Il governo ha bloccato ieri un gruppo di 50 giovani pellegrini, già imbarcati su un aereo diretto a Cracovia. Interrogati per ore all’immigrazione, sono stati “ammoniti” e rimandati a casa con l’ordine di non contattare nessuno all’estero. Nel frattempo, per i luoghi centrali della Giornata mondiale della Gioventù si aggirano “giovani cattolici cinesi”, in gruppi di cinque o sei persone, che hanno il compito di spiare i compatrioti. Lavorano per Istituti culturali o aziende cinesi in Polonia.


    ISLAM-EUROPA
    P. Samir: Terrore islamico in Francia e Germania: crisi dell’integrazione, ma soprattutto crisi della politica

    Samir Khalil Samir

    Il sequestro e l’uccisione di un sacerdote vicino a Rouen (Francia) e i vari attacchi a Würzburg, Monaco, Ansbach (Germania) sono stati compiuti da gente molto giovane e indottrinata con facilità. La Germania era un modello per l’integrazione dei rifugiati. Ma l’islamismo radicale non si lascia assimilare. Esso è sostenuto da Arabia saudita e Qatar. Non c’è altra strada all’integrazione. Ma occorre dire la verità: nel Corano ci sono elementi di guerra e violenza. Ignoranza e perdita di senso morale dei politici occidentali.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®