31 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 27/03/2010, 00.00

    RUSSIA

    Testimoni di Geova“estremisti” e “ostili”: sequestri e incendi



    A Tambov sono state sequestrate bibbie, libri, computer. Continuano anche le violenze contro i membri. Una Sala del regno è stata bruciata a Budennovsk (Stavropol).
    Mosca (AsiaNews) – Testimoni di Geova ancora nel mirino delle forze di polizia e della magistratura russa. Lo scorso 17 marzo un gruppo di agenti ha fatto irruzione al mattino nelle case di alcune famiglie residenti nella città di Tambov (nell’ovest del Paese). Ordinanza del tribunale alla mano, i poliziotti hanno perquisito le abitazioni e sequestrato un centinaio di libri, tra cui copie del Nuovo Testamento, computer e altro materiale elettronico e cartaceo che documenterebbe l’attività dell’organizzazione religiosa. Secondo la polizia, il materiale conteneva “incitamento all’odio religioso” e molti libri rientrerebbero nell’elenco federale dei testi estremisti, ampliato di recente dal governo con l’inserimento di nuove pubblicazione dei testimoni di Geova.
     
    L’ordinanza del tribunale per la perquisizione è basata su un recente caso avviato a norma dell'articolo 282 del Codice Penale della Federazione russa: “Incitamento all’odio o all’ostilità”.  
    Continuano anche le aggressioni fisiche contro i fedeli della comunità. La notte del 20 marzo un incendio è esploso in una “Sala del regno” (come si chiamano i luoghi di culto dei testimoni di Geova) nella città di Budennovsk, nella regione di Stavropol. Sospetti fondati, all’interno della comunità, parlano di incendio doloso. 
     
    Accusati da tempo di promuovere uno stile di vita settario e ostile alla Federazione russa, la situazione dei testimoni di Geova è andata peggiorando dopo la sentenza di settembre scorso, quando la Corte provinciale di Rostov ha stabilito lo scioglimento dell’organizzazione, la confisca dei beni e il divieto di ogni attività a Taganrog, Neklinov e Matveevo-Kurgan per attività estremiste. 
     
    Arresti, interrogatori e denunce penali ai danni dei Testimoni di Geova, tacciati come “setta” dalle “attitudini non amichevoli verso le altre Chiese”, sono diventate sistematiche in molte regioni russe. Le autorità non gradirebbero alcune pratiche dei fedeli come l’obiezione di coscienza verso il servizio militare, il rifiuto all’uso delle armi, la rinuncia alle trasfusioni di sangue e la richiesta di dedizione totale degli adepti alla vita della comunità.
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    06/04/2010 RUSSIA
    Cresce l’islamofobia dopo l’attentato al Metro di Mosca
    Ragazze musulmane aggredite perché portano il velo. Altre picchiate nella metropolitana e costrette a scendere. Scritte anti-russe e filo-islamiche. L’islamofobia fa comodo all’irredentismo caucasico, ma anche al governo centrale.

    05/10/2009 RUSSIA
    Anche per la Corte dell’Altai i Testimoni di Geova sono "estremisti" da condannare
    Sotto accusa alcune pubblicazioni che conterrebbero incitamenti allo scontro religioso. L’organizzazione si difende affermando che gli stessi testi sono distribuiti in 200 Paesi del mondo. La sentenza dell’Altai rispecchia la condanna già decretata dalla corte di Rostov a metà settembre. Processi con accuse analoghe sono in corso in altri tribunali russi.

    17/09/2009 RUSSIA
    Il tribunale di Rostov mette al bando i Testimoni di Geova: estremisti religiosi
    Il tribunale ha stabilito lo scioglimento dell’organizzazione, la confisca dei beni e il divieto di ogni attività nelle città di Taganrog, Neklinov e Matveevo-Kurgan. Il movimento religioso accusa i giudici di violazione della libertà religiosa e si appella alla Corte europea per i diritti umani.

    11/01/2010 RUSSIA
    Il governo russo conferma le condanne verso i Testimoni di Geova
    Il ministero della Giustizia conferma le decisioni della Corte suprema. In corso procedimenti in diverse città russe per mettere fuorilegge i fedeli bollati come “estremisti religiosi”. A Capodanno, bottiglie molotov contro una Sala del Regno vicino a Volgograd.

    11/12/2009 RUSSIA
    La Corte suprema conferma: fuori legge i Testimoni di Geova a Rostov
    Confermata la sentenza emessa a settembre dal tribunale provinciale della città sul Mar Nero. Le comunità delle città di Taganrog, Neklinov e Matveevo-Kurgan non possono più svolgere attività e vanno sciolte. Bandite 34 pubblicazioni dal “contenuto estremistico” e confiscati gli immobili. I Testimoni di Geova si rivolgono alla Corte europea.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Nei dialoghi Cina-Santa Sede c’è silenzio sul destino dei preti sotterranei

    Zhao Nanxiong

    Entro la fine dell’anno, tutti i sacerdoti devono registrarsi per ricevere un certificato che permetta loro di esercitare il ministero. Ma la richiesta deve passare attraverso l’Associazione patriottica, i cui statuti sono “incompatibili” con la dottrina cattolica. Molti sacerdoti, ufficiali e non ufficiali, sono in un grande dilemma.


    IRAQ
    Alqosh, nonostante l'Isis la Chiesa festeggia la prima comunione di cento bambini



    Nella festa dell’Assunta l’intera comunità ha partecipato alla funzione, celebrata da Mar Sako. Vicario patriarcale: momento storico per una cittadina di frontiera a lungo minacciata dai jihadisti. Il primate caldeo invita i bambini a “contribuire alla vita della comunità”. A Kirkuk sua beatitudine ha inaugurato una grotta dedicata alla Madonna. 


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®