19/01/2019, 08.45
GIAPPONE
Invia ad un amico

Tokyo, negli hotel falliscono i robot e tornano gli umani

Gli androdi si rompono spesso, sono costosi da mantenere e irritano i clienti. Sono incapaci a rispondere a domande impreviste e se si bagnano, si fermano e non riescono a portarti le valigie in camera.

Tokyo (AsiaNews) – Gli hotel della catena Henn-na erano diventati famosi nel 2015 perché la maggior parte del personale era stata sostituita da robot. Ma la compagnia sta tornando sui suoi passi: gli androidi dell’intelligenza artificiali si rompono spesso, sono costosi da mantenere e soprattutto irritano i clienti perché non sanno rispondere alle loro domande o non capiscono bene il loro accento. Per questo, per molti lavori, si sta tornando ad assumere esseri umani in carne ed ossa.

Ad esempio, alcuni hotel hanno “licenziato” i robot a forma di dinosauro alla reception: non sanno rispondere quando i clienti domandano qualche speciale divertimento in città, o sono troppo lenti nel registrare i passaporti, creando code infinite al desk.

Un cliente si è lamentato che il robot assistente in camera lo svegliava di continuo domandandogli cosa desiderava, scambiando il russare dell’ospite per un comando!

Vengono sostituiti perfino i robot-valletti, portatori di valigie: quando piove, si bagnano e rimangono immobili.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il robot-monaco buddista canta e suona il tamburo ai funerali
24/08/2017 10:54
Nuove tecnologie: il 72% dei laureati thai a rischio disoccupazione entro il 2030
13/09/2018 10:30
Pechino, il perfetto Stato di polizia con l’aiuto di data-base e intelligenza artificiale
24/07/2017 14:45
Tokyo, un robot con le fattezze del defunto per vivere 49 giorni di lutto (Video)
18/08/2018 08:00
Papa: di fronte al mistero di Dio l'intelligenza "diventa pazza", ma aiutano "contemplazione, vicinanza e abbondanza"
22/10/2013