2 Marzo 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 08/07/2008
GIAPPONE
Toyota lancia l’auto ibrida a pannelli solari
I pannelli alimenteranno il circuito dell’aria condizionata all’interno della vettura. La soluzione serve a soddisfare la crescente richiesta di mezzi “ecologici”, ma resta la difficoltà di trasformare l’energia solare in combustibile per la vettura.

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) – La Toyota, gigante giapponese dell’industria automobilistica, ha installato dei pannelli solari su alcuni modelli della nuova Prius (v. foto), la prima autovettura ibrida prodotta dalla compagnia. La decisione della casa nipponica intende soddisfare la sempre maggiore richiesta di auto “ecologiche” e ovviare al problema dell’aumento del prezzo dei carburanti.

Secondo il quotidiano giapponese Nikkei i nuovi modelli saranno dotati di pannelli solari sul tettino, i quali forniranno dai 2 ai 5 kilowatt di elettricità; essi serviranno ad alimentare il circuito di aria condizionata per le versioni “lusso”. Resta comunque difficile la trasformazione di energia solare in combustibile per la vettura, ma va sottolineato il significato simbolico alla base della decisine presa dai progettisti e che intende abbattere in tutti i modi le “emissioni inquinanti”.

Anche questa terza edizione della Prius sarà alimentata da due motori, uno elettrico e l’altro a benzina. Il portavoce della Toyota non ha voluto quantificare la spesa prevista per l’installazione dei pannelli – realizzati dalla multinazionale giapponese Kyocera  – e il numero dei veicoli che verranno prodotti con questa soluzione all’avanguardia. La Prius resta comunque la prima auto ibrida prodotta su larga scala: entrata in commercio nel Paese del Sol Levante nel 1997 e nel 2000 nel resto del mondo, ad oggi vanta un milione di esemplari venduti.

 

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
14/11/2012 GIAPPONE
Toyota richiama altre 2,77 milioni di vetture
10/02/2010 GIAPPONE
Tokyo: mercato dell’auto in ginocchio, Honda e Toyota ritirano milioni di vetture
06/08/2004 georgia
Problemi ambientali per l'oleodotto da Baku a Ceyhan
13/04/2005 GIAPPONE - CINA
Il Giappone sfida la Cina sui giacimenti di gas
28/05/2013 CINA - UE
Europa divisa sui dazi ai pannelli solari della Cina

In evidenza
EGITTO - ISLAM
Le parole di al-Tayeb e di al-Sisi un grande passo per una rivoluzione dell'islam
di Samir Khalil SamirIl grande imam di Al-Azhar ha denunciato le interpretazioni basate sulla lettera del Corano e della sunna, brandite dai fondamentalisti e dai terroristi islamici; sostiene l'urgenza di una riforma dell'insegnamento dell'islam fra i laici e gli imam; domanda la fine della scomunica (takfir) reciproca fra sunniti e sciiti. E il presidente egiziano al-Sisi ha deciso di combattere lo Stato islamico dopo la decapitazione di 21 cristiani copti, che egli ha definito "cittadini egiziani" a parte intera.
ARABIA SAUDITA - ISLAM
Imam di Al-Azhar: Per fermare l'estremismo islamico occorre una riforma dell'insegnamento religiosoPer Ahmed al-Tayeb è urgente stilare un nuovo curriculum di studi per evitare una "cattiva interpretazione" del Corano e della sunna. Il terrorismo islamico mette in crisi l'unità del mondo musulmano. Il "nuovo colonialismo globale alleato al sionismo mondiale". Il discorso del re saudita.
HONG KONG - CINA - VATICANO
Card. Zen: Sembra che qualcuno voglia farci tacere
di Card. Joseph Zen Ze-kiunIl diffuso ottimismo sul miglioramento del dialogo fra Santa Sede e Cina sembra non avere fondamento. Alcune "tendenziose" interviste a vescovi cinesi, frenati nella libertà di parlare. Le questioni fondamentali sono sempre aperte: chi nomina i vescovi; cosa fare dell'Associazione patriottica. La guida della Lettera di Benedetto XVI ai cattolici cinesi, citata anche da papa Francesco. Un non accordo è meglio di un cattivo accordo. Cosa è successo a mons. Cosma Shi Enxiang? E a mons. Giacomo Su Zhimin? Un'animata riflessione del vescovo emerito di Hong Kong, campione della libertà religiosa in Cina.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate