25/10/2019, 10.40
CINA – UNIONE EUROPEA
Invia ad un amico

Ue contro la Cina: il Premio Sakharov all’accademico uiguro Ilham Tohti

Il riconoscimento dedicato alla “libertà di pensiero” è il più importante dell’Unione europea. Tohti, 50 anni oggi, è in carcere dal 2014 con una condanna all’ergastolo per separatismo. Ha lottato per il dialogo tra il suo gruppo etnico e la maggioranza han. Presidente Parlamento Ue: “Chiediamo il rilascio immediato”.

Bruxelles (AsiaNews/Agenzie) – Il Parlamento europeo ha assegnato all’accademico uiguro Ilham Tohti il Premio Sakharov 2019 per la libertà di pensiero, il riconoscimento più prestigioso dell’Unione europea. Tohti, 50 anni oggi, da anni si batte per i diritti della sua minoranza nella Regione autonoma del Xinjinag e per questo Pechino lo ha imprigionato. Nell’annunciare il Premio, il presidente del Parlamento David Sassoli ha chiesto alle autorità cinesi il suo “immediato rilascio”.

Tohti è stato scrittore, economista e professore all’università Minzu (delle minoranze) a Pechino. Egli è in carcere dal 2014 per scontare una condanna all’ergastolo con l’accusa di “separatismo”. In realtà, per 20 anni ha lavorato per incentivare il dialogo tra la minoranza uigura e la maggioranza di etnia han nel Xinjiang.

Sassoli ha dichiarato che Tohti “ha dedicato la propria vita” per rappresentare il suo gruppo etnico ed è una “voce di moderazione e riconciliazione”. La figlia Jewher Ilham, che vive negli Stati Uniti, ha dichiarato: “Sono così orgogliosa e grata che gli sforzi di mio padre per portare pace e armonia al popolo uiguro siano stati riconosciuti in tutto il mondo. Spero che questo premio spingerà altri Paesi a parlare e agire contro le atrocità che gli uiguri sopportano”.

Gli uiguri sono un’etnia turcofona di religione musulmana che abita lo Xinjiang. La Cina è accusata di aver rinchiuso contro la loro volontà almeno un milione di loro, sottoposti a lavaggio del cervello per indebolire il loro attaccamento alla fede islamica. Contro le testimonianze di molti sopravvissuti, Pechino ha sempre sostenuto che i campi sono soltanto dei “centri di formazione professionale”.

Dolkun Isa, presidente del World Uyghur Congress che riunisce la diaspora della minoranza, gioisce alla decisione Parlamento europeo definendo la vita e gli ideali di Tohti “una ispirazione per il popolo uiguro. Il suo trattamento è stato precursore dei crimini contro l’umanità cui il governo cinese ha poi sottoposto la popolazione uigura”. “Chiediamo alla Cina – ha aggiunto – l’immediato rilascio di Tohti e di tutti gli altri detenuti nel Paese”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Candidato al Sakharov l'accademico uiguro Ilham Tohti
20/09/2019 10:06
Candidato al Premio Sakharov l’accademico uighuro Ilham Tohti
19/09/2016 08:49
A Ilham Tohti il premio Vaclav Havel per i diritti umani
01/10/2019 10:25
L’Ue premia il dissidente cinese Hu Jia, nonostante le “minacce” di Pechino
23/10/2008
Tante promesse e pochi fatti: i risultati della visita di Emmanuel Macron in Cina
11/01/2018 12:35