02/08/2019, 09.09
TURCHIA-ASIA CENTRALE
Invia ad un amico

Unica Camera di commercio per sei Paesi turcofoni

di Marian Demir

La decisione presa da Turchia, Azerbaijan, Kazakistan, Kirghizistan, Turkmenistan, Uzbekistan. Il loro potenziale economico si aggira sui 1100 miliardi di dollari Usa. Importante cooperazione in campo linguistico, economico, energetico.

Istanbul (AsiaNews) – Il Consiglio di cooperazione fra i Paesi di lingua turca ha varato una comune Camera di commercio e dell’industria, che collega sei Paesi: Turchia, Azerbaijan, Kazakistan, Kirghizistan, Turkmenistan, Uzbekistan. Il Consiglio, fondato nel 2009, ha come scopo di promuovere la collaborazione e lo sviluppo fra i Paesi che usano la lingua turca. Il potenziale economico dei sei Paesi riuniti si aggira sui 1100 miliardi di dollari Usa. L’Assemblea generale del Consiglio si è riunita ad Istanbul nei giorni scorsi. Erano presenti solo i rappresentanti dei primi tre Paesi. Finora, la cooperazione fra i Paesi turcofoni ha dato frutti in campo linguistico, economico e soprattutto energetico.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Turkmenistan, pronto il gasdotto verso la Cina
22/08/2006
Il Turkmenistan aumenta del 50% il prezzo del gas e Mosca lo compra
07/09/2006
Pechino, la “pacifica” invasione dell’Asia Centrale
05/01/2011
Paesi ex sovietici di nuovo uniti da trattato di libero scambio
20/10/2011
A tre anni dal massacro di Andijan, continuano torture e caccia all’uomo
15/05/2008