13/11/2020, 12.11
BANGLADESH
Invia ad un amico

Vescovi cattolici ricevuti da Sheikh Hasina. Il pellegrinaggio alle radici della nazione

di Sumon Corraya

All’incontro col premier era presente anche il nunzio vaticano mons. George Kocherry. I vescovi hanno espresso preoccupazione per le persecuzioni di cui i cristiani sono oggetto e lodato il governo di Dhaka per l’ospitalità data ai profughi Rohingya. La figura di Mujibur Rahman, Padre della Nazione.

Dhaka (AsiaNews) – Un gruppo di vescovi cattolici sono stati ricevuti ieri dal premier Sheikh Hasina nella sua residenza ufficiale di Ganabhaban, nella capitale. La delegazione di quattro membri comprendeva il card. Patrick D’Rozario, il nunzio vaticano mons. George Kocherry, il nuovo arcivescovo di Dhaka mons. Bejoy Nicephorus D’Cruze, il suo vescovo ausiliare mons. Shorot Francis Gomes.

Mons. Bejoy racconta ad AsiaNews che il gruppo ha passato 35 minuti insieme al Primo ministro. “Durante la visita – spiega – abbiamo condiviso con lei le attività della Chiesa e le abbiamo espresso la nostra preoccupazione sulle persecuzioni di cui i cristiani sono oggetto. Spesso le vittime sono i nostri fedeli dei gruppi etnici di minoranza. L’abbiamo informata, così lei potrà agire subito se avviene qualche caso. Abbiamo anche ringraziato Sheikh Hasina per l’ospitalità data ai profughi Rohingya e le abbiamo detto che la Caritas Bangladesh sta lavorando per loro”.

I vescovi hanno donato 5milioni di taka (circa 50mila euro) per il fondo del premier a sostegno dei malati di Covid-19. Essi hanno assicurato che i cristiani saranno sempre vicini a lei in qualunque situazione di bisogno.

I vescovi hanno anche raccontato a Sheikh Hasina del loro pellegrinaggio compiuto nei giorni precedenti in diversi luoghi significativi per la storia del Bangladesh, fra cui la tomba del Padre della Patria Mujibur Rahman a Tungipara.

Mujibur Rahman (1920-1975) è stato il capo dell’Awamy League, fra i primi a spingere verso una politica non legata ai gruppi confessionali (islamici). È stato anche il primo capo di governo del Bangladesh indipendente.  Sheikh Hasina è la figlia di Mujibur, scampata al massacro della famiglia, avvenuto nel 1975 ad opera di militari.

Sheikh Hasina ha commentato: “Il Padre della Nazione, Bangabandhu Sheikh Mujibur Rahman ha messo sempre al primo posto l’umanità e il suo affetto verso il popolo è stato senza limiti. Ciò che io sto facendo ora è un riflesso delle idee del Padre della Nazione”.

Il pellegrinaggio dei vescovi si è svolto fra il 6 e il 10 novembre, visitando alcuni luoghi significativi a Khulna e nella diocesi di Rajshahi. Oltre alla tomba del Padre della Nazione, i pastori hanno visitato anche comunità cattoliche protestanti e musulmane.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Studenti e insegnanti islamisti arrestati per aver danneggiato la statua di Mujibur Rahman (VIDEO)
07/12/2020 11:25
Partiti islamici: No alle statue di Mujibur Rahman, il Padre della patria, sono un idolo
30/11/2020 13:04
Si insedia il nuovo arcivescovo di Dhaka: Inadeguati, peccatori, ma seguiamo Gesù (VIDEO)
27/11/2020 13:00
Mons. Bejoy D’Cruze è il nuovo arcivescovo di Dhaka
30/09/2020 15:48
Mons. Bejoy: i leader religiosi pregheranno insieme al papa contro il coronavirus
12/05/2020 09:22