22 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 15/11/2016, 08.53

    RUSSIA-USA

    Vladimir Putin telefona a Donald Trump



    La promessa di continuare i contatti telefonici e vedersi al più presto. Collaborazione su molti temi, fra cui lotta al terrorismo internazionale e la pace in Siria.

    Mosca (AsiaNews) – Il presidente russo Vladimir Putin ha telefonato al neo-eletto presidente Usa Donald Trump. Oltre alle congratulazioni per la vittoria elettorale, egli ha discusso sulle possibilità di migliorare i rapporti fra i due Paesi.

    Una dichiarazione del Cremlino definisce “molto insoddisfacenti” i rapporti attuali fra le due potenze, proponendo un “lavoro comune per normalizzare i rapporti verso una cooperazione costruttiva su un largo ventaglio di temi”.

    I due presidenti sono d’accordo nell’impegno comune a combattere il terrorismo internazionale e a trovare vie per la pace in Siria, oltre che potenziare il commercio fra i due Paesi.

    Durante l’amministrazione Obama i rapporti fra Washington e Mosca sono scesi al loro livello più basso dai tempi della Guerra fredda. Oltre alle differenze e l’inimicizia mostrate in Medio oriente, soprattutto verso il destino del presidente siriano Bashar Assad, l’invasione della Crimea ha portato a una serie di sanzioni economiche contro la Russia e ad un incremento della difesa militare nei Paesi della Nato.

    In una dichiarazione dall’ufficio di Trump, si afferma che il neo-presidente desidera avere “una forte e duratura relazione con la Russia e il popolo russo”.

    Durante la campagna elettorale Usa, Trump è stato accusato dalla sua rivale di essere “sponsorizzato” da Putin e si è spesso citata la minaccia di hacker russi sul conto dei voti.

    Da parte sua Trump ha dichiarato che avrebbe tolto le sanzioni contro la Russia e avrebbe potuto riconoscere l’annessione della Crimea.

    Putin e Trump si sono accordati per nuovi e continui contatti telefonici, nell’attesa di un incontro personale in futuro.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    18/11/2016 08:15:00 RUSSIA-USA
    Patriarcato di Mosca: con Trump gli americani hanno votato per il cambiamento

    Il metropolita Hilarion, capo della diplomazia della Chiesa ortodossa russa, esprime “speranza” nel miglioramento delle relazioni internazionali grazie al nuovo presidente Usa. “Miope e sbagliata” la politica americana in Medio Oriente. Le congratulazioni di Kirill. Collaborare contro l'estremismo e il terrorismo.



    30/12/2016 08:49:00 RUSSIA-USA
    Washington espelle 35 diplomatici russi. Mosca aspetta Trump

    Hanno 72 ore per lasciare il Paese. Chiusi anche due edifici usati dall’intelligence russa. L’accusa è di attacchi informatici che avrebbero influenzato le elezioni americane e penalizzato Hillary Clinton. Obama chiama i Paesi “amici e alleati” a impegnarsi contro la Russia. Una nuova edizione della Guerra Fredda, che favorisce l’escalation militare e l’economia. Trump: Andiamo oltre.



    04/08/2017 10:50:00 RUSSIA
    Le nuove sanzioni Usa contro Mosca, una guerra anche interna alla Russia

    I cambiamenti economici dovuti alle sanzioni rafforzano le opposizioni. Le sanzioni sono divenuti il tema della campagna di Aleksej Naval’nyj. Il giornale Vedomosti: Nella lotta contro “il nemico esterno” la Russia è riuscita a punire se stessa. Grigorij Javlinskij: Fiasco completo di tutta la politica estera di Putin.



    16/11/2016 08:54:00 SIRIA - STATI UNITI - RUSSIA
    Conflitto siriano: per Assad, Trump è un “alleato” nella lotta al terrorismo

    In campagna elettorale il neo presidente Usa aveva definito una “pazzia” la campagna contro Damasco. Il leader siriano invita alla “cautela” nel “giudicare” le scelte di Trump. Ma restano i “dubbi” sul fatto che possa “mantenere” le promesse. Mosca e Damasco riprendono i bombardamenti ad Aleppo. 

     



    07/04/2017 07:46:00 SIRIA-USA
    Stati Uniti: 59 missili contro una base siriana in risposta all’attacco con armi chimiche

    Colpita la base di Shayrat, da dove sarebbero partiti gli aerei per il raid con armi chimiche ad Idlib. Morti e feriti: le forze della base avevano liberato Palmira. Il Pentagono ha avvertito la Russia prima dell’attacco. Tillerson: Nessun ruolo per Assad in Siria.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®