31/08/2019, 09.00
INDIA
Invia ad un amico

West Bengal, una statua di Madre Teresa per promuovere l’armonia

La raffigurazione della santa di Calcutta è stata installata al centro di un famoso mercato, frequentato ogni settimana da migliaia di persone. L’iniziativa è del gruppo interreligioso Nepalgunge More Bebasahi Committee. Imam: “Lei vive nei nostri cuore come una Madre”.

New Delhi (AsiaNews/Agenzie) – Promuovere l’armonia tra le religioni e i valori laici dell’India: per questo motivo una statua di Madre Teresa è stata installata al centro di un rinomato mercato, cuore pulsante dell’economia locale a pochi chilometri da Calcutta, in West Bengal. L’iniziativa nasce dal gruppo interreligioso Nepalgunge More Bebasahi Committee, che ha svelato al pubblico la raffigurazione della santa il 27 agosto scorso, giorno in cui ricorreva il 109mo anniversario della sua nascita.

Il mercato di Nepalgunge Hatt è situato all’incrocio con Bishnupur, nel distretto di South 24 Parganas, a 15 km dalla capitale statale. È frequentato da migliaia di persone tre volte a settimana, quando avviene lo scarico di frutta e verdura fresca. I compratori arrivano anche da Calcutta per la qualità dei prodotti.

Alla cerimonia erano presenti persone di ogni fede e esponenti delle varie religioni che compongono il Paese. A nome dei cristiani, mons. Shyamal Bose, vescovo coadiutore della diocesi di Baruipur. Egli ha raccontato di aver conosciuto la suora di Calcutta, che vedeva Dio nel volto dei poveri, quando era un giovane seminarista. Poi ha assicurato: “La santa intercederà per i suoi amati figli del Bengala”.

Sathya Ranjan Panja, segretario del comitato del mercato, riferisce che la statua della fondatrice delle Missionarie della Carità, conosciuta in tutto il mondo come esempio di carità e misericordia, è stata posizionata accanto a quella dello Swami Vivekananda (foto 2), mistico indiano del 19mo secolo e riformatore sociale. “Le persone della zona – dice – avvertivano il bisogno di avere la statua della Madre vicino a quella dello swami. Abbiamo pensato che il momento appropriato fosse l’anniversario della nascita”.

Date le migliaia di avventori che frequentano il mercato ogni settimana, Panja sottolinea: “Questo villaggio non è solo un’importante zona commerciale, ma soprattutto un centro nevralgico socio-culturale per tutti i villaggi vicini”. Sahidulla Khan, imam della moschea locale, ha ricordato il contributo di Madre Teresa in favore dei poveri di Calcutta. “Lei vive nei nostri cuori – ha detto – come ‘Maa’ (madre)”.

Hari Gopal Chakraborti, leader indù e presidente del Vivekananda Atma Jagatan Manch, ha affermato: “È importante avere l’immagine di Madre Teresa al centro del mercato. È un chiaro messaggio alla popolazione che noi sosteniamo i valori laici del nostro Paese e promuoviamo la pace tra le religioni”. Il capo spirituale indù ha evidenziato: “L’India sta attraversando un periodo difficile, in cui frange estremiste vorrebbero conquistare il potere per scopi personali, istigano l’odio tra la maggioranza in nome della religione. Noi siamo qui uniti per bloccare tali sentimenti tra di noi in questa parte del mondo”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Calcutta, il sinodo dell’arcidiocesi nell’eredità di Madre Teresa
03/10/2017 08:46
Sister Prema: Madre Teresa, donaci la tua fedeltà a Dio e ai poveri
26/08/2019 11:32
Calcutta, una messa nell'anniversario della nascita di Madre Teresa (Foto e Video)
26/08/2019 08:51
Prima festa ufficiale per la beata Madre Teresa
06/09/2004
Calcutta, pellegrini cinesi pregano sulla tomba di Madre Teresa
05/03/2019 10:56